GIRON M. (USA)
NADAL R. (ESP)
04:45
 
l-unione-contadini-ticinesi-prende-casa-a-cresciano
In vista una seconda vita per l'ex scuola di Cresciano
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
9 ore

Assemblea generale alla Domus Poetica

L’incontro è previsto giovedì 27 gennaio nella sede di Bellinzona
Ticino
10 ore

Livelli alle medie, Vpod pronta a iniziativa per eliminarli

Il sindacato dei docenti chiede al Gran Consiglio di rifiutare lo stralcio della spesa inserita nel Preventivo 2022
Bellinzonese
11 ore

Frontale a Cadenazzo, strada bloccata

Traffico fortemente congestionato sul Piano di Magadino a causa di un incidente
Ticino
11 ore

Offerta Trenord-Tilo ridotta almeno per un’altra settimana

Le assenze di macchinisti e capitreno a causa della pandemia si fanno ancora sentire. Soppresse anche tutte le linee notturne
Mendrisiotto
11 ore

Opere d’arte per i campus di Mendrisio e Viganello

Il concorso ha premiato Davide Cascio e Adriana Beretta. Le opere saranno inaugurate nel corso del prossimo autunno
Mendrisiotto
12 ore

Riva, annullata la Sagra del Beato Manfredo

L’evento era in programma il 30 gennaio. Lo ha deciso il Municipio considerato l’evolversi della situazione pandemica
Bellinzonese
12 ore

‘Trasporti pubblici gratuiti per giovani e anziani’

A proporlo con una mozione è il consigliere comunale Ppd di Bellinzona Pietro Ghisletta
Mendrisiotto
12 ore

Castel San Pietro ha 43 abitanti in più

Il saldo migratorio di +47 ha compensato il saldo naturale di -4. Ad aumentare maggiormente sono stati i ticinesi
Mendrisiotto
13 ore

Solidarit’eau, il sostegno di Stabio va all’Uganda

Comune e Aziende municipalizzate hanno deciso di devolvere il contributo all’Associazione SwissLimbs
Bellinzonese
13 ore

Il grande nord in un documentario

Appuntamento sabato 22 gennaio alle 20.30 al Cinema Leventina di Airolo
Mendrisiotto
13 ore

Riri sempre più polo dedicato agli accessori di lusso

La società di Mendrisio ha acquisito l’azienda toscana Dmc, specializzata nei componenti metallici per l’alta moda
Bellinzonese
13 ore

Riprendono gli spettacoli di Minimusica

Primo appuntamento mercoledì 19 gennaio all’oratorio parrocchiale di Salita alla Motta a Bellinzona
Luganese
14 ore

Quando il robot te lo costruisci tu

Dal 5 febbraio a Lugano corsi per bambini dai 9 agli 11 anni promossi dall’associazione Robo-Si
Locarnese
14 ore

Brissago, sotto controllo l’incendio boschivo

Stamane ultimi lavori di bonifica da parte della decina di pompieri rimasta di picchetto. Limitati i danni alla vegetazione
Bellinzonese
15 ore

Disastro del Palasio, gli allievi torneranno in settembre

Domani a Giubiasco inizieranno i lavori per il ripristino edilizio vero e proprio che dureranno fino al 25 luglio, poi si procederà al trasloco
09.01.2021 - 14:350

L'Unione contadini ticinesi prende casa a Cresciano

Entro l'estate lascerà la storica sede della Lati di Sant'Antonino per traslocare nell'ex scuola che il Patriziato aveva comprato nel 2016 dall'ex Comune

L’Unione contadini ticinesi (Uct) si appresta a lasciare la ‘storica’ sede nello stabile di proprietà della Lati a Sant’Antonino per trasferirsi a Cresciano, occupando l’intero edificio dell’ex scuola comunale che a fine 2016 il locale Patriziato aveva acquistato dall’allora ex Comune per 710mila franchi. L’arrivo dell’illustre inquilino – con un contratto d’affitto decennale rinnovabile automaticamente ogni 5 anni e un canone annuo di almeno 30mila franchi – è previsto entro l’estate dovendo l’Uct lasciare gli spazi Lati entro fine giugno, data di scadenza del vecchio contratto di locazione che la principale azienda casearia del Ticino, da due anni controllata dalla Cooperativa dei produttori di latte della Svizzera centrale, aveva chiesto di aggiornare risalendo ancora al lontano 1991. L’Unione contadini non sarebbe la sola entità a lasciare la sede di Sant’Antonino, essendo previsto il trasloco nel cuore della Riviera anche del Centro di competenze agroalimentari del Ticino; alcuni spazi amministrativi saranno inoltre occupati da Alpinavera, l’associazione intercantonale attiva nella commercializzazione dei prodotti agroalimentari e artigianali dell’alpe, di montagna e regionali provenienti da Ticino, Grigioni, Uri e Glarona.

Segnale importante a favore delle zone periferiche

«Rispetto a oggi la superficie da destinare alle nostre attività amministrative crescerà del 40%. Inoltre a Cresciano è prevista la trasformazione dell’ex palestra in una capiente sala polivalente per riunioni ed eventi», spiega alla ‘Regione’ Sem Genini che non solo è il segretario agricolo cantonale ma è anche membro dell'Ufficio patriziale di Cresciano e municipale di Riviera. La nuova location è stata scelta dopo aver visitato e approfondito otto possibili sedi: «Questa – annota Genini – ci è sembrata la più idonea dal profilo sia finanziario, dal momento che l’affitto non si scosterà molto da quello attuale, sia logisticamente e sia geograficamente. Spostare la nostra operatività in una delle tre vallate dell’Alto Ticino vuole anche essere un segnale politico importante a sostegno delle regione periferiche del cantone». Segnale che l’Unione contadini ha sottolineato informando della novità, nei giorni scorsi, i suoi 33 enti affiliati.

Necessari 450mila franchi per gli interventi

Dal canto suo il Patriziato di Cresciano ha già messo in moto la procedura necessaria per adattare in tempi rapidi il grande edificio ai nuovi scopi. Un’assemblea straordinaria è convocata la sera del 20 gennaio nella locale sala multiuso del centro sportivo, con la raccomandazione ai presenti affinché rispettino le disposizioni sanitarie contro la pandemia. I patrizi dovranno decidere se accordare o meno un credito di 450mila franchi per interventi di miglioria e se autorizzare la locazione. L’acquisto dell’ex palazzo scolastico – rammenta l’Ufficio patriziale nel messaggio con la richiesta di credito – si era reso necessario quattro anni or sono per permettere la realizzazione, in quello che di lì a poco sarebbe diventato un quartiere del nuovo Comune di Riviera, del nuovo edificio scolastico comprensivo di palestra e sala multiuso. Un impegno finanziario importante per il Patriziato, non da ultimo considerando che “al momento dell’acquisto non avevamo definito il suo possibile impiego. Risultava tuttavia evidente che qualsiasi destinazione avrebbe comportato degli interventi di miglioria, con un importante investimento supplementare”. Il passaggio di proprietà si è concretizzato a fine settembre 2019, peraltro con una riduzione del prezzo di compravendita di 19mila franchi a compensazione dei futuri interventi di tinteggio interno e pulizia dell’edificio. l’Ufficio patriziale ha quindi messo in atto un’attiva ricerca di uno o più inquilini. Quando lo scorso novembre l’Unione contadini ha manifestato la seria intenzione di trasferirsi, il Patriziato ha incaricato l’architetto Michele Guerra di Cresciano di allestire un dossier tecnico sulla base del quale l’Uct ha poi confermato l’interesse.

Licenza edilizia imminente

“Benché l’Unione contadini sia un’associazione di diritto privato, il suo ruolo a livello cantonale ha sicuramente finalità d’interesse pubblico”, ciò che ha spinto l’Ufficio patriziale a ritenere opportuno avviare una trattativa privata evitando la procedura ordinaria di pubblico concorso per l’assegnazione dell’oggetto in locazione. E poiché i tempi stringono, l’architetto Guerra ha nel frattempo già inoltrato al Comune di Riviera (di cui Sem Genini è peraltro municipale) una domanda di costruzione comprendente il cambio di destinazione e gli interventi prospettati. Non essendo state presentate opposizioni durante il periodo di pubblicazione, con ogni probabilità il Municipio rilascerà la licenza edilizia nei prossimi giorni, in tempo per l’assemblea patriziale. Gli interventi previsti sono diversi: sostituzione dell’attuale riscaldamento elettrico con una termopompa e con ventilconvettori a parete per aria calda e fredda; posa di pannelli fotovoltaici sul tetto; ristrutturazione dei servizi igienici; wc e montascale per portatori di andicap; suddivisione delle aule per ospitare uffici; trasformazione della palestra in sala riunioni/eventi per 40-50 persone; sistemazione altri spazi ed esterna con formazione di posteggi autorizzati.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved