funicolare-ritom-nessun-problema-di-sicurezza
A causa del Covid i conducenti utilizzano solo la postazione di comando nella cabina a monte (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
4 ore

Nell’ex Arsenale di Biasca un maxi deposito d’arte

Il Municipio conferma le valutazioni fatte con gli specialisti e chiede al Cc il credito di progettazione per un Centro di competenza pubblico-privato
Grigioni
6 ore

Ferme alcuni giorni le due teleferiche della Calanca

Lavori di manutenzione a inizio luglio per gli impianti Selma-Landarenca e Arvigo-Braggio
Mendrisiotto
6 ore

Un Centro di competenze per reagire ai cambiamenti climatici

La Supsi dà vita a una unità di lavoro che farà leva sulle conoscenze della Scuola e l’intesa con enti pubblici e privati
Bellinzonese
6 ore

Serata mondana per la classe 1962 di Bellinzona

Il 15 giugno alla capanna dei canoisti si mangia, si beve e si danza
Luganese
6 ore

‘Troppi indizi’, due rapinatori condannati alle Criminali

Gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sul tentato colpo alla Raiffeisen di Monteggio del 2016 e sulla rapina a un distributore
Grigioni
7 ore

Altri tagli alla casa anziani Mater Christi di Grono

Personale: dopo i 5 del gennaio 2021, se ne aggiungono ora 4 e mezzo. I letti occupati rimangono 35 su 50. Parla il nuovo presidente Mantovani
Mendrisiotto
7 ore

Mountain bike sul San Giorgio? Stan e Pro Natura pedalano contro

Le due associazioni hanno deciso di ricorrere contro l’autorizzazione municipale alla trasformazione di 36 km di sentieri in piste per Mtb
Luganese
8 ore

Rissa in centro Lugano, 22enne autore e vittima: condannato

Il giovane, accoltellato da un coetaneo tre anni fa, ha chiesto l’assoluzione. La Corte ha confermato il decreto d’accusa, pur dimezzando la pena
19.07.2021 - 17:19

Funicolare Ritom, 'nessun problema di sicurezza'

Durante una corsa, il freno di emergenza, solitamente azionabile solo dai conducenti, era raggiungibile dai passeggeri. Il problema è stato risolto.

Domenica 18 luglio sulla funicolare del Ritom vi sarebbe stato un “gravissimo problema di sicurezza”. Stando a un passeggero, “la tapparella che chiude ermeticamente la pulsantiera dei comandi” si è aperta “lasciando tutti i pulsanti di comando liberi di essere manipolati da chiunque”, si legge in una e-mail inviata ai media, alla società che gestisce l'impianto e alla polizia. Arturo Mottini, capotecnico della Funicolare Ritom Sa, da noi contattato, conferma l'accaduto, precisando tuttavia che «nessun passeggero è stato messo in pericolo» e che se l'apposita chiave non è inserita nel quadro «i comandi sono disabilitati». Ciononostante la maniglia del freno di emergenza può essere tirata anche senza chiave e quindi un passeggero avrebbe potuto azionarla, «causando una frenata piuttosto brusca» che avrebbe potuto generare anche qualche ferita oltre che un grande spavento. In ogni caso nulla di tutto ciò è accaduto e il problema è stato nel frattempo risolto chiudendo con un lucchetto lo sportello dei comandi che si è verosimilmente piegato e aperto a seguito del peso dei passeggeri che si sono appoggiati alla protezione in alluminio.

Test regolari e sicurezza garantita

Dopo la tragedia del Mottarone dello scorso 23 maggio quando persero la vita quattordici persone, la sensibilità nei confronti della sicurezza delle funivie, teleferiche e funicolari è verosimilmente aumentata. Anche sulla funicolare del Ritom, come su tutti gli impianti di risalita, i freni vengono testati regolarmente secondo la relativa ordinanza federale e le prescrizioni del costruttore. Mottini ci conferma che «i freni funzionano» e che quindi la sicurezza è garantita. Ovviamente in caso di frenata di emergenza vi è il rischio di ferimento, ma si eviterebbero sicuramente danni di ampiezza ben maggiore. Altro discorso se il freno fosse azionato per una goliardata (non è possibile attivarlo involontariamente). Per questo motivo la Funicolare Ritom Sa ha provveduto immediatamente a risolvere il problema e a informare dell'accaduto la polizia e l'Ufficio federale dei trasporti, secondo cui non sussiste alcun pericolo.

Mottini precisa infine che dall'anno scorso, per motivi legati alle norme contro la diffusione del coronavirus, i conducenti della funicolare utilizzano esclusivamente la postazione di comando situata nella cabina a monte e non più quella situata a valle, visto che in questo modo risulta più facile separare i conducenti dai passeggeri. Per questo motivo l'accesso all'altra postazione di comando è stato bloccato, ma la corsa verso valle viene comunque controllata dal conducente grazie a una telecamere e le relative immagini su uno schermo.

Leggi anche:

Cade cabina della funivia Stresa-Mottarone. 14 vittime

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
freno emergenza funicolare ritom sicurezza
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved