meno-spaccio-di-droga-ma-piu-alcol-e-farmaci
La sede di Antenna Icaro in via Zorzi 15 a Bellinzona (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
3 ore

Vacanze costose e beni di lusso con i guadagni della cocaina

Condannato a 4 anni e 3 mesi (più l’espulsione dalla Svizzera) un 35enne recidivo e reo confesso. La Corte: ‘Prognosi nefasta’
Locarnese
3 ore

Gambarogno, 83enne inghiottito dalle acque del lago

L’uomo, un confederato, si era tuffato per una nuotata ma non è più riemerso. Partito dal Porto patriziale di Ascona, aveva ‘toccato’ alcune imbarcazioni
Bellinzonese
6 ore

Bennato e tanta buona musica allo Spartyto di Biasca

Tre serate intense il 25, 26 e 27 agosto in Piazza Centrale per la 32esima scoppiettante edizione
Locarnese
7 ore

Orselina, Silvan Zingg al Parco

Il grande pianista svizzero, re del Boogie Woogie e del Blues, sarà di scena mercoledì
Locarnese
8 ore

Onsernone, da mezzo secolo senza mai perdere ‘LaVoce’

Compie 50 anni il semestrale (un tempo bimestrale) della locale Pro; una rivista cartacea nata per parlare di territorio e offrire spunti di riflessione
Luganese
8 ore

Pregassona, tanta frutta e verdura agli orti condivisi

Le cassette messe a disposizione dall’Associazione Amélie hanno dato, nel vero senso della parola, i loro frutti. Purtroppo ci sono stati anche dei furti.
Luganese
8 ore

Hangar malmesso ad Agno, scatta l’interpellanza

Sara Beretta Piccoli, alla luce del rischio di rilascio di amianto nella struttura aeroportuale (lato fiume), chiede lumi al Municipio
Luganese
8 ore

Muzzano, prima tappa di Miss Tap Model

Sabato 20 agosto avrà luogo la manifestazione al Ristorante Tcs Vedeggio. Durante la serata ci sarà musica e intrattenimento
Ticino
8 ore

A Ferragosto il sole brucia, il radar pure

Puntuale come ogni venerdì, ecco la lista delle località nelle quali nel corso della prossima settimana verranno effettuati controlli della velocità
Luganese
8 ore

Cantoreggi, l’Appello conferma la condanna di primo grado

Pensione La Santa, la corte di secondo grado infligge 4 anni e tre mesi di carcere all’austriaco, per lesioni, omicidio colposo e omissione di soccorso
Locarnese
9 ore

Festa patronale a Brione Verzasca

Messa, aperitivo e incanto dei doni nel programma mattutino; nel pomeriggio vi sarà la lode vespertina
Mendrisiotto
9 ore

Vacallo, un’altra benna per smaltire carta e cartoni

Sarà introdotta da martedì 16 agosto nella piazza rifiuti di Vacallo Alta-via San Martino
Ticino
9 ore

Torneo di calcio dei parlamenti cantonali, è tutto pronto

Quest’anno sarà il Ticino a organizzarlo, il presidente del Comitato Edo Bobbià spiega l’aspetto sociale: ‘Coinvolta la Fondazione Diamante, li ringrazio’
Mendrisiotto
10 ore

Meride, torna la festa patronale di San Rocco

Il tradizionale evento si terrà domenica 21 agosto. Previsto un concerto della soprano Annamaria Martinetti.
laR
 
21.01.2021 - 05:50
Aggiornamento: 19:50

Meno spaccio di droga, ma più alcol e farmaci

In tempo di Covid-19, con più difficoltà a reperire la sostanza c'è chi cambia abitudini di consumo. Intervista a Martin Hilfiker responsabile di Antenna Icaro

Fare i conti con la propria dipendenza in tempo di pandemia può essere ancora più difficile. Con le restrizioni in atto per arginare la diffusione dei contagi da coronavirus, per i tossicodipendenti è diventato più arduo procurarsi la sostanza. Per alcuni il consumo diminuisce, di conseguenza aumenta però la lucidità e la sensazione di angoscia. Per altri, la difficoltà nel reperire la sostanza porta invece a un incremento del consumo di altre sostanze legali e facilmente reperibili, come alcol e farmaci. Di questo fenomeno, ma non solo, abbiamo parlato con Martin Hilfiker, direttore del Servizio per le dipendenze da sostanze di Associazione Comunità familiare, che su mandato cantonale opera a Bellinzona (in via Franco Zorzi 15) e Muralto con le attività di Antenna Icaro e ad Arbedo-Castione con il Laboratorio21 (in via Stazione 21). «Da quanto ci riferiscono gli utenti, durante il periodo del lockdown vi è stata una difficoltà nel reperire le sostanze. Meno movimento di persone sul suolo pubblico e maggiore presenza di forze dell’ordine sembrano aver disincentivato il traffico di sostanze nei luoghi pubblici», evidenzia Martin Hilfiker. Le mutate abitudini nella disponibilità e reperibilità delle sostanze stupefacenti, spiega il direttore del Servizio, hanno fatto sì che alcuni utenti abbiano cambiato le loro abitudini di consumo, riducendolo o integrandolo con altre sostanze. Altri hanno invece subìto l’assenza della sostanza poiché l’astinenza ha comportato per loro effetti negativi sia a livello fisico che psicologico. Le conseguenze sono state molteplici; alcuni hanno dovuto accedere al pronto soccorso per consultazioni e in alcuni casi si sono resi necessari ricoveri psichiatrici. Tuttavia, il direttore constata che il numero di utenti che si rivolgono al Servizio per le dipendenze è rimasto costante negli ultimi mesi e si attesta sempre intorno alle 400 persone, più 150 familiari, che sono indirettamente toccati dal problema.

Sostegno abitativo a domicilio

Nonostante le restrizioni in vigore, il lavoro per la trentina di collaboratori – tra cui operatori sociali, infermieri, psicologi, psichiatri e personale amministrativo – attivi nei due centri di competenza e nel laboratorio non si è fermato. «Anzi, siamo stati confrontati con alcune accelerazioni. Nelle due sedi di Antenna Icaro e al Laboratorio21 sono in vigore dei Piani di protezione che indicano gli accorgimenti da adottare per salvaguardare la salute dei collaboratori e degli utenti». Ad ogni utente in entrata alle strutture viene misurata la temperatura corporea e fornita una mascherina. In caso di impossibilità a frequentare fisicamente le strutture, gli utenti vengono raggiunti nelle loro abitazioni dagli operatori del sostegno abitativo. Tale servizio è finalizzato ad aiutare gli utenti a sviluppare e mantenere un’autonomia nella propria abitazione, garantendo loro condizioni di vita dignitose. Durante il primo lockdown, Laboratorio21 ha inoltre preparato e consegnato al domicilio degli utenti due pasti alla settimana. Questo laboratorio offre, ai circa 30 utenti attivi, la possibilità di un’esperienza lavorativa in grado di aiutarli a riscoprire una dimensione personale e sociale spesso trascurata. Ciò viene fatto mediante progetti individuali nel laboratorio lavanderia, sartoria, spazio verde e cucina.

In assenza di contatti videochiamate

Per le persone che soffrono di dipendenza da sostanze avere un punto di riferimento come Antenna Icaro è fondamentale, soprattutto in un periodo di grande incertezza come quello attuale caratterizzato dalla presenza del coronavirus. Cosa è accaduto dunque quando, in occasione della prima ondata pandemica, il centro non ha potuto accogliere fisicamente gli utenti? Gli operatori del Servizio li hanno raggiunto telefonicamente e li hanno informati sulle nuove procedure da adottare in funzione dell’emergenza sanitaria. «Seguendo le indicazioni cantonali e federali ci siamo subito organizzati per evitare che i pazienti uscissero di casa e si recassero presso le sedi di Antenna Icaro a Bellinzona e a Muralto. Per l’erogazione delle prestazioni previste dalla Legge sugli stupefacenti abbiamo optato per la consegna a domicilio dei medicamenti prescritti dal nostro medico psichiatra», spiega Hilfiker. Un approccio che ha permesso al Servizio di mantenere il contatto con i pazienti, mediante incontri regolari e in sicurezza. «Parallelamente tutto il personale ha mantenuto regolari contatti telefonici e colloqui con tutti gli utenti». Il lockdown ha visto tutti confrontati con precise regole e restrizioni personali. «Sul piano psicologico questo è stato un importante tema di confronto e riflessione durante gli incontri con gli utenti». Gli strumenti digitali hanno permesso di accorciare le distanze e l’ascolto offerto dall’équipe tramite videochiamata ha sopperito in parte alla mancanza di contatti. «La paura del contagio – conclude Hilfiker – ha fortunatamente indotto molti utenti a restare responsabilmente a casa e i casi di test risultati positivi al Covid-19 sono stati pochi».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alcol consumo droga farmaci icaro sostanze
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved