auditorium-di-sobrio-serata-informativa-per-fare-chiarezza
(Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
42 min

Si riunisce l’Associazione dei Comuni del Generoso

Assemblea annuale alla Masseria Cuntitt a Castel San Pietro. Piatto forte saranno i consuntivi 2021
Mendrisiotto
1 ora

Due incontri per introdurre alle formazioni sociosanitarie

La Fondazione youLabor di Chiasso presenta cinque profili professionali per il reinserimento sociale
Ticino
1 ora

Da TiSin a Sindacato Libero della Svizzera italiana (Slsi)

Dopo l’uscita di Sabrina Aldi e Boris Bignasca, il sindacato cambia nome e direttivo e attacca: ‘Controlli delle Paritetiche senza senso e vessatori’
Ticino
2 ore

Finiscono le vacanze, ricominciano le colonne al Gottardo

Il rientro dal ponte dell’Ascensione sta causando colonne fino a 11 km fra Faido e Airolo con tempi di attesa intorno alle 2 ore
Locarnese
3 ore

Monte Verità, presentazione libraria

Martedì alle 18.30 sarà illustrato il romanzo storico di Mattia Bertoldi ‘Il coraggio di Lilly’
Mendrisiotto
3 ore

Il Plr di Mendrisio si riunisce in assemblea

Tempo di bilanci per la Sezione locale. In programma le relazioni del sindaco e dei municipali
Mendrisiotto
3 ore

Il racconto della mafia negli occhi delle donne

A Vacallo va in scena uno spettacolo di teatro-canzone nel trentesimo delle stragi di Capaci e via D’Amelio a Palermo
Luganese
20 ore

Incidente con un ferito a Bioggio

Stando alle prime informazioni il conducente di una Range Rover immatricolata in Ticino, per cause da stabilire, è rimasto ferito in modo, pare, non grave
Luganese
21 ore

In sella, un anno dopo: il Molino torna in strada a Lugano

Una ‘critical mass’ in bicicletta ha preso il via oggi pomeriggio percorrendo le strade della città per concludersi nel prato dietro l’ex Macello
Mendrisiotto
1 gior

Assolti i due assistenti di cura della casa anziani di Balerna

I due ex assistenti di cura, secondo la Corte d’appello, non hanno maltrattato gli anziani ospiti. Saranno indennizzati per il torto morale subìto
Ticino
1 gior

Targhe, Dadò: ‘O con il nostro rapporto, o pronti alle urne’

La proposta del Plr sulle imposte di circolazione non scalfisce il Ppd. Intanto l’Udc è pronta all’iniziativa per abolire la tassa di collegamento
Luganese
1 gior

Autogestione, un quarto di secolo finito in ‘Macerie’

La storia dell’esperienza raccontata dai protagonisti nel podcast coordinato da Olmo Cerri: ‘Uno spazio di libertà che si è rivelato fondamentale’
Luganese
1 gior

Il ‘risarcimento? Quegli oggetti non avrebbero dovuto esserci’

Il sindaco Michele Foletti non si scompone in attesa della decisione della Crp e riprenderebbe le stesse decisioni adottate nel maggio scorso
laR
 
03.06.2021 - 21:46

Auditorium di Sobrio, serata informativa per fare chiarezza

Il Municipio di Faido incontrerà la popolazione non appena riceverà risultati dell'analisi approfondita in corso su questo progetto

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

Una serata informativa per fare chiarezza sul futuro del Villaggio della musica di Sobrio. Ad organizzarla sarà il Municipio di Faido «non appena saranno disponibili i risultati dell’analisi approfondita che il Comune sta facendo su questo progetto», afferma a ‘laRegione’ il sindaco Corrado Nastasi. È questo, in sintesi, quanto ha indicato l’esecutivo in una lettera inviata negli scorsi giorni a tutti gli abitanti e villeggianti della località nella Traversa medioleventinese. 

Ricordiamo che recentemente l’ex sindaco di Sobrio Adriano Milani, affiancato da altri tre abitanti, ha espresso pubblicamente critiche in particolare in merito al nuovo auditorium musicale (del quale l'architetto Mario Botta aveva disegnato una bozza). Questi cittadini temono infatti che se tutte le proposte elencate dal promotore del Villaggio della musica venissero realizzate, ciò potrebbe compromettere la tranquillità del villaggio. Critiche che sono poi state rispedite al mittente dal pianista Mauro Harsch, presidente dell’associazione Ars Dei che da anni promuove questo progetto: “Il cuore e il successo dell’iniziativa sta proprio nell’aver creato un progetto artistico in una vera e propria oasi di pace, e tale deve restare!”, ha scritto.

‘Il progetto non è ancora definito’

Per cercare di evitare un’escalation dei toni è così intervenuto il Municipio di Faido che nella sua missiva invita abitanti e villeggianti della frazione di Sobrio ad attendere l’esito degli studi in corso prima di prendere nuovamente posizione. Anche perché «il progetto non è ancora definito», precisa Nastasi, e non è quindi opportuno discutere su questioni che non hanno ancora una base concreta e solida. Attualmente il Comune sta infatti ancora «valutando tutti gli aspetti necessari per un’eventuale concretizzazione della nuova sala concerti, tenendo conto delle richieste e delle preoccupazioni espresse da alcuni abitanti». Gli studi in corso, affidati agli enti preposti, «prendono in considerazione tutti gli aspetti pianificatori, così come eventuali ubicazioni alternative dell’auditorium».

Saranno coinvolte tutte le parti

Con l’analisi in corso del Comune si sta quindi anche valutando la valenza storica degli oggetti presenti nei nuclei, ma anche le necessità legate al traffico. Infatti anche un eventuale aumento del traffico aveva suscitato malumori. Harsch aveva però precisato che la maggior parte degli studenti, artisti e visitatori già ora raggiunge Sobrio con i mezzi pubblici. Inoltre, in occasione di manifestazioni importanti sarebbero previsti servizi navetta. In ogni caso, «si sta anche valutando la necessità di posteggi nel comparto di Sobrio-Ronzano, sia nel caso in cui la nuova sala concerti venisse realizzata o meno», sottolinea il sindaco di Faido. Insomma, «è in corso un’analisi della situazione a 360 gradi, al termine della quale, e solo allora, il Municipio convocherà immediatamente una serata informativa pubblica, durante la quale discuteremo con la popolazione, coinvolgendo tutte le parti, i pro e i contro che riguardano l’eventuale nuovo auditorium musicale». In seguito l’esecutivo prenderà ufficialmente posizione sulla bontà o meno di questo progetto, visto che potrà «esprimersi oggettivamente su tutte queste questioni».

Se sarà necessario, sarà poi sottoposta al Consiglio comunale la relativa variante di Piano regolatore che si baserà, tra l’altro, sulle osservazioni sollevate dal Cantone in occasione dell’esame preliminare per il cambiamento di destinazione necessario per il terreno individuato per questo progetto. Erano infatti emerse criticità in merito ad aspetti relativi all’ubicazione, all’inserimento paesaggistico, alla gestione del progetto e alla sua sostenibilità. Il costo della nuova sala concerti – nella quale sono previsti 180 posti a sedere – era così già stato ritoccato verso il basso, per un totale di circa 3,5 milioni di franchi. Ricordiamo infine che stando al promotore, la costruzione di un nuovo auditorium musicale è necessaria in seguito alla costante crescita del numero di artisti, di giovani musicisti e di compagnie di danza che desiderano collaborare con il Villaggio della musica.

Un altro aspetto sollevato sovente dalla popolazione di Sobrio riguarda il fondo donato dal Comune bernese di Brügg: nella lettera inviata alla popolazione il Municipio di Faido ribadisce che, per quanto attiene a questo fondo, l’importo è accantonato a bilancio e verrà utilizzato unicamente per lo scopo per il quale è stato donato, e cioè per interventi di carattere sociale e culturale a favore della comunità della località medioleventinese.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
auditorium musicale faido sala concerti sobrio villaggio della musica
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved