ULTIME NOTIZIE Cantone
15.01.2021 - 16:55
Aggiornamento: 18:46

Da lunedì bus potenziati tra Biasca e Bellinzona via Moleno

Alcuni reclami, inviati da Gnosca al Dicastero mobilità cittadino e alla Commissione regionale dei trasporti, trovano risposta da parte di AutoPostale

da-lunedi-bus-potenziati-tra-biasca-e-bellinzona-via-moleno
Pigiati come sardine (Ti-Press)

Miglioramenti in arrivo nel trasporto pubblico di Bellinzona per ovviare a una situazione che nelle scorse settimane ha registrato lamentele da parte dell’utenza sulla tratta Biasca-Bellinzona via Preonzo per quanto riguarda la fascia scolastica mattutina. Reclami provenienti da Gnosca, dove il bus giungeva ormai pieno e non in grado di garantire il distanziamento sociale. Una situazione comune a più tratte in Ticino e bene illustrata nell'approfondimento intitolato ‘Come sardine sui mezzi pubblici’ pubblicato dalla ‘Regione’. Lamentele, quelle di Gnosca, che nei giorni scorsi il Dicastero territorio e mobilità di Bellinzona e la Commissione regionale dei trasporti, di competenza del municipale Simone Gianini, hanno girato al prestatore del servizio AutoPostale con l’obiettivo d’individuare e implementare una soluzione in tempi brevi. E in effetti qualcosa si è mosso: da lunedì 18 gennaio sarà inserito un bus di rinforzo mattutino da Moleno seguendo gli orari pubblicati della corsa 910. Il servizio, riassumendo, sarà garantito da un primo veicolo di linea con partenza alle 7.10 da Biasca Stazione (corsa 910), da un veicolo di rinforzo (non pubblicato online) da Moleno alle 7.33 (corsa 90910) e da un veicolo di rinforzo (che sarà pubblicato online) da Biasca Stazione alle 7.18 (corsa 90912).

Dal 5 aprile a scuola un quarto d'ora prima

Questo aiuto, assicurato dalle Autolinee Bleniesi, sarà temporaneo e varrà fino al 5 di aprile, quando gli orari delle scuole medie superiori e quelli dei treni (ovvero Alptransit Monte Ceneri che entrerà a pieno regime in primavera dopo l’ultimazione degli ultimi lavori sulle tratte a cielo aperto) favoriranno una migliore distribuzione degli utenti sui bus. In pratica, ricordiamo, nel caso specifico Liceo di Bellinzona e Istituto cantonale di commercio inizieranno le lezioni alle 8.05 anziché alle 8.20 e quindi gli studenti, che congestionano attualmente la corsa 910, ma anche altre tratte, affronteranno un po' prima la trasferta mattutina. Sempre in riferimento alla linea 910, da lunedì 18 gennaio il primo e il secondo veicolo saranno a disposizione degli studenti di Liceo e Scuola cantonale di commercio e dei pendolari; mentre il terzo veicolo caricherà gli studenti da Iragna verso la Scuola media di Lodrino e gli studenti del comprensorio Bellinzona Nord (Gorduno, Galbisio, Carasso) verso le Scuole elementari di Piazza Mesolcina. Da notare che per gli studenti in partenza da Biasca vi è anche l’alternativa di sponda via Claro.

Leggi anche:

Come sardine sui mezzi pubblici

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved