laRegione
con-bellinzona360-la-vecchia-carta-coi-timbri-va-in-pensione
Mini rivoluzione nei servizi online della Città (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
3 ore

Chiasso, ‘in Municipio ci sono troppe persone da ufficio’

Dopo 9 anni in Consiglio comunale, Carlo Coen (Plr) lascia la politica cittadina, non senza togliersi qualche sassolino dalle scarpe
Bellinzonese
4 ore

Commissioni di quartiere: Riviera e Bellinzona valutano

A nord in nessuno degli ex quattro Comuni si è sentita l'esigenza. Nella capitale in 9 casi su 13 la popolazione si è attivata istituendo le associazioni
Ticino
5 ore

Studenti bernesi per un anno liceali in Ticino

Per promuovere maggiormente l'italiano nel cantone svizzero tedesco
pandemia e lockdown
5 ore

Casi di rigore, così si aiuteranno le aziende colpite

Dopo le modifiche decise da Berna, il Dipartimento finanze ed economia illustra alla commissione parlamentare della Gestione le modalità di sostegno
Luganese
7 ore

Capriasca, il Ps giovedì presenta i candidati

Convocata l'assemblea in modalità online
Ticino
7 ore

Il Pc chiede un computer per ogni allievo delle Medie

La mozione di Ay e Ferrari spinge affinché venga combattuto il 'digital divide' acuito dalla recente pandemia
Luganese
8 ore

Videogiochi, a Lugano tre giorni di Global Game Jam

L'evento mondiale fa tappa nella città sul Ceresio in formato totalmente digitale
Luganese
8 ore

Lugano, travagliato l'esame del polo sportivo

Il Municipio dice no alla ricevibilità della mozione Plr, mentre le commissioni della Gestione e dell'Edilizia affrontano l'intricato messaggio
Ticino
8 ore

L'Udc: 'Le scuole sono pronte all'insegnamento ibrido?'

Con un'interrogazione si chiede al governo perché a fronte dei problemi della scuola in presenza e a distanza non sia implementato il secondo scenario
Ticino
8 ore

Agli sportelli del Dipartimento istituzioni solo su appuntamento

La decisione sarà in vigore da domani fino al 5 febbraio, e riguarda anche l'Ufficio dello stato civile
Luganese
8 ore

Massagno approva i Conti 2020 e accoglie 3 nuovi consiglieri

Luce verde dal Consiglio comunale al Preventivo e relativo moltiplicatore al 77%. Entrano in carica Maria D'Amelio, Karen Mangili ed Emilio Corti
Bellinzonese
30.11.2020 - 12:040
Aggiornamento : 04.01.2021 - 16:43

Con Bellinzona360 la vecchia carta coi timbri va in pensione

La tessera di legittimazione cartacea con foto verrà sostituita dal primo gennaio. In arrivo anche un account online 'e-cittadino'

La tessera di legittimazione cartacea con foto e spazio per i timbri del rinnovo annuo va in pensione. Al suo posto, a partire dal 1°gennaio 2021, entrerà in funziona la nuova tessera Bellinzona360. Si tratta della novità più appariscente della rivoluzione nei servizi online promossa dall’amministrazione cittadina, che permetterà di eseguire pagamenti online, verificare il proprio estratto conto e richiedere una serie di servizi da casa, attraverso un sicuro account personalizzato, chiamato “e-Cittadino”. Come spiegato nell’ultimo numero del bollettino ‘Bellinzona informa’, entro fine anno tutte le persone di riferimento per ogni economia domestica e le persone sole riceveranno una lettera con l’indicazione di come attivare il proprio account e-Cittadino e ottenere tra le altre cose la tessera Bellinzona360. La nuova carta in formato carta di credito – che reca la foto del titolare e un codice Qr che servirà per accedere a una serie di servizi, così come per il controllo di alcuni diritti, per esempio per la consegna del verde o per ottenere le tariffe preferenziali negli impianti sportivi della Città – avrà durata illimitata. Non sarà dunque più necessario recarsi a uno dei 13 sportelli multifunzionali della Città per richiederne il rinnovo. Potrà anche essere ottenuta in versione digitale da salvare sul proprio smartphone. Chi desiderasse la tessera Bellinzona360 senza accedere al portale e-Cittadino potrà comunque farlo recandosi in uno degli sportelli multifunzionali della Città. Non sarà più necessario portare una fotografia formato passaporto: assieme ai dati di registrazione verrà scattata sul posto la fotografia digitale che apparirà sulla tessera.

La tessera Bellinzona360 è solo la parte più tangibile di questo processo di digitalizzazione dei servizi pubblici comunemente chiamato eGovernment: ovvero la fruizione online di una serie di prestazioni senza la necessità di recarsi allo sportello o raggiungere telefonicamente un servizio dell’amministrazione. La possibilità di orientarsi verso i servizi online è il primo passo del processo di digitalizzazione dell’Amministrazione pubblica, e non è assolutamente obbligatorio per i cittadini. L’offerta di servizi tramite gli usuali sportelli, con o senza appuntamento, continuerà ad essere offerto senza alcuna restrizione con gli orari in vigore attualmente. "Alla luce della situazione pandemica, la Città ha ritenuto doveroso accelerare un processo in atto in tutte le sfere della quotidianità permettendo alle cittadine e ai cittadini di disporre di una serie di servizi senza l’obbligo di muoversi da casa", si legge nel bollettino informativo.


Tessera anche in formato elettronico

A livello pratico la nuova carta attesta il domicilio del titolare, che potrà quindi accedere ai servizi e alle facilitazioni riservate ai domiciliati. La tessera non dev’essere più rinnovata ogni anno, poiché rimarrà sempre valida finché la persona risulta domiciliata nel Comune. In caso di trasferimento di domicilio la tessera perde la sua validità con la registrazione della partenza e non deve perciò essere necessariamente riconsegnata. Inoltre non è più necessario portare fisicamente la tessera con sé, dato che è possibile anche ottenerla in formato elettronico e mantenerla sul proprio smartphone da mostrare in caso di bisogno.

La carta Bellinzona360 potrà quindi essere richiesta online al link: www.bellinzona.ch/e-cittadino. Chi la volesse invece richiedere allo sportello, al fine di evitare code e assembramenti, avrà tempo fino al 30 giugno 2021. Fino a tale data resterà in vigore in parallelo anche la tessera cartacea. Analogamente è anche prolungata almeno fino al 30 giugno 2021 la validità del pagamento della tassa per la consegna del verde.

© Regiopress, All rights reserved