laRegione
bellinzona-provocatorio-il-comportamento-dei-manifestanti
Quanto avvenuto in centro città il 27 ottobre (foto Forum Alternativo)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
2 ore

‘Ndrangheta, al maxi processo di Lamezia c’è pure Pulice

Killer giovanissimo, il collaboratore di giustizia ha trascorsi anche in Ticino dove avrebbe riciclato denaro per conto del clan Mancuso
Luganese
2 ore

Ponte Marca a Gola di lago, si ristruttura

Il Consorzio prevede lavori di manutenzione e un ristoro
Luganese
2 ore

Edilizia privata a Lugano, serve più personale

Ghisletta chiede alla Città di incrementare il personale, altrimenti si rischiano problemi di varia natura, come la disparità di trattamento
Grigioni
2 ore

Mesocco, 2020 positivo per la centralina Nan Ros

L'anno scorso l'impianto ha prodotto 1,4 milioni di kWh. Si tratta del 2,9% in più rispetto alla media decennale
Ticino
2 ore

I Verdi: ‘Test rapidi a tappeto nelle scuole’

Con un'interpellanza di Marco Noi gli ecologisti chiedono anche di inserire i docenti nella categoria prioritaria per il vaccino
Ticino
2 ore

Circolazione, Camorino aperta solo su appuntamento

La misura è legata all'emergenza coronavirus. Esami di guida e collaudi si svolgeranno regolarmente
Bellinzonese
2 ore

Covid-19, servizi comunali a domicilio

Arbedo-Castione, consegna della spesa, di farmaci urgenti e ritiro della spazzatura per persone in quarantena, in isolamento o vulnerabili
Mendrisiotto
3 ore

Delitto di via Valdani a Chiasso, in aula dal 15 marzo

Davanti alla Corte delle Assise criminali presieduta dal giudice Marco Villa compariranno padre e figlio per rispondere del delitto di Angelo Falconi
Luganese
3 ore

Alto Malcantone, petizione contro la chiusura della Posta

Preoccupa la decisione de La Posta che quando pose fine all'attività di Breno, promise il mantenimento del servizio ad Arosio-Mugena
Luganese
3 ore

Campione d'Italia, 51enne arrestato e incarcerato

I carabinieri lo hanno rintracciato nella sua casa. L'uomo deve scontare 5 anni e otto mesi per furto, possesso di armi, minaccia, calunnia e diffamazione
Bellinzonese
29.11.2020 - 19:310

Bellinzona, ‘provocatorio il comportamento dei manifestanti’

Il Municipio replica alle critiche riportate in un'interpellanza sul controllo di polizia effettuato il 27 ottobre davanti a una banca in centro città

È stata un’azione repressiva contro la libertà d'espressione? Il Municipio di Bellinzona rispedisce al mittente le insinuazioni critiche espresse dai consiglieri comunali Ronnie David (Verdi) e Alessandro Lucchini (Unità di sinistra/Pc) – e in seconda battuta anche dal coordinatore del Forum Alternativo Giancarlo Perfetti che aveva ribattuto a un commento pubblicato in prima pagina dalla ‘Regione’ – sul controllo effettuato dalla Polizia comunale la mattina del 27 ottobre nei confronti di due attivisti del Forum che stavano effettuando un volantinaggio davanti alla Banca Cler in centro città. Alla richiesta dei documenti per un “banale controllo dell’identità”, scrive l’Esecutivo rispondendo all’interpellanza, il comportamento dei manifestanti “non è stato propriamente collaborativo, ma finanche provocatorio”.

'Piena soddisfazione'

Peraltro – come la ‘Regione’ aveva correttamente riportato nel riferire l'accaduto, al contrario di quanto fatto dal Forum Alternativo nel suo comunicato e dai due consiglieri nella loro interpellanza ‘suggerita’ – il Municipio specifica oggi che “il responsabile dei Servizi esterni della Polizia comunale è immediatamente intervenuto per dirimere la situazione, ciò che è avvenuto a piena soddisfazione degli interessati, sebbene l’interpellanza ometta di riferirlo”. Vero è, aggiunge l’Esecutivo, che “la situazione ha inizialmente portato a un certo inasprimento degli animi, la qual cosa nulla ha però a che vedere con i termini roboanti utilizzati dagli interpellanti” e riferiti al timore di vedere limitata l’espressione dei diritti democratici fondamentali, come quello di manifestare.

'Proprietà privata'

Nel dettaglio, viene spiegato che “l’intervento è stato richiesto dalla centrale cantonale d’allarme e che la pattuglia della Polcom è intervenuta per comprendere quanto fosse in atto”. Peraltro il porticato davanti alla Banca Cler, banca oggetto delle critiche, “è in principio proprietà privata; in ogni caso il volantinaggio non dev’essere insistente/aggressivo e in generale non deve infastidire persone non interessate. Chiarita la situazione, il volantinaggio è proseguito regolarmente”. Quanto alla richiesta di documenti, “non si ritiene che un atto d'identificazione sia gravemente lesivo dei diritti costituzionali fondamentali; sulla questione vi è del resto una consolidata giurisprudenza”.

'Niente schedatura'

Gli agenti che intervengono, prosegue il Municipio, “devono valutare la situazione e agire di conseguenza. I dati raccolti sono iscritti nel rapporto giornaliero. Nulla a che vedere con qualsivoglia schedatura, per il che il richiamo a situazioni che nulla hanno a che vedere con la presente fattispecie appare del tutto fuori luogo”. A scanso di equivoci, infine, viene anche specificato che “qualsiasi cittadino ha il diritto di richiedere l’intervento della Polizia e si spera ciò configuri un principio accettato anche dagli interpellanti. La polizia valuta ogni caso a seconda della reale situazione e non in base a chi ne richiede l’intervento”.

© Regiopress, All rights reserved