Ti-Press
Bellinzonese
18.02.2020 - 16:120
Aggiornamento : 19:30

Chiude la Intervalves di Biasca: in 25 rimangono senza lavoro

Dopo i tagli al personale effettuati due anni fa, oggi in assemblea è arrivata la brutta notizia. Tutti residenti e della regione

Biasca perde una delle ditte della sua zona industriale. Come annunciato oggi pomeriggio ai dipendenti riuniti in assemblea, la Intervalves Technologies Ag chiude i battenti la prossima estate a fronte delle difficoltà economiche che la perseguitano da anni: 25 dipendenti rimarranno senza lavoro. Come spiegano in un comunicato stampa il presidente Karl Heusi e il direttore Matteo Robitschek, da quando la storica ditta che produce valvole è passata in mano al nuovo proprietario nel 2013 – il gruppo di oltre Gottardo Derendinger – non è mai stato raggiunto un bilancio positivo. “La perdita progressiva supera l'importo di 4 milioni di franchi", viene sottolineato. Già nel 2018 i vertici avevano tagliato 8 effettivi e il 2019, si legge sul comunicato, “è stato un anno particolarmente negativo con la perdita più alta nella storia dell’azienda. Allo stato attuale non si vedono prospettive di ripresa per il futuro". Verosimilmente la produzione dovrebbe terminare a fine giugno.

Per quanto riguarda la disdetta di lavoro dei dipendenti, la procedura di consultazione è stata avviata oggi con il coinvolgimento del sindacato Ocst. Come sottolinea da noi contattato il sindacalista Claudio Isabella, tutti i dipendenti sono residenti e la maggior parte abita proprio nella regione. "Si tratta di molti papà e mamma di famiglia; in alcuni casi addirittura entrambi i coniugi lavorano per la ditta", sottolinea Isabella. La fase di consultazione scadrà il 6 marzo e successivamente il sindacato incontrerà il personale per affrontare l'argomento di un piano sociale.

© Regiopress, All rights reserved