DJOKOVIC N. (SRB)
0
DELLIEN H. (BOL)
0
1 set
(2-1)
BENCIC B. (SUI)
PEGULA J. (USA)
09:30
 
morti-per-amianto-la-procura-avvia-le-verifiche
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
3 ore

Ice fishing, valutazioni in corso per Carì e il Tremorgio

Dopo la proposta della ‘Locarnese’, un gruppo di lavoro ha individuato i due laghi alpini leventinesi come potenziali luoghi ideali per la pesca sul ghiaccio
Ticino
3 ore

Vaccini, test, cartelle cliniche online, la svolta sanitaria

Dopo vari ritardi, accelera ora la sanità digitale. La storia clinica di ogni paziente ticinese accessibile con un clic, ma c'è chi fa resistenza
Ticino
12 ore

Un ‘certificato parziale’ per chi vuole andare in Italia

Il documento, con codice QR, viene rilasciato da oggi in Ticino dopo la prima dose a chi ne fa richiesta. Si spera in un riconoscimento entro il 6 agosto.
Locarnese
13 ore

Santa Chiara, estromessa dal Cda Swiss Medical Network

Esclusa dalla maggioranza detenuta da Moncucco l'unica rappresentanza dell'“antagonista” che intendeva collaborare per ortopedia e ginecologia-ostetricia
Luganese
13 ore

Arogno, cade nella benna per un malore

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del SAM ed un elicottero della REGA. Le condizioni sarebbero serie
Mendrisiotto
14 ore

Uccise per errore un amico a Pedrinate, cacciatore alla sbarra

I fatti risalgono al 14 settembre 2019. L'uomo, un 53enne del Mendrisiotto, dovrà rispondere di omicidio colposo
Bellinzonese
14 ore

'Temperature in sella', quarta tappa verso Losanna con sorpresa

I 50 ciclisti hanno percorso una ventina di chilometri su un battello sul lago Lemano, evitando così le strade trafficate della Riviera del Lavaux
Bellinzonese
27.09.2019 - 06:200
Aggiornamento : 11.10.2019 - 20:06

Morti per amianto: la Procura avvia le verifiche

Le testimonianze che abbiamo pubblicato sulle malattie letali di ex operai alle Officine Ffs hanno spinto il Ministero pubblico a raccogliere informazioni

“Alla luce degli articoli di stampa pubblicati in questi giorni (e poiché al momento non risultano segnalazioni), il Ministero pubblico comunica di aver dato avvio a una raccolta di informazioni preliminari”. È quanto spiega la Procura ticinese contattata dalla ‘Regione’ a seguito degli articoli pubblicati sul nostro giornale a inizio settimana. Ovvero le testimonianze relative alla morte di alcuni ex operai delle Officine Ffs a causa di problemi di salute riconosciuti dalla Suva come malattia professionale. Racconti che contengono anche accuse pesanti nei confronti del datore di lavoro, in riferimento ad esempio alle misure e al materiale di protezione non sufficiente nell’ambito di lavori effettuati in carrozze contenenti amianto.

Di fatto – precisa il Ministero pubblico alla domanda se sia stata avviata o meno un’inchiesta – non è ancora stata aperta un’istruttoria penale. L’eventuale avvio dipenderà dall’esito delle verifiche in corso e dalle informazioni che saranno raccolte; una fase che durerà verosimilmente qualche giorno. Poiché un’istruttoria non è ancora in essere, il Ministero pubblico non si esprime per ora riguardo ai possibili reati da imputare, né su chi possa eventualmente essere ritenuto responsabile delle morti. Il reato potrebbe essere quello di esposizione a pericolo della vita altrui (articolo 129 del Codice penale)? “Dal profilo giuridico è ad ogni modo da escludere”, risponde la Procura. L’articolo 129 è “un reato intenzionale che prevede necessariamente, oltre al dolo diretto, l’assenza di scrupoli nel comportamento dell’autore”.

La raccolta di informazioni farà anche luce sull’eventuale prescrizione dei reati ipotizzabili. Se è vero che la maggior parte degli operai ammalatisi negli ultimi anni ha respirato le fibre di amianto negli anni 80 e/o 90 esponendosi così al rischio di sviluppare un tumore alla pleura (mesotelioma), ancora agli inizi degli anni 2000 erano in circolazione vagoni contenenti amianto. In un articolo pubblicato su ‘area’ nel 2003 emerge che in quell’anno quelli in servizio erano 222. Da decenni la Suva monitora la situazione effettuando test per diagnosticare precocemente malattie polmonari, ma ad oggi non è stato dichiarato il numero dei morti per amianto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved