laRegione
Nuovo abbonamento
A. Bassani
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
17 ore
Seseglio, non un wellness ma un'area verde per la popolazione
Una mozione di Us-I Verdi e Ppd invita il Municipio di Chiasso ad acquistare e bonificare il terreno. Sul piatto anche La Perfetta di Arzo
Locarnese
17 ore
Da Brissago a Zurigo, verso l'immortalità
La mummia egizia lascerà le rive del Verbano per essere trasferita all'Istituto di medicina evolutiva dell'Università della Limmat
Bellinzonese
1 gior
'Prima o poi le direzioni delle case anziani dovranno chiedere scusa'
La rabbia dei famigliari degli ospiti deceduti per Covid-19 emerge anche in occasione della serata pubblica organizzata dal Movimento per il socialismo
Ticino
1 gior
Il dopo Caprara, istituita la commissione cerca
Alex Farinelli (presidente), Fabio Abate, Alain Bianchi, Sonia Colombo-Regazzoni, Gabriele Gendotti: a loro il compito di individuare il/la nuovo/a presidente Plr
Ticino
1 gior
Ci si prepara alla caccia alta
Avrà luogo in due momenti: dal 29 agosto al 13 settembre e dal 23 al 27 settembre. Catture illimitate per quanto riguarda i cinghiali
Bellinzonese
1 gior
Bellinzona, don Maurizio Silini al posto di don Pierangelo Regazzi
Dopo 15 anni l'arciprete della Collegiata lascerà il posto al suo successore
Ticino
1 gior
Ecco tutti i controlli radar della prossima settimana
Da lunedì 6 a domenica 12 luglio verranno effettuati controlli della velocità mobili e semi-stazionari un po' dappertutto
Locarnese
1 gior
Monti Motti di Gordola, si cerca Aurèle Donis
La polizia ha diramato l'avviso di scomparsa del 34enne domiciliato a Ginevra
Mendrisiotto
1 gior
La Sat Mendrisio alla conquista dell'Ussers Barrhorn
L'uscita alpinistica è in programma il 18 e 19 luglio. Per raggiungere la vetta si seguirà una salita più impegnativa
Mendrisiotto
1 gior
Escursione guidata tra gli alpeggi del Monte Generoso
La organizza il Museo etnografico della Valle di Muggio domenica 26 luglio. Aperte le iscrizioni
Luganese
1 gior
'Per un polo di creazione culturale a Besso-Massagno'
In una mozione Raoul Ghisletta e confirmatari la richiesta di acquistare dalle Ail il sedime della centrale di Gemmo
Bellinzonese
1 gior
Massimo Gabuzzi nuovo presidente del Rotary Club Bellinzona
Succede a Paolo Colombo. Il passaggio delle cariche è avvenuto lo scorso 25 giugno.
Ticino
1 gior
Sventata strage: pena sospesa, ma dovrà curarsi
7 anni e mezzo per il 21enne che pianificò l'assalto alla Commercio di Bellinzona. Ma il giudice concede le misure alternative per curarsi in un foyer
Locarnese
1 gior
Losone e Accademia Dimitri rilanciano il polo culturale
I due enti tramite un comunicato congiunto spiegano perché il comparto dell'ex Caserma rappresenta la soluzione più adeguata e con grande potenziale
Luganese
1 gior
Lugano spinge l'acceleratore sulla digitalizzazione
Vasto programma di eventi incentrati sulle opportunità dell'online organizzato quest'autunno dalla Città e da vari partner: accademici, scientifici, economici
Mendrisiotto
1 gior
Riva, avvicendamento alla direzione delle scuole
Isabella Medici Arrigoni subentra a Fulvio Vassalli alla testa dell'istituto scolastico
Bellinzonese
1 gior
Lite al bunker di Camorino, ospite ferito da un coltello
Diverbio tra un 25enne marocchino e un 38enne iraniano, il quale ha avuto la peggio rimediando una leggera ferita da taglio a una gamba. Il 25enne è stato arrestato
Mendrisiotto
1 gior
Una tessera sconto per i cittadini di Chiasso
Verrà distribuita ai maggiorenni. Una volta raccolti i 10 bollini (di cui 2 in omaggio) si avrà diritto a uno sconto di 20 franchi
Bellinzonese
1 gior
La Riganti di Biasca conferma la chiusura
Sindacati e direzione non sono giunti a soluzioni applicabili per salvare l'attività. I 18 operai lavoreranno ancora qualche mese e saranno pagati fino ad ottobre
Luganese
1 gior
Tarchini: stadio e palazzetto in 2 anni e risparmi milionari
L'imprenditore escluso dal concorso per il Polo sportivo di Lugano chiede alla Città un time out: 'progetto suicida'
Bellinzonese
15.10.2019 - 21:400
Aggiornamento : 16.10.2019 - 11:53

Non delle terme, ma un vero e proprio villaggio turistico

Così Acquarossa potrebbe cambiare volto dopo il voto storico di stasera in Consiglio comunale. I promotori sono rappresentati da Lino D'Andrea

Non sarà un unico grande edificio focalizzato sull’offerta termale, bensì un centro turistico variegato e “a misura di valle”. Voto storico stasera in Consiglio comunale ad Acquarossa, che all'unanimità ha accolto la proposta di convenzione avanzata dal Municipio che lo scorso anno aveva valutato tre proposte distinte. Quella scelta (dopo aver consultato la Commissione speciale terme) e sottoposta al Legislativo nel messaggio da noi anticipato lo scorso 13 settembre è stata avanzata da un gruppo di promotori ticinesi legati alla Valle di Blenio, che avevano chiesto una certa riservatezza fino al momento del voto. Rappresentante del gruppo è Lino D’Andrea, fiduciario residente a Lodrino ma con origini bleniesi, mentre per quanto riguarda il consulente turistico che è stato coinvolto spunta un nome noto: il già direttore di Ticino Turismo Elia Frapolli.

Piero Ferrari, motivando il supporto al messaggio da parte della Commissione terme che presiede e l’adesione del gruppo di Sinistra, ha sottolineato la professionalità e trasparenza dei promotori. Particolarmente apprezzati, ha aggiunto, anche l’impatto del progetto adeguato alla realtà esistente, nonché la volontà di coinvolgere le risorse presenti sul territorio. Invitando il Municipio a rimanere in ogni caso guardingo, Fabiana Gianora ha espresso il sostengo dei consiglieri Plr. “Siamo consapevoli che i rischi ci sono, come in tutte le operazioni commerciali”, ha detto dal canto suo Gianni Guidicelli per il gruppo Ppd, anch’esso compatto nel sostenere la trattanda. “Sarà compito nostro ricostruire fiducia nei confronti del progetto, perché sappiamo che la gente non ci crede più”, ha aggiunto. E proprio sulla fiducia si è espresso il sindaco Odis Barbara De Leoni definendolo il “progetto principe che potrà dare ossigeno a tutte le iniziative che ci sono in valle”. “Sono sicuro che quest’iniziativa darà fiducia a tutti gli imprenditori locali che ormai non credono più nella potenzialità della valle di Blenio”, ha aggiunto auspicando il sostegno di tutti per farlo proseguire. Intoppi non si possono escludere, ma ha assicurato che il progetto soddisfa tutte le norme pianificatorie. Sul tema sono stati consultati anche gli uffici cantonali preposti.

“Sul tavolo del Municipio sono giunte varie proposte ma questa ci è sembrata la più concreta e attuabile – spiega sempre il sindaco citato in un comunicato stampa diffuso al termine della seduta dal Comune –. L’obiettivo è di realizzare una struttura in grado di inserirsi bene nel paesaggio e che contribuisca a sostenere l’economia della regione”. Il sindaco mette poi l’accento sul distacco con il passato: il Sun Village Acquarossa, aggiunge, “non ha nulla a che vedere con i progetti presentati in passato e che facevano leva soprattutto sull’aspetto termale. Inoltre, non si tratta più di costruire un grande edificio ma tante singole strutture a basso impatto ambientale in grado di creare una continuità tra le abitazioni del nucleo di Comprovasco e gli edifici scolastici”.

Appartamenti in vendita, piazze, ristoranti, commerci e infopoint

Entrando nel dettaglio, il progetto prevede la realizzazione in zona Comprovasco/Ganinadi di un albergo di medie dimensioni dotato di strutture per il wellness con saune, zone fitness e massaggi nonché piscine, tra cui una coperta a disposizione anche delle scuole e del pubblico. A ciò si aggiunge una serie di altri edifici costruiti in legno e pietra che ospiteranno appartamenti (che sarà possibile acquistare) legati all’albergo e che andranno a formare una sorta di quartiere suddiviso in nuclei e piazze. “Le piazze diventeranno un luogo di incontro tra i turisti e la popolazione residente – spiega il progettista, l’architetto Alessandro Bassani –. Qui potranno insediarsi ristoranti, piccoli commerci, parchi giochi, negozi di noleggio biciclette e infopoint turistici”. Come si evince dal suo sito internet, l’architetto titolare dello Studio Bassani con sede a Bergamo è specializzato nel recupero di aree dismesse e di edifici storici. In tutti i lavori, viene inoltre precisato, l’architetto pone particolare attenzione al rapporto tra conservazione e inserimento di forme e funzioni contemporanee. Più dettagli del progetto di massima – che è ancora in fase di sviluppo – verranno presentati al pubblico nei prossimi mesi. La tempistica ipotizzata dal messaggio, ricordiamo, è di stanziare la licenza edilizia entro fine 2021; a ciò farà seguito il consolidamento del piano di finanziamento e la costruzione per poi aprire il centro nel 2026.

Elia Frapolli: ‘Una sorta di albergo diffuso'

La convenzione approvata questa sera dal Legislativo prevede la cessione da parte dell’ente locale ai futuri investitori (rappresentati ora dalla D’A Sagl gestita dal fiduciario Lino D’Andrea) del diritto di compera sul capitale azionario della Centro turistico Acquarossa Sa, detenuta dal Comune e proprietaria dei terreni. Costo dell’operazione: 2,6 milioni di franchi, di cui 260mila franchi già versati a garanzia del diritto di compera biennale. Il contratto resterà in vigore solo se la nuova società eserciterà il diritto di compera entro fine 2024. Per la costruzione del centro vanno poi trovati i fondi – si stima che siano necessarie decine di milioni di franchi – e come sottolineato nel messaggio, i promotori pensano di finanziare il progetto in parte con capitali provenienti dall’estero. “L’idea è innanzitutto quella di valorizzare una regione bellissima, molto frequentata sia dai turisti di giornata che da tutti ticinesi, che oggi lamenta purtroppo una carenza di strutture ricettive”, spiega Lino D’Andrea citato nel comunicato stampa. Secondo il promotore la creazione del nuovo quartiere “andrà a beneficio, innanzitutto, degli abitanti della zona e degli operatori turistici”. La Sun Village Acquarossa, aggiunge, sarà “una nuova azienda viva e vivace da tramandare alle future generazioni”.

Sulla specificità dell’iniziativa il consulente turistico Elia Frapolli sottolinea che il Sun Village Acquarossa avrà bisogno della valle per vivere. “Le piazze, che potranno essere tematizzate a seconda del target degli ospiti (famiglie, wellness, sport, ecc.), potranno diventare realtà e vivere solo grazie alla partecipazione degli imprenditori locali e della popolazione. In questo senso, il concetto si avvicina molto a quello di “albergo diffuso”: un mix tra case e albergo, formato da più stabili vicini tra di loro e a due passi da un nucleo abitato”, spiega. Per mettere in rete tutti gli operatori e le eccellenze sul territorio, aggiunge René Prince, membro del gruppo di promotori, “è prevista la creazione di una piattaforma informatica, una sorta di “Airbnb” della valle che permetta ai turisti o ai ticinesi di prenotare un alloggio e, al tempo stesso, un’esperienza turistica”. Uno strumento che aiuterà quindi a promuovere iniziative turistiche già esistenti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved