ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
10 ore

‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’

Le elezioni cantonali e il Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
12 ore

‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’

Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
15 ore

‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’

Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
19 ore

Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci

Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
1 gior

Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti

Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Luganese
1 gior

‘Spetta agli organizzatori gestire i propri rifiuti’

Il Municipio risponde a un’interrogazione in cui si questionava sull’impatto ambientale delle manifestazioni pubbliche
Luganese
1 gior

Lac, bilancio condizionato dalla pandemia del Covid

L’ente culturale fa segnare un leggero utile d’esercizio, i conti in Consiglio comunale
Bellinzonese
1 gior

Bodio: riprendono i mercatini benefici dell’Associazione Alessia

A partire da mercoledì 1 febbraio nello stabile ex Monteforno
Ticino
1 gior

Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’

Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
Mendrisiotto
1 gior

Truffe per almeno due milioni di franchi: venti mesi sospesi

Condannato alle Assise correzionali di Mendrisio un 67enne per fatti avvenuti tra il 2012 e il 2014. Danneggiate oltre 19 persone.
Bellinzonese
1 gior

Porte aperte alle Scuole Santa Maria di Bellinzona

Giovedì 9 febbraio possibilità di assistere alle lezioni e incontrare i docenti di scuole elementari e medie
laR
 
25.01.2021 - 20:22
Aggiornamento: 21:05

Il Borghetto di Giubiasco perde altri pezzi

Apri-chiudi di negozi sulla via: prossimamente abbasseranno la saracinesca una lavanderia, un negozio di alimentari e un'enoteca

il-borghetto-di-giubiasco-perde-altri-pezzi
Ti-Press

Chi ha l’abitudine di passeggiare lungo la via Borghetto di Giubiasco se ne sarà reso conto: negli anni le vetrine affacciate sulla strada hanno cambiato insegna più volte. I piccoli negozi non hanno vita facile, la concorrenza online e dei grandi centri commerciali ha mietuto vittime un po’ in tutto il Ticino. E l’arrivo del Covid-19 per molti è stato il colpo di grazia. La crisi non ha risparmiato nemmeno il cuore pulsante dei commerci di Giubiasco che a breve perderà altri pezzi. Fra pochi giorni chiuderà infatti l’enoteca The Winery e nei prossimi mesi abbasseranno le serrande anche un negozio di specialità alimentari, aperto soltanto quest’estate, e una lavanderia. Nell’anno appena concluso invece hanno terminato la loro attività un negozio di abbigliamento militare, chiuso pochi mesi dopo l’apertura, e un chiosco. Porte chiuse definitivamente anche al ristorante pizzeria Centrale che ha concluso la sua attività due anni fa. La pandemia, dicevamo, per molti ha peggiorato gli affari, come nel caso dell’enoteca The Winery, aperta due anni e mezzo fa. Per la responsabile Monica Lo Bianco, con l’entrata in scena del coronavirus, il lavoro è calato, tanto da trovarsi in difficoltà a pagare l’affitto. La scelta è stata quindi quella di abbassare la saracinesca e continuare con la vendita di vini online e consegne a domicilio. Uno dei principali problemi riscontrati dalla clientela dell’enoteca era, peraltro, la mancanza di posteggi nelle immediate vicinanze del negozio. Per chi acquista dei cartoni di vino, spiega la titolare, è piuttosto faticoso trasportarli fino ai posteggi più vicini, distanti comunque alcune centinaia di metri. 

‘Molto dipende dagli articoli venduti’

Qual è la causa del frequente susseguirsi di aperture e chiusure in via Borghetto? Ne abbiamo parlato con Sabrina Borella, membro di comitato della Società commercianti di Giubiasco, nonché titolare di una gioielleria proprio sulla via. «Negozi che aprono e chiudono ci sono in tutto il cantone e non solo qui», sottolinea la nostra interlocutrice. «È vero che in via Borghetto, non essendoci tantissimi commerci, una chiusura balza subito all’occhio», afferma. Il problema, continua Borella, non sta secondo lei nella mancanza di posteggi: «Anzi, ritengo che nelle vicinanze ce ne siano diversi». Anche riguardo agli affitti, non le risulta che questi siano troppo alti, essendo peraltro abbastanza datati gli edifici presenti nella via. Una possibile causa di chiusura sarebbe da ricondurre anche al tipo di commercio aperto poiché, secondo Borella, non tutte le attività funzionano e molto dipende dagli articoli venduti. 

‘Il problema è la mentalità non il Covid’

Mentre per quanto concerne la situazione pandemica, la nostra interlocutrice risponde che la Società dei commercianti di Giubiasco non ha finora ricevuto segnalazioni riguardo a chiusure dovute al Covid-19. I problemi che toccano i commerci sono presenti già da prima dell’arrivo del coronavirus, spiega Borella. «È una situazione difficile aggravatasi negli anni. Il Covid non c’entra, e anzi alcuni negozi, come quelli che vendono viveri, hanno addirittura lavorato di più perché le persone non possono recarsi oltre confine a fare acquisti». Borella ricorda l’importanza di sostenere i piccoli commerci, ad esempio evitando di acquistare articoli online. «È un problema di mentalità, ma la popolazione dovrebbe capire che di questo passo si camminerà per strada con i negozi chiusi». E il riferimento non è alle chiusure provvisorie imposte attualmente dalle autorità per contenere il contagio del virus.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved