slow-music-sei-concerti-acustici-a-bellinzona
Quest'anno avrà luogo l'ottava edizione
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Lugano, niente quote rosa nell’Amministrazione

Bocciata la mozione Ps. Il Municipio garantisce di monitorare la situazione sulla parità di genere e assicura di voler migliorare
Mendrisiotto
1 ora

Il Ppd di Mendrisio rilancia con una doppia presidenza

A guidare la sezione sono l’ex municipale Manuel Aostalli e una donna, la consigliera Davina Fitas
Bellinzonese
2 ore

Anche Cima Piazza a Giubiasco sarà Zona d’incontro a 20 km/h

Lo ha deciso il Cc di Bellinzona accogliendo la mozione Minotti-Orlandi. Parco giochi nel frattempo già arricchito di scivolo e altalena-cestone
Bellinzonese
2 ore

Bellinzona si doterà di un Regolamento sociale

Il Consiglio comunale approva la mozione Lucchini. Il Municipio si era dichiarato contrario
Bellinzonese
2 ore

Aiuto alla nuova Valascia, da Bellinzona 250’000 franchi

Il Cc ha votato il compromesso indicato dal Ppd, con l’accordo anche del Municipio che proponeva mezzo milione
Bellinzonese
3 ore

Proteste contro Gobbi alla biblioteca cantonale

Una decina di persone ha manifestato in occasione di una conferenza pubblica sul tema violenza domestica
Ticino
3 ore

‘Misure occupazionali che siano rinnovabili nel tempo’

Mozione di Gina La Mantia (Ps) per le persone che non possono essere ricollocate o riqualificate
Luganese
4 ore

Capriasca, panettonata offerta e accensione dell’albero

Mercoledì sono in programma due appuntamenti all’interno del ricco programma ‘Natale in Capriasca’
Ticino
4 ore

Partito comunista, Massimiliano Ay confermato segretario

Rinnovato il comitato centrale con l’entrata di quattro ventenni. Votata una risoluzione di solidarietà a favore dei drivers
Luganese
4 ore

Tresa, Contrappunti in concerto per Natale

Il coro si esibirà sabato 4 dicembre alla chiesa San Bernardino di Ponte Tresa e per sabato 11 dicembre alla chiesa San Martino di Sessa
Bellinzonese
24.06.2021 - 16:400
Aggiornamento : 17:13

Slow Music, sei concerti acustici a Bellinzona

La manifestazione si terrà a luglio e agosto: cinque martedì nella corte del Municipio e un venerdì al convento delle Agostiniane a Monte Carasso

Sei concerti principalmente acustici in luglio e agosto a Bellinzona con artisti sia svizzeri, sia internazionali. Torna anche quest'anno per la sua ottava edizione la manifestazione Slow Music che prevede cinque serate (di martedì) nella suggestiva corte del Municipio e una (venerdì 16 luglio) all'antico convento delle Agostiniane a Monte Carasso. Tutte le serate inizieranno alle 21 e saranno e l'entrata sarà libera. Eventi durante i quali «il pubblico potrà scoprire qualcosa di nuovo e intrattenersi con gli artisti che hanno sempre molto apprezzato questa possibilità di dialogare con i presenti», ha affermato durante una conferenza stampa la direttrice artistica Mireille Ben. L'idea che sta a monte di questi concerti è dare la possibilità al pubblico «di ascoltare il vero suono degli strumenti musicali o delle voci degli artisti». Suoni che ormai sono diventati rari, visto che l'industria musicale si orienta sempre di più a suoni elettronici o campionati e soprattutto amplificati. Ovviamente se una band utilizza ad esempio una chitarra elettrica un'amplificazione è necessaria, «ma gli artisti sanno che il suono non deve essere sentito al di fuori della corte del Municipio». Insomma, la gente partecipa a questi concerti «per ascoltare la musica e non per sentirla» e ha poi anche l'occasione di «provare strumenti che forse non aveva mai visto prima».

Ovviamente anche per Slow Music questo periodo caratterizzato dalla pandemia non è stato facile: nel 2019 la manifestazione è stata rinviata e l'anno scorso si sono esibiti solo alcuni artisti locali. Tuttavia, «il pubblico bellinzonese è goloso di musica», ha sottolineato Ben. E infatti è proprio grazie all'insistenza e all'apprezzamento del pubblico che è stato deciso di continuare con questa manifestazione. Senza poi dimenticare gli sponsor «che continuano ad aiutarci, malgrado le difficoltà riscontrate in questo periodo».

'Un viaggio per chi non può andare in vacanza'

Concretamente, «l'idea è quella di proporre un viaggio per chi non può andare via in vacanza». Si partirà dunque martedì 6 luglio con l'esibizione degli italiani Bellanöva, un quartetto che affianca piffero e fisarmonica a violino e violoncello. Il loro repertorio prende spunto dai balli e dai canti tramandati oralmente che contraddistinguono le valli dove si incrociano le province di Genova, Alessandria, Pavia e Piacenza. Venerdì 16 luglio si ritornerà in Svizzera con i vallesani In The Spirit, una band di dieci musicisti (ottoni, chitarra e percussioni) che proporrà suoni funk, rock, ska, jazz ecc. In seguito il 27 luglio si andrà in Ungheria con i Vizöntö, uno dei gruppi più importanti in Europa tra quelli che costituiscono il loro repertorio attingendo alla musica popolare. Il 10 agosto si tornerà in Italia con i Bevano Est, un trio caratterizzato dall'uso di strumenti acustici e della tradizione. Il 17 agosto si esibirà la Meilhac String Band, un gruppo franco-inglese che proporrà brani all'origine del blues, del jazz e della musica country. Il viaggio terminerà il 24 agosto con il ritorno in Ticino: il gruppo Piazza Pomée proporrà un omaggio a Sergio Maspoli, grazie al figlio Nicola che ha musicato alcune poesie del padre. Un'occasione anche per celebrare, con un anno di ritardo, i cento anni dell'autore, fra l'altro, di diverse pièce dialettali. Per questo ultimo concerto (che sarà annullato in caso di pioggia) si prevede anche di organizzare un'esposizione fotografica delle edizioni passate di questa manifestazione. Maggiori informazioni su slowmusic.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved