omicidio-suicidio-e-stata-l-amica-a-dare-l-allarme
Rescue Media
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
1 ora

Conti 2020 di Bellinzona, tante critiche ma passa il ‘sì’

Disavanzo di 7 milioni: senza l’adesione di Verdi/Mps/Fa e Pc, il Legislativo ha votato il consuntivo in rosso
Mendrisiotto
1 ora

Villa Argentina, adesso Mendrisio ha un parco tutto suo

Il Consiglio comunale vista gli 8 milioni che daranno modo di avverare un sogno che i cittadini cullano dal 2009
Bellinzonese
3 ore

Ristrutturazione Liceo, ‘rischia di essere un inferno’

Il comitato studentesco critica la prevista sistemazione della sede scolastica di Bellinzona e invita il Gran Consiglio a una rivalutazione del progetto
Bellinzonese
3 ore

Il Cc di Bellinzona fa il gambero: torna l’alzata di mano

Problemi al nuovo sistema di voto elettronico. Il ricorso al Tf sul servizio della Rsi è di competenza municipale
Luganese
4 ore

Vettura in autocombustione a Rivera: nessun ferito

Intervento dei pompieri di Monteceneri a causa di un’auto andata in fiamme nei pressi di una stazione di benzina. Transennata l’area.
Bellinzonese
5 ore

Sostegno alla nuova Valascia, Bedretto comincia con due tessere

Unico Comune medio e alto leventinese a non avere concesso un credito a sostegno dello stadio, intende implementare altre modalità cammin facendo
Ticino
5 ore

Verso il sì al Consuntivo ’20, ma la politica è già nel futuro

Il Gran Consiglio discute i conti del 2020, con un deficit di 165 milioni. Domani il voto. Vitta: ‘Serve impegno attivo dai partiti, non si scappa’
Locarnese
6 ore

Giallo alla ‘Palma’, il buco clamoroso dell’ora del decesso

Nella prima giornata di processo al 32enne accusato della morte della 22enne inglese, il “j’accuse” del giudice sul lavoro del medico legale
Bellinzonese
28.03.2021 - 18:210
Aggiornamento : 19:06

Omicidio-suicidio, è stata l'amica a dare l'allarme

L'uomo che ha sparato, per poi rivolgere l'arma contro di se, era l'ex marito della donna uccisa. La coppia lascia due figli

È stata l’amica della vittima ad allertare la polizia. Le due donne stavano correndo assieme - in questo pomeriggio soleggiato che invitava a praticare dello sport all’aperto - quando a un certo punto si è materializzato l’uomo che ha poi sparato uccidendo l’ex moglie e togliendosi in seguito la vita con la stessa arma da fuoco, una pistola. Si delineano, stando alle informazioni raccolte dalla ‘Regione’ i contorni del dramma avvenuto oggi poco dopo le 13. 

Un omicidio-suicidio, avvenuto sull’argine destro del fiume Ticino a Bellinzona lungo la strada sterrata che costeggia la A2,di cui hanno dato notizia con un comunicato Ministero pubblico e Polizia cantonale. 

Le persone coinvolte sono una 44enne e un 53enne cittadini svizzeri di origine siriana domiciliati a Sementina. Sul posto, si legge nella nota degli inquirenti, sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città, nonché i soccorritori della Croce Verde di Bellinzona, “che non hanno potuto che constatare il decesso delle due persone”. Per prestare sostegno psicologico è stato richiesto l'intervento del Care Team. La polizia scientifica ha isolato il luogo del delitto, per impedire ai passanti di avvicinarsi nella zona dei rilievi. A coordinare l’inchiesta è il Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni, responsabile della sottosede di Bellinzona del Ministero pubblico.  

La coppia lascia due figli

Stando a quanto appreso dalla ‘Regione’ il 53enne e la 44enne erano divorziati, la coppia lascia due figli, un maschio vicino alla maggiore età e una femmina maggiorenne. La 44enne lavorava in ambito privato. La zona golenale è molto frequentata dalle famiglie, soprattutto nei fine settimana. Questa domenica, particolarmente soleggiata e mite, ha attirato molte persone, tra cui anche diversi bambini. La notizia del fatto di sangue si è subito diffusa nel pomeriggio e diverse persone si sono fermate a osservare le automobili della polizia e gli appostamenti della Scientifica sull’argine opposto del fiume. Il fatto è avvenuto sul versante opposto all’altezza di una delle nuove spiaggette, quella centrale, realizzate recentemente in occasione dei lavori di rinaturazione del fiume nel comparto della Torretta. 

Questo fatto di sangue richiama alla mente il delitto avvenuto lo scorso maggio all’osteria degli Amici di Giubiasco. In quell’occasione un uomo, un ex poliziotto 64enne aveva freddato il rivale in amore e la moglie dalla quale si stava separando, per poi infine togliersi la vita, rivolgendo l’arma contro se stesso.

Rescue Media
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved