ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
13 min

La Divisione urbanistica e infrastrutture sale a Cardada

Una gita fuori ufficio per i dipendenti del settore della Città, un po’ per diletto un po’ per toccare con mano progetti e sfide del territorio
Mendrisiotto
4 ore

Lavori forestali, nelle selve degli appalti

Per decidere su un concorso nel Basso Distretto ci sono voluti due bandi e tre sentenze. E (forse) non è ancora finita
Ticino
4 ore

Cantonali ‘23, Marchesi: ’Mi candido per entrare in governo’

Il presidente Udc, in un‘intervista a ‘laRegione’, ufficializza la discesa in campo: ’In Consiglio di Stato meno famiglia Mulino Bianco e più dinamismo’
Luganese
10 ore

Lugano, Lalia non slega il legislativo

I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
11 ore

Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione

Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
12 ore

Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera

Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
13 ore

In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta

Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
14 ore

Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi

Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
14 ore

AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna

Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
14 ore

Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas

Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Mendrisiotto
14 ore

Clinica psichiatrica, alla sbarra un 18enne accusato di stupro

La vicenda si sarebbe consumata a Mendrisio tra due pazienti, entrambi sotto l’influsso dei medicamenti. Il processo è previsto per ottobre
Bellinzonese
15 ore

Ex sindaco condannato per impiego di stranieri senza permesso

Pena pecuniaria sospesa per un 68enne, già alla guida di un Municipio leventinese, reo di aver ingaggiato un cittadino serbo non autorizzato a lavorare
Bellinzonese
15 ore

Una giornata di festa a Personico il 1° ottobre

La organizzano il Patriziato e la Pro con pranzo e bancarelle
Bellinzonese
16 ore

Le donne nella polizia, esercito, protezione civile e pompieri

Soroptimist organizza una tavola rotonda martedì 4 ottobre dalle 18.30 alle 20 nell’auditorium della Scuola cantonale di commercio a Bellinzona
Ticino
16 ore

‘C’è un problema di mobbing all’Ufficio del sostegno sociale?’

Lo chiede in un’interpellanza il deputato leghista Massimiliano Robbiani. ‘La capoufficio è all’altezza del compito di conduzione attribuitole?’
laR
 
11.05.2021 - 05:30
Aggiornamento: 15:01

Il potenziale turistico del Comunale di Bellinzona

In aumento le società di atletica che scelgono il rinnovato stadio cittadino per svolgere campi di allenamento. L'Otr-Bat pensa a offerte mirate.

il-potenziale-turistico-del-comunale-di-bellinzona
Lo stadio è stato ristrutturato nel 2019 (Ti-Press)

A Bellinzona ha fatto discutere a lungo la polemica dei superamenti di spesa emersi in tre importanti cantieri comunali, creando durante l'ultimo anno non pochi attriti sulla scena politica. Ciò che sembra mettere d’accordo tutti, utenti in primis, è però il risultato delle due opere già concluse (in attesa della ristrutturazione dell’Oratorio di Giubiasco), ovvero la realizzazione del Policentro di Pianezzo e l’ammodernamento dello Stadio comunale. Fiore all’occhiello della Bellinzona sportiva risulta proprio la nuova pista d’atletica, divenuta una delle più moderne e apprezzate in Svizzera. A quasi due anni dall’inaugurazione (avvenuta nel settembre 2019 in occasione della nona edizione del Galà dei Castelli), il rinnovato impianto sportivo sembra aumentare la propria fama di meta ideale per gli amanti della disciplina regina. Oltre alle due società di casa – Gruppo atletico Bellinzona (Gab) e Società atletica Bellinzona (Sab) che vi si allenano giornalmente – sono infatti in aumento le squadre provenienti da fuori cantone che incentivate dagli alti parametri della struttura la scelgono per svolgere campi di allenamento. Durante questa primavera, spiega il direttore dell’Ente Bellinzona Sport Andrea Laffranchini, ci sono state quattro società provenienti dalla Svizzera interna che hanno scelto lo stadio cittadino per svolgere dei soggiorni sportivi di più giorni. Presenti a Bellinzona anche le ragazze della staffetta rossocrociata 4x100 e 4x400, che insieme allo staff tecnico della Nazionale dell’atletica hanno svolto sessioni di allenamento in vista dei Mondiali di Chorzow (Polonia) attualmente in corso, grazie anche all’intervento e ai buoni uffici di Chico Cariboni, anima e direttore tecnico del citato Galà dei Castelli, nonché allenatore del locale Gab.

Si pensa a un'offerta mirata

Il potenziale del Comunale è osservato da vicino dall’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino (Otr-Bat). «Lo sport in generale è un tema che assume sempre più importanza nel nostro business plan – afferma contattato dalla ’Regione’ il direttore Juri Clericetti –. Bisogna cercare di sfruttare gli eventi faro, che danno visibilità nazionale e pure internazionale, come è il caso del Galà dei Castelli. Non va dimenticato il settore del tennis, con tre campionati svizzeri juniores organizzati a Bellinzona negli ultimi anni, così come il torneo pasquale di calcio U19, purtroppo annullato anche quest’anno a causa del Covid-19. Bisogna insomma cercare di sfruttare questi eventi per far capire che Bellinzona è il posto ideale per praticare un determinato sport». Grazie a una strategia che ancora dev’essere affinata in collaborazione con l’Ente sport e i partner turistici, tra i piani dell’Otr-Bat c’è l’intenzione di proporre offerte mirate ai club di atletica, incentivando così l’organizzazione di campi di allenamento al Comunale. Come già avviene per il settore del tennis, l’idea è quella di organizzare dei pacchetti che oltre alla messa a disposizione del luogo per praticare sport comprendano il pernottamento e le visite turistiche. «È infatti interessante l’indotto economico che la presenza di queste squadre può portare in città. Si vorrebbe offrire l’elemento principale rappresentato dall’infrastruttura sportiva, aggiungendo il ristorante, l’albergo, il museo e altre offerte culturali. Proporre insomma un programma non solo legato allo sport ma anche al divertimento e all’offerta turistica». Ci sono inoltre buoni presupposti affinché la visione dell’Otr-Bat vada a toccare anche le valli. «L’anno prossimo ci sarà per esempio un evento nazionale di corsa d’orientamento a Campra. Come per il Galà dei Castelli o i campionati svizzeri juniores di tennis, vogliamo fare leva su questo evento per attrarre appassionati di questa disciplina nella nostra regione».

Sullo stesso livello del Letzigrund

La ristrutturazione dello stadio si è resa necessaria per permettere al Comunale di adempiere ai parametri definiti dalla Federazione svizzera di atletica e dall’Associazione svizzera di calcio (assicurandosi così la possibilità di organizzare eventi internazionali come il Galà). Nell’ambito dei lavori sono state sostituite la pista e le pedane di atletica risalenti al 1997, con pavimentazione identica a quella del Letzigrund di Zurigo e della Stadio Olimpico di Losanna che permette lo smaltimento diretto di oltre il 90% delle acque meteoriche. È stata modificata anche la geometria del tracciato (raggio di curva) che non ottemperava le nuove caratteristiche definite dalla Federazione internazionale di atletica leggera. Il posizionamento della pista è stato scelto così da poter demolire la superficie minima necessaria di spalti, mantenendo del campo di calcio per l’omologazione di categoria Challenge League. Costo totale: 4,7 milioni di franchi. Noto il grande apprezzamento della pista bellinzonese da parte di atlete del calibro di Mujinga Kambundji e Ajla Del Ponte, così come di tante altre stelle giunte a Bellinzona nell’ultimo decennio per partecipare al meeting internazionale, quest’anno giunto alla sua undicesima edizione, in programma per martedì 14 settembre. 

 

 

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved