ULTIME NOTIZIE Cantone
Video
Ticino
8 min

La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale

Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
3 ore

A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate

L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
3 ore

Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc

Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
3 ore

‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’

Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
12 ore

‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’

La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
12 ore

Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No

Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
13 ore

‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’

Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Luganese
13 ore

La proposta: due vie a senso unico a Cassarate

In un’interrogazione, la consigliera comunale Lara Olgiati (Plr) ritiene che la modifica viaria delle vie Pico e Vicari migliorerebbe traffico e sicurezza
Gallery
Mendrisiotto
13 ore

Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine

Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
19.02.2021 - 18:17

Bellinzona, un tecnico esterno per guidare il Sop ad interim

Il Municipio ha designato l'ingegnere Mauro Rezzonico. La Lega insorge accusando il Plr. Il sindaco: il professionista giusto per cinque/sei mesi

bellinzona-un-tecnico-esterno-per-guidare-il-sop-ad-interim
Uno dei tre cantieri con superamenti di spesa milionari (Ti-Press)

Il Municipio di Bellinzona ha deciso di affidare a un tecnico esterno la gestione del Settore opere pubbliche (Sop) nell’arco dei prossimi cinque-sei mesi. Lo ha deciso in attesa di poter valutare dapprima le candidature, che rientreranno nell'ambito del concorso d'assunzione che si chiuderà il 26 febbraio, e di designare poi il nuovo responsabile. Il motivo dell'incarico provvisorio è da ricondurre anche al fatto che il responsabile dei Servizi urbani comunali (Suc) cui lo scorso aprile il Municipio aveva affidato il doppio incarico, negli ultimi tempi ha evidenziato un onere lavorativo oltremodo gravoso per una sola persona se prolungato nel tempo. Per l'incarico esterno la scelta è ricaduta sull’ingegnere Mauro Rezzonico, al quale l’ex Comune di Giubiasco si era più volte affidato in passato per la supervisione esterna dei cantieri più importanti. L’ormai ex responsabile del Sop, ricordiamo, considerate le recenti conclusioni dell’inchiesta amministrativa e disciplinare avviata a suo carico per i sorpassi di spesa pari a 5 milioni, a inizio febbraio è stato trasferito, sempre per decisione municipale, all’Azienda multiservizi con funzione e salari decurtati.

‘Mansione complessa e molte responsabilità’

Ora, l’ingaggio provvisorio di Mauro Rezzonico viene giudicato negativamente dalla Lega, secondo cui “con un centinaio di collaboratori, tra cui numerosi dirigenti, non si è riusciti a trovare un solo profilo idoneo in grado di garantire per un corto periodo lo svolgimento dell’attività ordinaria”, si legge in un comunicato. “Nuovi costi all’orizzonte per l'incapacità, una volta di più, dei rappresentanti Plr di creare nel tempo un ufficio che sappia funzionare anche in assenza di qualche collaboratore. Difficile credere a un simile scenario, pensando ai curriculum presenti in organico e correttamente retribuiti. La politica dell’assunzione degli amici degli amici presenta il conto anche questa volta”. Interpellato dalla ‘Regione’ per un commento, il sindaco Mario Branda – che dallo scorso aprile dirige ad interim il Dop dopo l’autosospensione del municipale Christian Paglia e il suo successivo esonero sino a fine legislatura – sottolinea «l’importante onere di coordinamento, la complessità della mansione ma anche la responsabilità che incombe a chi ricopre tale funzione nel Sop. Onere per il quale l’ingegner Rezzonico rappresenta una valida soluzione temporanea che non costerà più di quanto ammontava il salario dell’ex responsabile trasferito all’Amb e ammonterà quello che verrà designato fra alcuni mesi. L’incarico terminerà quando entrerà in carica il nuovo direttore del Sop». Quanto ai legami partitici denunciati dalla Lega, il sindaco spiega che sono state fatte delle verifiche, dalle quali risulta che Mauro Rezzonico da diversi anni non fa più politica attiva.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved