21.06.2020 - 18:34
Aggiornamento: 20:59

Bike sharing: tre nuove postazioni a S. Antonino

A disposizione di abitanti e turisti una serie di biciclette meccaniche ed elettriche, anche in zona collinare

bike-sharing-tre-nuove-postazioni-a-s-antonino

Inaugurate tre nuove postazioni di Bike Sharing sul territorio di S. Antonino. L'inaugurazione è avvenuta sabato alla presenza di diversi invitati, fra cui i presidenti delle Commissioni regionali dei trasporti del Bellinzonese (Simone Gianini) e del Locarnese (Paolo Caroni) e il direttore dell’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e valli (Manuel Cereda). La quarta eultima postazione sarà fruibile ad inizio novembre, al termine dei lavori per lo spostamento della nuova fermata Ffs.

Queste stazioni di Bike Sharing si inseriscono nel progetto Mobilità Aziendale Comprensoriale e permettono d’integrare tutto il Piano di Magadino all’interno della rete di Bike Sharing Locarnese-Bellinzonese, sottolinea il Municipio di S. Antonino in un comunicato. Due postazioni sono posizionate in zona commerciale/industriale e due in zona residenziale (nucleo e collina), allestite con 2 biciclette meccaniche e 3 biciclette elettriche ciascuna, salvo la postazione in zona collinare dotata di 5 ebike (biciclette a pedalata assistita).

Con quest'inaugurazione, aggiunge l'Esecutivo, si completa un ulteriore tassello della politica decisa dal Municipio volta a incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile. "L’utilizzo delle biciclette condivise rappresentano una valida soluzione al problema dell’ultimo chilometro, cioè quel tratto di percorso che separa la fermata del mezzo pubblico dalla destinazione finale dell’utente", viene sottolineato. Le prossime tappe sono la messa in funzione della nuova stazione Fff, l’entrata in esercizio della nuova linea di bus collinare che collegherà S. Antonino a Giubiasco attraverso la località Paiardi e la realizzazione di nuove fermate con pensiline su via Stazione e via Essagra (Jumbo).

Per le bici a noleggio gli abbonamenti annuali e le giornaliere possono essere sottoscritte direttamente tramite internet, registrandosi su sito Velospot, tramite l’applicazione Velospot o in cancelleria comunale. La gestione di tutto il sistema viene garantita dalla Fondazione Il Gabbiano, con il suo progetto Muovi-TI.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved