Giorgio Orelli (Ti-Press)
BELLINZONA
13.06.2019 - 11:270

La Città intitola due vie a due donne e due uomini meritevoli

Via Ospedale diventerà via Athos Gallino, via Belsoggiorno sarà dedicata a Giorgio Orelli, via Parco a Lucia Buonvicini e via Linoleum ad Ada Martinoli

Via Parco a Bellinzona diventerà via Lucia Buonvicini, la partigiana attiva durante la seconda guerra mondiale lungo la frontiera con la Svizzera, mentre il primo tratto di via Linoleum a Giubiasco prenderà il nome di Ada Martinoli, già municipale del Borgo per ben 2 quadrienni. Via Ospedale a Bellinzona sarà invece dedicata ad Athos Gallino, medico e politico che fu sindaco della Città, mentre via Belsoggiorno, sempre a Bellinzona, sarà dedicata al poeta e scrittore Giorgio Orelli. Il Municipio ha così inteso rendere omaggio a due figure femminili e due maschili che hanno contribuito a dare lustro alla Città di Bellinzona con la loro attività, i loro ideali e il loro esempio. L’intitolazione delle nuove vie verrà celebrata in 4 distinti momenti, alla presenza di familiari e autorità politiche, in data da definire, una volta cresciuta in giudicato la decisione formale. Le date saranno comunicate in seguito.

Lucia Pizzigaglia (detta Lucietta) nasce a Bellinzona nel 1906, figlia di Demetrio e Lucia Bösterli. Sposatasi nel 1930 con Romolo Buonvicini, ha 3 figli (Riccardo, Renzo e Maria Luisa). Si arruola nel 1943 – col nome di Nichi - come partigiana nella 52° Brigata d’Assalto Garibaldi “Luigi Clerici”, per la quale è persona di collegamento tra i vari reparti trasmettendo documenti e informazioni. Lucia, ticinese ma al tempo stesso protagonista della resistenza italiana, fu uccisa il 10 maggio 1945 nel tentativo di raggiungere due dei tre figli che soggiornavano in un collegio di Porlezza.

Ada Martinoli, nata nel 1920 a Pianezzo e deceduta nel 1996 a Bellinzona, in Borghetto gestisce il negozio Kaiser e il bar del Borgo. Per ben 2 legislature - dal 1980 al 1988 - fu municipale PLR impegnata per il dicastero Opere sociali. Molto attiva in politica e nella sezione samaritani di Giubiasco, oltre che membro onorario della Croce Verde di Bellinzona e dell’ATTE.

Athos Gallino, nato nel 1920 a Bellinzona e deceduto nel 2013, fu per decenni uno stimato medico attivo tra l’altro all’Ospedale San Giovanni in veste di primario in ginecologia. In politica fu attivo anch’egli nel PLR. Fu eletto in Gran Consiglio nel 1963 e in Municipio nel 1964. Nel 1968 divenne sindaco e rimase in carica fino al 1988. Tra i progetti a lui legati la realizzazione del bagno pubblico, del museo civico di Villa dei Cedri e la ristrutturazione di Castelgrande.

Giorgio Orelli, nato ad Airolo nel 1921 e deceduto a Bellinzona nel 2013, è stata una delle maggiori figure della letteratura e della cultura ticinese del suo tempo. Insegnante per molti anni alla Scuola cantonale di commercio e al Liceo cantonale, si distinse per l’intensa attività di poeta, narratore, saggista e traduttore. Tra i numerosi riconoscimenti che ha ricevuto, ricordiamo il Premio Chiara alla Carriera nel 2001 e il prestigioso Gran Premio Schiller nel 1988.
L’intitolazione delle nuove vie verrà celebrata in 4 distinti momenti, alla presenza di familiari e autorità politiche, in data da definire, una volta cresciuta in giudicato la decisione formale. Le date saranno comunicate in seguito.

Potrebbe interessarti anche
Tags
bellinzona
lucia
vie
città
giorgio
ospedale
ada
martinoli
orelli
athos
© Regiopress, All rights reserved