MIN Wild
2
NAS Predators
5
fine
(0-3 : 2-2 : 0-0)
CHI Blackhawks
3
Detroit Red Wings
5
3. tempo
(1-1 : 1-4 : 1-0)
VEGAS Knights
NY Islanders
04:00
 
bellinzonese-e-alto-ticino-fare-squadra-per-andare-in-gol
Manuel Cereda è entrato in carica il 1° gennaio 2020
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
5 ore

Fiamme da un quadro elettrico in una palazzina a Locarno

Intervento dei pompieri questa sera in via San Jorio: una persona è rimasta leggermente intossicata. Inquilini presi in consegna dalla Protezione civile
Gallery
Locarnese
5 ore

Monte Salmone, si uniscono le forze per la capanna

Dopo l’abbandono del progetto contemplato dal Parco nazionale, i Municipi di Terre di Pedemonte e Onsernone e il Patriziato ne studiano il rilancio
Ticino
6 ore

Maxi riciclaggio di denaro, processo aggiornato di un mese

Tra gli imputati per un vasto giro di commercio illegale di oro ci sono anche quattro ticinesi e sei comaschi residenti in Svizzera.
Bellinzonese
7 ore

Bellinzona, cena classe 1943

Appuntamento per giovedì 28 ottobre al ristorante Penalty
Bellinzonese
8 ore

Daro, assemblea della Musica

Appuntamento per giovedì 28 ottobre nella sala del Consiglio patriziale
Locarnese
8 ore

Tenero, autista polacco ne combina di tutti i colori

Sabato sera in pochi minuti ha collezionato una serie incredibile d’infrazioni e causato danni con il suo camion. Fermato in extremis da un passante
Luganese
8 ore

Melide, il bell’autunno di Cantiamo Sottovoce

Il gruppo ha ripreso l’attività con diversi concerti anche alla Festa d’autunno a Lugano e in terra friburghese per la Bénichon
Gallery
Bellinzonese
9 ore

Il giorno del ricordo a 20 anni dalla tragedia del San Gottardo

Una cinquantina di persone si è radunata oggi al portale sud per commemorare le 11 vittime dell’incidente all’interno del tunnel del 24 ottobre 2001
Ticino
9 ore

Matrimoni con minori, sempre nulli anche a distanza di anni

La modifica del codice civile proposta da Berna trova il consenso del governo ticinese che invita a verificare legalmente quelli celebrati all’estero
Locarnese
9 ore

Locarno: arresto cardiaco, corso Bls-Dae col Salva

Il Servizio ambulanza lo organizza mercoledì prossimo nella sede in via Peschiera. Al termine verrà rilasciato un certificato
Grigioni
10 ore

Donna causa diversi incidenti sulla A13 nei Grigioni

La Polizia cantonale è riuscita a fermare la 31enne nella galleria del San Bernardino e ha lanciato un appello a eventuali testimoni
Ticino
10 ore

Norman Gobbi ha incontrato gli ufficiali professionisti ticinesi

Durante la riunione si è parlato del ruolo dei media nella gestione delle crisi e della presenza dell’Esercito al Sud delle Alpi
Ticino
11 ore

Vent’anni di Premio giornalistico della Svizzera italiana

Organizzata a scadenza biennale, la decima cerimonia di premiazione si terrà all’auditorium del campus Usi di Lugano venerdì 29 ottobre
Mendrisiotto
11 ore

Festa d’autunno per il DYK di Chiasso

Occasione d’incontro per novanta judoka fra una castagnata, la foto del calendario natalizio e un’opportunità di solidarietà
Luganese
11 ore

A Melano si dibatte sulla terza corsia dinamica sull’A2

Serata pubblica all’Orto il Gelso organizzata dal Comitato dei contrari e dal Ps del Mendrisiotto e Basso Ceresio
Luganese
12 ore

Lugano, a Villa Saroli nuovi laboratori per bambini

Rinnovate le attività dell’Istituto internazionale di Architettura (i2A) per avvicinare i più piccoli al territorio che li circonda e ai beni comuni
Luganese
12 ore

Sonvico, spegne 100 candeline assieme al marito

Feodora Hindermann, ancora in ottima forma e con grande vivacità di spirito, ha fatto visita al consorte novantenne ospite della casa anziani
Mendrisiotto
12 ore

Traffico: ‘Che effetto hanno i piani di mobilità aziendale?’

A Mendrisio il gruppo Lega-Udc-Udf attira l’attenzione sulle misure adottate in questi ultimi anni
Grigioni
12 ore

Grigioni, due incidenti sul passo del Giulia

Il primo, avvenuto a Bivio verso le 12, ha coinvolto un motociclista e un’auto. Il secondo, successo a Sur alle 14, ha coinvolto una macchina e un camper
Ticino
12 ore

Femminicidi, la rabbia del ‘Collettivo Io l’8 ogni giorno’

Il movimento femminista, alla luce dell’ultimo fatto di sangue di Solduno, prende posizione e chiede l’introduzione di misure preventive più efficaci
Locarnese
16 ore

Solduno, il 20enne resta in carcere

Il giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC) ha confermato la misura restrittiva della libertà nei confronti del giovane che ha sparato all’ex compagna
Locarnese
16 ore

Vallemaggia, al via la rassegna carne di capra

Dal 29 ottobre al 14 novembre in diversi ristoranti della regione saranno proposti speciali menu a base di questo ruminante
Bellinzonese
 
29.12.2020 - 06:000

Bellinzonese e Alto Ticino: ‘Fare squadra per andare in gol’

Da un anno Manuel Cereda dirige l’Ente regionale per lo sviluppo. Lo abbiamo intervistato: ‘L’importanza della strategia’

Il suo motto è fare gioco di squadra e per ottenere ciò ritiene sia necessario assistere i giocatori per condividere con loro l’obiettivo comune, la direzione verso cui andare. Le metafore calcistiche stanno a cuore a Manuel Cereda, dal 1° gennaio 2020 direttore dell’Ente regionale per lo sviluppo Bellinzonese e Valli (Ers-Bv). L’anno trascorso assumendo questo ruolo (che era stato lasciato vacante da Raffaele De Rosa eletto in Consiglio di Stato) è stato segnato dalla pandemia ma, a parte questo aspetto imprevisto, Cereda ne trae un bilancio positivo e guarda al futuro, anche grazie a una serie di progetti in fase di concretizzazione o di avvio. «È un territorio con del potenziale di sviluppo enorme e sono convinto che nei prossimi 5-10 anni ciò emergerà in modo molto evidente», ci racconta dalla sua sede di Biasca. E per fare questo, la strategia è come detto il gioco di squadra tra i vari attori, pubblici e privati, che operano sul territorio. «Se uno si lamenta perché non gli passano la palla non ottiene nulla, se fa squadra con gli altri e tutti sanno qual è la strategia per riuscire a fare gol, il team è pronto ad affrontare tutti i tipi di terreno e di avversari», sottolinea. 

A causa della pandemia e delle sue conseguenze più dirette la progettualità nel Bellinzonese e valli ha subito una battuta d’arresto?

Nient’affatto. È stato un anno intenso, durante il quale sono entrato nel merito di molti progetti e ho conosciuto vari attori sul territorio, anche se in tal senso la pandemia non ha aiutato. Posso dirmi positivamente sorpreso per la voglia e l’energia che c’è sia a livello di enti locali ma anche da parte dei privati di voler fare qualcosa. Ci sono persone e aziende che vogliono reinventarsi per far fronte alla situazione; hanno idee nuove e innovative. Non c’è solo chi si aspetta un aiuto contingente ma anche chi affronta in modo positivo la sfida.

Quali sono i progetti che contribuiranno allo sviluppo della regione nei prossimi anni?

I progetti faro che incidono sullo sviluppo economico hanno bisogno di parecchi anni per la realizzazione. Ma ve ne sono parecchi in fase di progettazione o di concretizzazione, a cominciare dalla copertura autostradale di Airolo che darà un impulso importante a tutta la valle, ma anche la nuova Valascia, il Ritom 2 sia per la parte energetica, sia in ambito di rilancio turistico. Anche gli impianti di risalita e il loro rilancio saranno un tema caldo, un esempio in tal senso è il progetto 365 per Campo Blenio-Ghirone. Vi è poi il previsto Centro turistico Sun Village ad Acquarossa, un progetto che inciderà su tutta la dinamica della valle, così come il nuovo Polisport di Olivone; e un risvolto regionale l’avrà anche il futuro di Riviera Airport. A Bellinzona oltre alla Fortezza, c’è fermento sulla sponda destra e sinistra, ma anche per quanto riguarda la Terrazza sul Bellinzonese a Lumino. E poi ci sono i poli di sviluppo economico della regione. Impossibile citarli tutti, ma la sfida è coordinare tutto questo, attori che hanno idee che vanno nella stessa direzione o sono sinergici e che assieme potrebbero essere più attrattivi o creare un prodotto turistico ancora più accattivante. Il ruolo dell’Ers-Bv è dare loro una mano a mettersi in rete e riuscire a sviluppare un progetto più solido e con maggiori chance di riuscita, in modo da creare maggiori indotti, diretti e indiretti, sul territorio.

I vostri interlocutori sono perlopiù enti pubblici o privati?

Si tratta di un bel mix. Ci sono imprenditori che vedono ogni sfida come opportunità per migliorare, rilanciarsi, riposizionarsi, ma ci sono anche molti Comuni con tratti imprenditoriali. L’ente locale di oggi non si occupa più unicamente di fornire i servizi di base, molti ragionano in termini di sviluppo socio-economico e di progetti di supporto all’imprenditoria privata. Un ruolo importante in tal senso lo giocano la Città di Bellinzona, quale polo funzionale della regione, e il Bellinzonese, ma anche la Riviera e le valli superiori non si tirano indietro quanto a propositività, anzi. Infatti sia la Valle di Blenio che la Leventina saranno impegnate nei prossimi mesi nell’aggiornamento (la prima) e nella creazione (la seconda) del Masterplan.

Concretamente cosa porterà alle valli questo strumento?

Se viene realizzato un Masterplan non vuol dire che già attualmente non ci siano dei progetti e non si tratterà nemmeno di elaborare una lista di questi progetti. Lo scopo è quello di riuscire a creare unità d’intenti, in modo da conoscere gli obiettivi di crescita nei futuri 5-10 anni e sapere così qual è la direzione da seguire. Ad esempio in Leventina i Comuni dovranno condividere i propri obiettivi e fare squadra. Il masterplan è un modo di ragionare e di lavorare. E proprio per gestire e implementare al meglio ciascun masterplan ognuno ha un’antenna, una persona di riferimento. Dopo quella per la Valle di Blenio introdotta 5 anni fa, a breve verrà aperto il concorso per un project manager della Leventina e aumenteremo così il nostro organico di un’unità, garantendo come ente sempre la visione d’insieme per l’intera regione.

Quali prospettive per la zona industriale della Bassa Leventina che dovrebbe diventare un Polo di sviluppo economico (Pse)?

L’idea è di creare le condizioni di base migliori affinché questo polo possa attirare nuove aziende e permettere a quelle presenti di operare in modo ancora più performante a livello nazionale e internazionale. I Comuni di Bodio, Giornico e Personico dovranno anzitutto pensare alla pianificazione. Poi enti locali, proprietari dei sedimi, Ers-Bv e Cantone devono creare una governance, un gruppo che decide le regole del gioco per stabilire chi si insedierà, chi rimane, chi esce dalla Pse. I vantaggi: oltre ad avere un territorio pianificato a regola d’arte, la governance permetterà di avere un controllo armonioso sui contenuti in modo da riuscire a creare posti di lavoro qualificati per lavoratori che risiedano nella regione. Attualmente il polo ne conta già 450 e dispone inoltre di un campus formativo che si sta ampliando.

Molte strutture ricettive come alberghi e ristoranti sono vetuste o in disuso, soprattutto nelle valli. In questo ambito manca progettualità?

All’imprenditore in ambito turistico, che si tratti di un albergatore o di un proprietario di residenze secondarie, quest’anno è servito per dare una spinta a prendere delle decisioni. È diventata un’evidenza che bisogna fare qualcosa. C’è chi non può permetterselo o non vuole, ma per chi ha i mezzi è il momento giusto per investire. Il mercato si sta infatti riorientando e questo sarà un tema fondamentale nei masterplan perché gli investimenti futuri in questo campo dovranno essere mirati. Lavorando a stretto contatto con l’Organizzazione turistica regionale percepisco dinamismo da parte del territorio, c’è gente che ha idee e mette molta cura nell’offerta di prodotti. Gli ospiti cercano tranquillità, natura, ma anche un certo stile, e quindi è necessario portare avanti un aggiornamento delle strutture che è già iniziato. La richiesta è grande e con l’arrivo del Treno Gottardo di Sob siamo ancora più connessi con potenziali visitatori: dobbiamo allargare ulteriormente gli orizzonti e cogliere le nuove opportunità. Abbiamo tutte le peculiarità per riuscire a creare nuove offerte, nuove esperienze turistiche, generando indotto per tutta la regione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved