Bellinzonese

Esercenti in cerca di una 'ricetta' per le Tre Valli

Gastro Bellinzona e Alto Ticino ha un nuovo presidente e un comitato completamente rinnovato. Luca Merlo: 'Ci vuole un lavoro corale con l'Otr'

Luca Merlo (Ti-Press)
26 aprile 2019
|

Ricambio quasi totale ai vertici di Gastro Bellinzona e Alto Ticino, associazione che riunisce circa 300 esercenti. L'assemblea tenutasi la scorsa settimana ha nominato un nuovo comitato e il nuovo presidente nella persona di Luca Merlo. Il suo predecessore, Mattia Manzocchi, dopo 12 anni era giunto allo scadere del mandato massimo ammesso per statuto; idem quasi tutti gli altri membri di comitato, tranne Merlo che era entrato a farne parte 5 anni fa. «Siamo una squadra nuova e dobbiamo ancora trovarci per fare il punto alla situazione», spiega alla 'Regione' il neo presidente. Vent'anni di esperienza al ristorante Pizzo Forno di Chironico, insieme ai genitori, poi a GastroSos in quel di Curzutt e a Sementina, Luca Merlo dal prossimo autunno gestirà la rinnovata Locanda Marco in via Nocca a Bellinzona. Quali ricette per il settore esercentesco della regione? «Dobbiamo ancora mettere nero su bianco le idee, ma sicuramente la base da cui partite è il miglioramento dell'accoglienza e il rafforzamento del nostro legame con i prodotti del territorio. La clientela ticinese e i turisti apprezzano questi due aspetti ed è ad essi che dovremo riservare le energie». Il tutto, aggiunge, «in stretta collaborazione con l'Organizzazione turistica regionale», nel cui Cda da un paio di mesi non figura più Manzocchi. «Mancando un nostro rappresentante ufficiale – annota Merlo – dovremo rafforzare ulteriormente i rapporti con i vertici dell'Otr. Credo che l'obiettivo comune sia identico ed è insieme a loro, quindi, che dovremo lavorare per raggiungerlo». Assumendo la carica di presidentre dell'Otr, Luca Bianchetti in febbraio aveva dichiarato che bisognerà lavorare sul rafforzamento non solo di Bellinzona e dei castelli come attrattori turistici, ma anche motivando i turisti a fare tappa nell'Alto Ticino dove poter apprezzare le molte offerte paesaggistiche e storiche. «Concordo con questa strategia. Le nostre valli meritano la massima attenzione, anche nel settore turistico e culinario. Dal canto nostro non credo di sbagliarmi affermando che vogliamo essere pronti a cogliere la sfida – conclude Merlo – e confido che il nostro comitato ringiovanito sappia essere della partita con tanta motivazione». A breve termine uno degli obiettivi è quello di nominare altri due membri di comitato attingendo dalla Valle di Blenio, attualmente non rappresentata. Insieme a Merlo sono entrati in carica Davide Della Vecchia dell'Hotel des Alpes di Airolo, Giuseppe Luciano del ristorante La Birreria di Faido, Patrizia Rinaldi dell'osteria Penalty di Daro e Andrea Giuliani della trattoria Er Pipa di Monte Carasso.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE