04.05.2021 - 18:52
Aggiornamento: 05.05.2021 - 08:29

Riviera, i Giovani liberali radicali tifano Pellanda

In vista del ballottaggio sostegno convinto al sindaco uscente e di quindicina: ‘Competenza e approccio pragmatico ai problemi’

riviera-i-giovani-liberali-radicali-tifano-pellanda
Alberto Pellanda (Ti-Press)

Bilancio positivo dei Giovani liberali radicali della Riviera che alle elezioni comunali del 18 aprile si sono aggiudicati quasi la metà degli eletti del gruppo Plr in Consiglio comunale: “Nessun altro partito ha dato la stessa fiducia alle giovani leve. Ciò a dimostrazione che gli intenti dichiarati durante la campagna elettorale non fossero parole vuote e fini a se stesse, come sovente accade in queste circostanze, con l’unico scopo di fingersi attenti e sensibili a determinate tematiche”. Da qui, anche, in vista del voto di ballottaggio per in agenda il 16 maggio, il convinto sostegno al sindaco uscente e di quindicina Alberto Pellanda “che ha avvicinato personalmente alcuni di noi alla politica, credendo sin dall’inizio in modo convinto al nostro progetto di costituire una sezione giovanile e sostenendoci attivamente e soprattutto ascoltandoci, chiedendoci consigli e pareri in merito ai più disparati aspetti della vita comunale visti da un’ottica differente”. Oltre a questa sua “attenzione sincera – prosegue il comunicato dei Giovani liberali radicali di Riviera – non possiamo che apprezzare il suo approccio pragmatico ai problemi e la sua competenza, come abbiamo avuto modo di appurare su un tema concreto come quello dell’aeroporto di Lodrino, oltre che la conoscenza del territorio e della gente”. Per questi motivi, “per le sue competenze e qualità umane”, ritengono che Alberto Pellanda sia la persona migliore per occupare una posizione importante come quella di sindaco: “Col suo lavoro potrà dar il via a un ciclo positivo, che noi giovani potremo continuare e sviluppare nel futuro prossimo sul suo esempio: fatto di duro lavoro, progettualità, visioni a lungo termine e trasparenza”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved