KOZLOV S. (USA)
STRICKER D. (SUI)
16:00
 
in-riviera-l-unione-fa-la-forza-anche-nel-tennis
La nuova struttura, interamente finanziata dal club, è sorta sui campi di Lodrino
15.12.2020 - 09:570
Aggiornamento : 03.01.2021 - 16:27

In Riviera l’unione fa la forza, anche nel tennis

Il club si è dotato di un nuovo pallone pressostatico a Lodrino. Proficua la collaborazione con i sodalizi di Preonzo e Moesa

a cura de laRegione

«Sapevamo che non sarebbe stato facile, ma per i nostri giovani ci abbiamo creduto sin dall’inizio». Da alcuni giorni il comitato del Tennis club Riviera, diretto dal neo-presidente Giovanni Caregnato, mette a disposizione per la stagione invernale un nuovo pallone pressostatico con illuminazione a Led di ultima generazione. La struttura di Lodrino rappresenta quanto di meglio può offrire l’odierna tecnologia. Improntata al risparmio energetico, permetterà ai soci e agli utenti in generale il pieno utilizzo durante tutto l’anno dei due nuovi campi con fondo Red Plus finanziati dal Comune di Riviera. L’investimento a carico del sodalizio sportivo, ulteriore dimostrazione dell’attenzione verso le esigenze dei tennisti in termini di efficienza e sicurezza, ammonta a circa 250’000 franchi. «Un investimento importante dal punto di vista finanziario e dell’impiantistica, ma ripagato dalla socializzazione che lo sport offre». Grazie all’importante novità, Giovanni Caregnato e il comitato confidano di poter dare «nuovo impulso alla nostra attività e a quella del movimento tennistico della regione. Siamo fieri che i nostri ragazzi della scuola tennis, gli agonisti delle nostre squadre Interclub, i soci e i singoli appassionati possano usufruire, anche durante il periodo invernale, di una struttura qualitativamente così importante».

Boom di iscrizioni

La scuola tennis, di cui è responsabile Stefano Carenini, è nata da una proficua collaborazione di tre club vicini di casa (Riviera, Preonzo e Moesa): oggi vanta un movimento giovanile con oltre 130 ragazzi e fa capo alla professionalità del maestro Carlo Valsecchi affiancato da un team di monitori. Le iscrizioni ai corsi invernali hanno registrato un boom di bambini e ragazzi di età compresa fra i 5 e i 18 anni; oltre ai corsi base la Scuola tennis vanta un settore agonistico che prepara le giovani leve alle competizioni proposte dalla Federazione ticinese di tennis e da Swisstennis. Le attività invernali si svolgono nel pieno rispetto delle direttive Covid sul distanziamento sociale, facilmente rispettabili considerato che ogni corso prevede al massimo la presenza di quattro allievi per ogni campo. I campi coperti sono a disposizione dell’utenza sette giorni su sette dalle 8.15 alle 22.30 con riservazioni online sul portale tcriviera.ch.

Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved