Bellinzonese

Il Ppd di Bellinzona: 'Fuori la lista dei mandati diretti'

Il Municipio non l'ha mai pubblicata, men che meno adesso che la legge sulle commesse pubbliche lo prevede esplicitamente

A destra il consigliere comunale Ppd Gabriele Pedroni, a sinistra il municipale autosospeso del Plr Christian Paglia (Ti-Press)
8 giugno 2020
|

La notizia dei molti mandati diretti affidati dal Municipio di Bellinzona allo studio d'ingegneria Evolve dell'ingegner Flavio Petraglio (già sindaco Plr di Cadenazzo e presidente distrettuale Plr) sta lasciando il segno. Le cifre, importanti, sono emerse il 26 maggio in risposta a un'interpellanza Lega/Udc. Sommando gli incarichi si giunge a un totale di quasi 350mila franchi conferiti dal 2017 a oggi dalla Città (su un totale per tutte le opere di svariati milioni) e quasi 300mila (di cui 140mila tramite concorso pubblico) dall'Azienda multiservizi Amb. Cifre che inducono qualche consigliere a ritenere che si sia esagerato. Ma allora, qual è la situazione complessiva dei mandati diretti decisi dal Municipio e dai vari Enti autonomi? A chiederlo con un'interpellanza è il consigliere comunale Ppd Gabriele Pedroni: "Come mai dal momento dell’aggregazione la Città non ha mai pubblicato la lista delle commesse sulla base di quanto previsto dalla legge? Quando si intende finalmente pubblicare tale lista?".

Cosa dice la legge sulle commesse pubbliche

Secondo la legge, ricorda Pedroni, "il committente rende pubblica e accessibile, per la durata di almeno 5 anni, la lista delle commesse aggiudicate a invito o incarico con importi superiori a 5’000 franchi, in particolare pubblicandola su Internet e trasmettendone copia agli interessati su supporto cartaceo o informatico". Non solo, aggiunge Pedroni: "L'autorità cantonale, in occasione della revisione della Legge sulle commesse pubbliche entrata in vigore nel gennaio 2020, ha ritenuto necessario circostanziare meglio questo strumento per favorire una maggiore trasparenza sul tema degli appalti pubblici, con la seguente modifica dell’art. 7 cpv. 5 secondo cui "Il Cantone e i Comuni pubblicano entro il mese di marzo di ogni anno, in forma elettronica, la lista delle commesse che superano 5'000 franchi aggiudicate su invito o incarico diretto l’anno precedente. La lista deve rimanere accessibile sino alla sua sostituzione con quella dell’anno successivo. Su richiesta, la documentazione è messa a disposizione anche in forma cartacea". Pedroni ha quindi verificato e non gli risulta che il Municipio della nuova Bellinzona abbia finora mai pubblicato nulla in tal senso, tanto meno quest'anno: "Un documento di evidente utilità ancor più rafforzata e di attualità a seguito della nota vicenda dei sorpassi di preventivo del Policentro di Pianezzo (ndr: direzione lavori di competenza di Evolve), dell’Oratorio di Giubiasco e dello Stadio comunale di Bellinzona". Vicenda nell'ambito della quale, ricordiamo, sono in corso due audit e vede autosospeso il municipale Plr Christian Paglia, capodicastero Opere pubbliche.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE