un-servizio-sociale-intercomunale-per-tutta-la-val-di-blenio
Depositphotos
Un aiuto in più per far fronte alle situazioni di disagio
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
7 min

San Nazzaro, annegamento al bagno pubblico

Si tratterebbe di un turista intento a fare il bagno nei pressi del debarcadero. Sono in corso ricerche per accertarsi che l’uomo sia l’unica vittima.
Bellinzonese
22 ore

Lostallo, tamponamento sull’A13: due feriti

L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Un 79enne e un 30enne sono stati trasportati in ospedale.
Bellinzonese
23 ore

Monte Carasso, auto colpisce un motociclista e si dà alla fuga

L’incidente è avvenuto poco prima delle 00.30 su via El Stradun. La Polizia cantonale cerca testimoni
Luganese
1 gior

Guerra in Ucraina, a Lugano storie di donne e del loro riscatto

Testimonianze di ucraine sopravvissute al conflitto e della loro forza in una conferenza tenutasi giovedì sera al Palazzo dei congressi
Locarnese
1 gior

Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne

Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo
Bellinzonese
1 gior

Torna l’evento ‘Belli di sera’

Appuntamento per mercoledì 25 maggio nel centro cittadino. L’orario di chiusura del mercato del mercoledì e dei negozi sarà posticipato alle 21
Luganese
1 gior

Unitas, il finanziamento cantonale non sarebbe in dubbio

In seguito alla denuncia di molestie, ma si valuterà l’esito dell’inchiesta
Bellinzonese
1 gior

‘No a Avs 21 e nel 2023 un nuovo sciopero femminista’

La presidente Vania Alleva è intervenuta alla Conferenza nazionale delle donne Unia che ha riunito a Bellinzona 150 delegate
Mendrisiotto
1 gior

‘Mettete il fotovoltaico sui tetti delle vostre imprese’

Il Cantone chiama a raccolta il mondo economico del Distretto per dare un’accelerata alla svolta energetica
Locarnese
1 gior

Gli allevatori: ‘Scegliete, o noi o il lupo’

A Cevio s’incendia l’incontro con il Cantone. Criticata l’assenza del ministro Claudio Zali
Bellinzonese
1 gior

E a Bellinzona già si pensa a un Bar Blues

Il comitato EsercEventi accolto dal municipale Bison. Il coordinatore Morici: ‘Soddisfatti’. In programma non solo Notte bianca e Notte live
Ticino
1 gior

Offerta straordinaria di corsi per bambini non italofoni

L’iniziativa del Decs per i giovani in età di scuola elementare e scuola media per i ragazzi provenienti dall’Ucraina (ma non solo)
Ticino
1 gior

Nel caldo maggio ticinese, occhio a non ‘scottarsi’ con un radar

La Polizia cantonale comunica le località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli elettronici della velocità
Mendrisiotto
1 gior

Chiasso, è lotta alla flavescenza dorata nei vigneti

Il Comune indica che il primo trattamento è da prevedere orientativamente tra il 10 e il 15 giugno
Ticino
1 gior

‘Cavalli di razza’ sul banco degli imputati

’ndrangheta, prime decisioni giudiziarie in Italia sull’operazione che interessò anche il Ticino. I verbali del pentito
27.04.2021 - 22:30

Un servizio sociale intercomunale per tutta la Val di Blenio

Sarà attivo da lunedì 3 maggio nei Comuni di Serravalle, Acquarossa e Blenio

Isolamento degli anziani, difficoltà finanziarie, abuso di sostanze e altre situazioni di disagio sociale. Sono problemi che toccano da vicino anche il nostro cantone, dai centri urbani alle valli. Difficoltà che la pandemia ha spesso acuito o portato a galla e le realtà periferiche non ne sono immuni. Proprio per rispondere ai bisogni presenti sul territorio, da lunedì 3 maggio sarà attivo il Servizio sociale del Distretto di Blenio. Una nuova offerta intercomunale rivolta a tutta la popolazione domiciliata nei Comuni di Serravalle, Acquarossa e Blenio. Il servizio è gratuito e le operatrici sociali Alice Ciocco e Isabella Mossi si occupano di offrire ascolto, sostegno e consulenza nelle situazioni di disagio sociale; di aiutare le persone nella richiesta di assicurazioni e prestazioni sociali; d'intervenire in situazioni di difficoltà finanziaria; di orientare, se necessario, verso altri enti di aiuto attivi sul territorio cantonale. Nella Valle del Sole già da alcuni anni si parlava di proporre un servizio per i tre Comuni. Le esperienze intercomunali proposte in altre realtà di valle hanno dato buoni risultati e fiducia. E oggi anche i Comuni Bleniesi hanno deciso d'intraprendere questa strada. «Lavorare su tre Comuni e nella stessa squadra è positivo – rileva Alice Ciocco – facilita lo scambio e la comunicazione, come anche la presa di contatto con i servizi del territorio». Alice Ciocco era già impiegata quale assistente sociale alle dipendenze del Comune di Serravalle, ad Acquarossa l’assistente sociale è invece recentemente passata al beneficio della pensione, mentre il Comune di Blenio era sprovvisto di questa figura. 

Isolamento e difficoltà economiche

Le riflessioni sulla riorganizzazione e potenziamento del servizio sociale erano state avviate prima dell’avvento del Covid-19. La pandemia ha poi evidenziato l’importanza di un’offerta di questo genere. Le richieste di aiuto sono infatti in aumento. Provengono da persone che si rivolgono agli sportelli sociali in valle (di fatto già attivi anche se ufficialmente operativi dal 3 maggio) e la maggior parte sono relative a questioni economiche e finanziarie. In aumento sono anche i casi d'isolamento delle persone, soprattutto anziane, che con le restrizioni dovute al coronavirus hanno meno occasioni per ritrovarsi e socializzare. I problemi di cui si occupano le due operatrici riguardano però anche il disagio sociale in generale, tra cui le difficoltà del mantenimento a domicilio, le difficoltà relazionali in famiglia, i problemi legati alla gestione dei minori, l’abuso di sostanze e altre situazioni problematiche. 

Focus su giovani e anziani

Per i giovani le offerte in valle sono minori rispetto a quelle presenti nelle città. Per questo motivo, quando è necessario indirizzarli verso un servizio preciso, ci si avvale di collaborazioni; in particolare con i servizi presenti a Biasca, come il progetto Mentoring di Pro Juventute che ha aperto una sede proprio nel Borgo. Ma anche a Bellinzona, come nei casi di disagio psichico, situazioni in cui i giovani possono essere seguiti dal servizio psicosociale cantonale. Sempre nella capitale hanno luogo collaborazioni con i programmi d'inserimento lavorativo dei giovani senza impiego. Le operatrici sociali attive in Valle di Blenio, a seconda dei casi, possono collaborare anche con l’Ufficio dell’aiuto e della protezione (quando si tratta di famiglie con minorenni), con le Autorità regionali di protezione, come nel caso di situazioni che necessitano l’emissione di mandati per assicurare le curatele. 

Nel caso degli anziani, oltre a chi soffre di solitudine, vi è anche chi ha difficoltà economiche, soprattutto perché la rendita vecchiaia non è sufficiente a far fronte alle spese. Le assistenti sociali possono quindi aiutare le persone che ne hanno diritto ad avere accesso a ulteriori prestazioni sociali. Mentre per combattere l’isolamento vi sono collaborazioni con le sedi di Biasca di Pro Senectute e Atte. 

Come funziona

Per richiedere un primo appuntamento con il nuovo servizio sociale del Distretto è attivo il numero di telefono: 091 870 13 51 (ore 9-11.30 e 14-16.30) oppure può essere inviata una e-mail all’indirizzo: servizio.sociale@distrettoblenio.ch. Per questioni organizzative Alice Ciocco segue l’utenza di Serravalle, mentre Isabella Mossi si occupa di Acquarossa e Blenio. Il servizio – che garantisce discrezione e riservatezza – è attivo dal lunedì al giovedì. Ricevono su appuntamento nella sede principale di Ludiano (Casa comunale) e nelle case comunali di Acquarossa e Blenio. In caso di bisogno vengono effettuate anche visite a domicilio. Le due assistenti sociali invitano i cittadini dei Comuni a rivolgersi a loro in caso di bisogno. «Siamo aperte e pronte a rispondere a qualsiasi dubbio, magari non saremo noi a poter aiutare ma perlomeno potremo indirizzare la persona verso il servizio specializzato», tengono a far presente entrambe. «Non bisogna vedere il servizio sociale unicamente come un’offerta per persone in difficoltà, può essere infatti semplicemente un luogo dove chiedere una dritta per orientarsi tra i servizi presenti o richiedere una consulenza per un determinata situazione. Non abbiate timore a contattarci», concludono le responsabili del servizio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
servizio sociale valle di blenio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved