ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
9 min

Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona

I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Bellinzonese
2 ore

Pomeriggio di ballo liscio a Pollegio con l’Atte Blenio-Riviera

Appuntamento per giovedì 9 febbraio al ristorante Alla Botte
Bellinzonese
2 ore

Omaggio a più voci a Enrico Della Torre a Camorino

Appuntamento per lunedì 13 febbraio alle 19 al centro culturale areapangeart
Locarnese
2 ore

La sfida: ricreare (e degustare) i 101 stili di birra ufficiali

L’iniziativa, promossa dal BeerLab di Gordola, è aperta a tutti e si ripeterà settimanalmente il giovedì sera
Luganese
2 ore

Appuntamento su sostenibilità e architettura in ambito alpino

Questi i temi che verranno trattati all’Istituto internazionale di Architettura a Lugano martedì 14 febbraio alle 18.30
Locarnese
2 ore

L’Arte dell’ascolto profondo, evento online con Daniel Levy

Lo propone l’Accademia Internazionale di Eufonia di Locarno giovedì 9 febbraio dalle 20
Bellinzonese
2 ore

L’Ambri Piotta sostiene la lotta contro una malattia rara

Il 17 febbraio i giocatori indosseranno una maglia speciale: il ricavato dell’asta andrà all’associazione ‘Noi ci siamo’ che sensibilizza sulla Fop
Ticino
2 ore

Superamento dei livelli, il Plr boccia la proposta commissionale

In Gran Consiglio arriverà anche il rapporto di minoranza di Polli: da Lega, Ps, Centro e Verdi ‘proposta evidentemente fragile, non ha obiettivi’
Mendrisiotto
2 ore

Anche i Quartieri di Mendrisio si mettono la maschera

Dopo il Carnevale di Genestrerio, andato in scena domenica scorsa, è giunta l’ora di Besazio, Capolago e Ligornetto
Mendrisiotto
2 ore

A Novazzano torna ‘Ul Zanzara’

Per gli amanti del Carnevale sarà possibile festeggiare già a partire da martedì sera
Luganese
3 ore

Processo Enderlin, ‘dopo 9 anni di Purgatorio comincia la vita’

L’imprenditore luganese è stato condannato a 13 mesi sospesi. Cade l’accusa delle retrocessioni bancarie
Bellinzonese
3 ore

Ad Ambrì-Sopra ‘via alla Posta’ diventa ‘via Alina Borioli’

La commissione cantonale di nomenclatura ha approvato la modifica, proposta dalla scomparsa Tiziana Mona e cofirmatari
Locarnese
4 ore

Asta di beneficenza per i bambini del Kenya

Martedì 7 febbraio, dalle 14.30 alle 16.30, all’interno del centro diurno ‘Alcentrodì’ di Ascona, a favore dell’associazione ‘The Dreamers Association’
Locarnese
4 ore

Semine e novellame, così il Dipartimento ne orienta la rotta

All’Assemblea della Società di pesca Onsernone-Melezza Christophe Molina ha illustrato gli indirizzi del Dipartimento in materia di gestione ittica
18.05.2021 - 20:56
Aggiornamento: 21:34

‘Ascoltare e costruire’: monito ai consiglieri di Bellinzona

Il nuovo presidente del Cc, Renato Dotta, si è rivolto ai 59 colleghi chiedendo qualità politica e attenzione verso i bisogni della gente e dei quartieri

ascoltare-e-costruire-monito-ai-consiglieri-di-bellinzona
A sinistra Renato Dotta, nuovo presidente del Legislativo cittadino, con il consigliere decano Enrico ‘Kiko’ Zanti (Ti-Press/Gianinazzi)

Si fa presto a dire ‘consigliere comunale’. «Non sarete giudicati per quello che avrete fatto, ma per quello che avreste dovuto fare e non avrete fatto per la città: esercitare la funzione significa cambiare il destino della storia del proprio Comune». Con questo monito il liberale radicale Renato Dotta – nuovo presidente del Legislativo di Bellinzona votato con 55 sì e 4 astenuti (gruppo Verdi/Fa/Mps/Pop) – ha inaugurato questa sera al Ciossetto di Sementina la legislatura 2021/24 dopo le parole introduttive del consigliere decano Enrico ‘Kiko’ Zanti (Lega/Udc). Lo ha fatto invitando i 58 colleghi (assente Nadia Ghisletta che ha rinunciato alla carica) a ricercare la qualità nel loro agire: «La preparazione e l’approfondimento dei dossier da parte di tutti noi – ha detto durante il discorso d’insediamento il 66enne di Camorino che vanta un quarto di secolo di Cc alle spalle ed è anche noto per essere dal 2014 il Re del Carnevale Rabadan – è una via obbligata per poter avere un sano e serio spirito costruttivo. Confido che l’alzata di mano nelle sedute sia l’apice di un lavoro di preparazione personale, un approfondimento costruttivo nei gruppi e nelle commissioni». Rinnovato per 29 sessantesimi, il Legislativo registra peraltro l’entrata in carica di diversi giovani: «Sarà con il supporto e l’aiuto dei consiglieri più anziani ed esperti – ha annotato Dotta, ingegnere elettrotecnico in pensione, già ufficiale dell’esercito col grado di maggiore – che potremo creare quella giusta amalgama in favore delle corrette decisioni a beneficio del nostro Comune. L’elezione di diversi giovani è anche un segnale positivo che viene lanciato verso la cittadinanza: spesso denigrata o criticata, la politica è invece ancora passione per molte persone di ogni età ed ogni estrazione sociale. È una nobilissima attività perché prefigge al bene comune».

‘Non perdere di vista la realtà’

Guardando agli obiettivi di legislatura, il desiderio di realizzare grandi progetti, ha avvertito Dotta, «non deve far perdere di vista la realtà della Città e dei cittadini che la abitano. Cittadini sempre più pervasi da un senso di sfiducia verso istituzioni e politici, cui rimproverano di promettere e non mantenere, di progettare e non realizzare. Cittadini che si sentono sempre più distanti da politici considerati parte di un’élite, che dà l’impressione di non operare più per il bene pubblico, ma di perdersi in una competizione partitica fine a se stessa». Guardando al dopo-pandemia, Dotta invita ad «ascoltare le voci che giungono dai nostri villaggi, riprendere a essere buoni comunicatori, partecipare agli eventi. Un ‘lavoro’ che prende tempo, ma che vuol essere un segnale di rafforzato avvicinamento e di ulteriore migliorata apertura». L’Ufficio presidenziale è completato dal vicepresidente Alberto Casari (Unità di sinistra) votato con la sola astensione del gruppo Verdi/Fa/Mps/Pop.

Altre sette commissioni? Il plenum non entra nel merito

Prima di designare nove membri per ciascuna delle commissioni permanenti Gestione, Legislazione, Edilizia e Piano regolatore (3 per il Plr, 2 per l’Unità di sinistra, 2 per Lega/Udc, uno per il Ppd e uno per il gruppo Verdi/Fa/Mps/Pop), il Cc si è soffermato sulla richiesta formulata dal gruppo Verdi/Fa/Mps/Pop affinché il plenum discutesse subito la propria proposta di costituire altre sette commissioni speciali (socialità, lavoro e sviluppo economico, giovani, discriminazione di genere, scuola, personale comunale, ambiente ed energia) così da rafforzare la vigilanza del parlamento cittadino su aree ritenute sensibili e su eventuali negligenze municipali. A larga maggioranza si è tirato dritto. Il gruppo Plr si è opposto a discutere la proposta in assenza di chiari compiti e incarichi attribuibili alle singole commissioni e considerando anche i costi che ne scaturirebbero. L’Unità di sinistra ha invitato a distinguere fra commissione ‘operativa’ (che analizza messaggi municipali e mozioni) e commissione puramente consultiva (che discute di temi settoriali) e ha invitato a riapprofondire la questione più avanti sulla base di un’eventuale mozione. Il Ppd ha ritenuto la proposta declamatoria e astratta evidenziando anche il rischio di accavallamenti fra commissioni permanenti e speciali su temi puntuali; evidenziato anche il rischio di atomizzazione dell’attività del Cc e di specializzazione su temi con conseguente perdita d’occhio della globalità dei problemi. Lega/Udc si è schierata per una riflessione da fare più avanti nel tempo.

Leggi anche:

Consiglio comunale Bellinzona, c’è una prima rinuncia

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved