laRegione
Nuovo abbonamento
Ti-Press
Bellinzonese
14.10.2019 - 16:380

Ex Petrolchimica: il governo proverà a far pagare i responsabili

Rispondendo all'interpellanza Mps, il ministro Zali ha garantito l'impegno a evitare che i costi del risanamento ricadano sull'ente pubblico

"Il Consiglio di Stato farà il possibile per evitare che l'ente pubblico si sobbarchi i costi di risanamento". È quanto assicura il direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali a proposito del sedime contaminato di Preonzo che ospitava la Petrolchimica rispondendo a un'interpellanza presentata dai deputati Mps. Per quanto riguarda la ripartizione della spesa, il ministro ha citato la Legge per la protezione dell'ambiente, sottolineando che l'ente pubblico (il Cantone) si assume i costi nel caso in cui i responsabili non fossero rintracciabili o insolventi. In tal caso può chiedere alla Confederazione una partecipazione alla spesa fino a un massimo del 40%. Rispetto alla proposta dell'Mps di far pagare i costi alla Tamoil, proprietaria della Petrolchimica Sa fallita nel 1996 e radiata dal registro di commercio, Zali ha spiegato che sono in corso verifiche in tal senso.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved