laRegione
Nuovo abbonamento
Ti-Press/Golay
+8
Bellinzonese
26.02.2020 - 10:200
Aggiornamento : 14:39

Esplosione alle Scuole Sud, è stato un ordigno artigianale

Ignoti gli autori del gesto, che si sono serviti di un ordigno rudimentale. Ingenti i danni materiali, si lavora per riaprire lunedì

La polizia scientifica è ancora sul posto e sta finendo gli ultimi rilievi mentre le addette alla pulizia continuano a raccogliere vetri e a pulire gli interni delle Scuole elementari Sud di Bellinzona, in via Lugano, teatro stanotte di un'esplosione perpetrata da ignoti. Un addetto alla sicurezza del Rabadan, la cui festa di chiusura era in corso proprio tra martedì e mercoledì, attorno alle 2 ha notato un bagliore e dopo pochi istanti ha sentito un esplosione provenire dalle scuole. Subito è scattata la macchina degli interventi: i Pompieri di Bellinzona, polizia Cantonale e Comunale nonché alcuni dipendenti della Città sono intervenuti sul posto. Tra i primi ad arrivare Joel Nolli, responsabile gestione stabili per il Dicastero opere pubbliche, che ci mostra una delle aule più danneggiate, quella di musica che si affaccia sul campetto da basket. È proprio in questo campo che è esploso un ordigno artigianale, nel frattempo già allontanato dagli artificieri. Stando alle informazioni da noi raccolte sul posto, sono una ventina le finestre andate in frantumi, mentre una porta è stata scardinata: nessuno si sarebbe però introdotto all'interno dello stabile scolastico, nel cui perimetro non è presente alcuna rete di videosorveglianza. Nulla è stato sottratto.

Ordigno rudimentale

L'ordigno, sottolinea il servizio stampa della Polizia cantonale da noi contattato, non ha nulla a che vedere con quelli utilizzati negli scorsi mesi nel Sottoceneri per scassinare alcuni bancomat, trattandosi di un manufatto rudimentale. Non essendo un ordigno professionale non è dunque escluso che possa essere stata una bravata.

Riapertura probabilmente lunedì

L'intento, ci spiega Joel Nolli, è di lavorare alla sistemazione dei danni affinché la situazione venga ripristinata già entro la giornata di venerdì, permettendo così di far riprendere le lezioni regolarmente lunedì mattina, al termine della settimana di vacanze di Carnevale.

Nel comunicato stampa appena diffuso, la Polizia cantonale precisa che nessuno è rimasto ferito. L'ordigno artigianale ha causato un buco di 15-20 centimetri nel campo da basket e come detto l'esplosione di molti vetri. I danni materiali non sono ancora stati quantificati; la Città al momento li stima tra 30-50mila franchi.

Guarda tutte le 11 immagini
© Regiopress, All rights reserved