morti-a-sementina-per-il-medico-cantonale-gravi-lacune
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
18 ore

Intragna, dal cornicione della scuola cadono pezzi d’intonaco

Immediato intervento dei tecnici per una verifica dell’accaduto. Municipio pronto a metter mano agli interventi del caso; la ripresa a settembre garantita
Ticino
19 ore

Finiscono le vacanze, torna la colonna: 10km al Gottardo sud

Fra Biasca e Airolo si arrivava nel primo pomeriggio di oggi a due ore di attesa
Ticino
23 ore

Furti per 5mila franchi nei distributori automatici, due arresti

Un 40enne e una 30enne avrebbero colpito le gettoniere di almeno 8 apparecchi soprattutto nei pressi delle stazioni ferroviarie
Luganese
1 gior

È morto il motociclista coinvolto ieri in un incidente a Croglio

L’uomo, un 28enne italiano, ha urtato violentemente un’automobile all’altezza di Madonna del Piano, venendo sbalzato dal mezzo e rovinando a terra
Locarnese
1 gior

A Locarno ‘movida’ prolungata, gli esercenti: ‘è un primo passo’

Le reazioni di bar e ristoranti dopo la decisione dell’Esecutivo di prolungare la possibilità per quest’ultimi di mettere musica di sottofondo 
Mendrisiotto
1 gior

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.
Gallery
Luganese
1 gior

Auto contro moto a Madonna del Piano: un ferito grave

Incidente della circolazione attorno alle 20 sulla strada che da Ponte Tresa conduce a Fornasette, chiusa per i rilievi del caso
Ticino
1 gior

Il luglio 2022 è stato il secondo più caldo di sempre in Ticino

Il mese appena trascorso ha visto uno scarto di +2,6 °C rispetto alla norma 1991-2020: il record rimane a luglio 2015, con uno scarto di oltre 3°C
Ticino
1 gior

Strategia energetica, Marchesi (Udc): ‘Il nucleare al centro’

Il presidente e consigliere nazionale democentrista ‘preoccupato’ per la situazione attuale svela la sua ricetta: ‘Finora da Berna proposte insufficienti’
Bellinzonese
1 gior

Dieci chilometri di colonna sotto il sole tra Biasca e Airolo

Rientro dei vacanzieri e momentanea chiusura della galleria del San Gottardo mandano l’asse autostradale in tilt
Bellinzonese
1 gior

Tunnel del San Gottardo chiuso in entrambe le direzioni

Veicolo in avaria poco prima di mezzogiorno: situazione ‘calda’ sull’asse autostradale ticinese
Bellinzonese
2 gior

Bistrot di Bellinzona, ‘Nessuna truffa né maltrattamenti’

Il gerente Ivan Lukic non nasconde le difficoltà economiche. Tuttavia alcune persone hanno ‘tenuto duro, credendo nel progetto. Altre lo hanno diffamato’
Luganese
2 gior

Rovio, fucile notificato ma il padre era senza porto d’armi

Emergono ulteriori aspetti legati al grave fatto di sangue capitato domenica scorsa ad Agno: il 49enne non aveva il permesso di girare con il Flobert
Ticino
2 gior

Aspettando Godot... e Greta Gysin. L’area rossoverde attende

Sarebbe imminente la decisione della consigliera nazionale dei Verdi se candidarsi o meno per il governo. Bourgoin e Riget: ’Avanti, con o senza di lei’
Bellinzonese
2 gior

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
2 gior

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
2 gior

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
24.01.2021 - 15:53
Aggiornamento: 25.01.2021 - 01:03

Morti a Sementina: per il medico cantonale gravi lacune

Pubblicati stralci di un rapporto, al quale la Direzione della struttura ha risposto respingendo le accuse e assicurando la corretta applicazione delle misure

Col titolo ‘Casa anziani di Sementina: una vera casa degli... errori’ il ‘Mattino della domenica’ ha pubblicato oggi alcuni passaggi di un rapporto – così viene presentato – risalente all’estate 2020 ed elaborato dal Servizio vigilanza e qualità dell’Ufficio del medico cantonale. Una vigilanza effettuata la scorsa primavera, in occasione della fase acuta della prima ondata pandemica, quando nella struttura di Sementina, gestita dalla Città di Bellinzona, 21 ospiti su 80 hanno perso la vita a causa del Covid. Un’inchiesta penale, ricordiamo, è stata avviata dal Procuratore generale Andrea Pagani (che ha acquisito agli atti il rapporto) nei confronti del direttore del Settore anziani comunale, della direttrice sanitaria di quella struttura e di un terzo dipendente accusati di omicidio colposo e infrazione alla Legge federale sulle pandemia. I tre respingono le accuse.

Anche la politica ha a lungo dibattuto della questione, con interrogazioni critiche giunte da destra e da sinistra contro il Municipio e il capodicastero Giorgio Soldini. Esecutivo e municipale, attendendo a loro volta l’esito dell’inchiesta penale, hanno sempre ribadito che nella struttura sono state scrupolosamente implementate, di volta in volta, le disposizioni decise dal medico cantonale per tutte le case anziani ticinesi. Disposizioni mutate nel tempo in base alle nuove conoscenze della malattia e del suo elevato potere di contagio. Quella di Sementina durante la prima ondata è sta fra le più colpite del Ticino. Il direttore Silvano Morisoli, intervistato dalla 'Rsi' a metà giugno, ha riconosciuto che qualcosa deve in effetti essere andato storto, nonostante l’impegno della direzione e del personale nell’erigere un ‘muro’ contro il Covid.

‘Incompleta realizzazione di un reparto Covid‘

Il ‘Mattino’ oggi pubblica alcuni stralci del rapporto allestito dal Servizio vigilanza e qualità dell’Ufficio del medico cantonale: “Il 17 aprile, alla luce dell’evoluzione numerica dei casi forniti e delle informazioni verbali discordanti sull’applicazione delle misure di contenimento dell’epidemia, si procede a una visita in sede da parte dell’Ufficio del medico cantonale”. All’inizio, secondo il rapporto, era presente la capocure, poi sono arrivati anche il direttore amministrativo e la direttrice sanitaria. Da parte del Servizio cantonale viene osservato, prosegue il rapporto citato dal ‘Mattino’, che “solo parzialmente le informazioni fornite dalla Direzione erano aderenti ai criteri organizzativi che definiscono le azioni e il procedere per il contenimento di focolai da malattia infettiva con trasmissione da goccioline”. E ancora: “Constatiamo l’incompleta realizzazione di un reparto infettivo Covid, le parziali misure messe in atto per circoscrivere il contagio e gli insufficienti controlli gestionali e operativi necessari al controllo dell’epidemia all’interno della casa”. Inoltre, sempre stando al rapporto pubblicato dal domenicale della Lega, le attività “socializzanti di gruppo sono state erogate fino all’8 aprile”. Pure evidenziata la mancanza di un ‘tableau du bord’ necessario a monitorare l’andamento dell’epidemia o l’assenza del personale, che in quel periodo – annota il ‘Mattino’ riprendendo i contenuti del rapporto – era al di sotto del 70% stabilito dalla Legge come valore soglia per gli interventi ritenuti urgenti.

'Mancata coartazione dei residenti'

Altri punti ritenuti critici per il periodo oggetto di analisi dal 10 marzo al 20 aprile. “Le assenze o presenze in istituto di personale sintomatico e la mancata documentazione sulla tracciabilità”. Come pure “la mancata coartazione dei residenti malati derivante dall’applicazione inefficiente delle misure d'igiene, di profilassi delle malattie (...) come il Covid-19. (...) Nella documentazione fornita dalla Direzione non vi è traccia di interventi proattivi legati alla capostruttura né di interventi da parte della Direzione sanitaria o amministrativa per quanto riguarda l’emergenza sanitaria”. Il rapporto conclude affermando che “una visione strutturata e sistematica avrebbe permesso di correggere tempestivamente l’operatività dei collaboratori”. Infine, “l’inadeguatezza degli strumenti gestionali della Cpa di Sementina è stata rilevata anche nell’ambito delle due ultime ispezioni dell’Ufficio del medico cantonale”.

Soldini: 'La Direzione respinge le accuse'

Interpellato dalla ‘Regione’, il municipale Giorgio Soldini rileva che «la Direzione amministrativa e sanitaria della struttura hanno contestato, per iscritto, le conclusioni cui sono giunte le autorità cantonali in quel rapporto. E nell'intelocuzione con esse avrà ancora modo di esprimersi ulteriormente. Nelle proprie osservazioni inviate all’Ufficio del medico cantonale – prosegue il capodicastero Servizi sociali – la Direzione ha assicurato e ribadito di aver sempre implementato correttamente, da subito e nel corso delle settimane e mesi successivi, gli ordini impartiti a tutte le strutture analoghe del Ticino. La Direzione, fatte tutte le verifiche del caso, ritiene di non aver commesso inadempienze». Un impegno, quello assicurato e messo in atto dalla Direzione, che «viene garantito tutt’oggi nella gestione delle quattro strutture della Città, nelle quali durante la seconda ondata non vi sono stati decessi causati dal Covid». Conclude Soldini nella propria presa di posizione: «Le oggettive difficoltà nel contenimento dei contagi, pur adottando tutte le misure del caso, è peraltro oggi ampiamente documentata dal fatto che malgrado l’esperienza accumulata e le maggiori conoscenze acquisite dalla scorsa primavera, ancora in questa seconda ondata altre case anziani del cantone siano purtroppo state confrontate con importanti percentuali di contagi e conseguentemente di decessi».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
direzione soldini ufficio medico ufficio medico cantonale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved