laRegione
Nuovo abbonamento
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
6 ore
Gordola, ritrovato dopo 8 giorni il 34enne disperso
Era scomparso il 3 luglio sui Monti di Motti. L'uomo era caduto in una zona impervia. Ha riportato ferite gravi.
Gallery
Mendrisiotto
8 ore
Arzo: l'estrazione del marmo rischia di morire
Nel 2017 avevano ridato vita all'attività, lÎ alle cave. Adesso il blocco delle esportazioni li ha messi terra. 'Se non arrivano commesse, chiudiamo'
Ticino
10 ore
La terra trema nel Sopraceneri
La scossa tellurica, di magnitudo contenuta (2,9), è stata avvertita dalla popolazione del Bellinzonese
Mendrisiotto
10 ore
Il Mendrisiotto vuole far fermare i treni InterCity
Lanciata una petizione popolare (online) per scongiurare i piani dell'orario 2021, che 'stoppano' i convogli a lunga percorrenza a Lugano
Grigioni
12 ore
Grigioni, oltre un centinaio di persone in quarantena
Diversi gli episodi che hanno portato alle misure, tra cui un bimbo positivo in un campo vacanza
Ticino
19 ore
A novant’anni dal volo antifascista su Milano
Bassanesi e Dolci raggiunta Milano da Lodrino incitarono gli italiani in piena dittatura a 'Insorgere! Risorgere!'
Bellinzonese
19 ore
Il Moesano pronto a investire nel Centro giovanile
Al vaglio dei legislativi il mandato di prestazione che permetterebbe di assumere una animatore retribuito e rendere 'itinerante' il luogo d'incontro di Roveredo
Locarnese
19 ore
Brissago, una mozione chiede di ampliare il Porto
Mentre proseguono i lavori del Centro servizi nautici, si attende di conoscere il destino di due grossi progetti privati. Il Municipio invita alla 'calma'
Ticino
19 ore
'In montagna gente che non la conosce, serve più attenzione'
Enea Solari (Federazione alpinistica ticinese): le misure di protezione contro il coronavirus devono essere rispettate, speriamo in più sensibilizzazione
Bellinzonese
05.12.2018 - 15:130
Aggiornamento : 17:22

Test pilota a Bellinzona per il recupero della plastica

Intende avviarlo dalla primavera 2019 il Municipio, con sacchi a pagamento, in 4 ecocentri incaricando una ditta di Bironico. La decisione spetta al Cc

Raccolta separata della plastica: la Città di Bellinzona potrebbe procedere dalla prossima primavera con un test pilota di uno/due anni in quattro ecocentri (ex Birreria, Giubiasco, Sementina e Claro dove già da qualche tempo è possibile consegnare la plastica mista e minuta d'uso domestico). Ha dunque fatto breccia la proposta sottoposta al Dicastero opere pubbliche e ambiente di Bellinzona da Okkio, l'Osservatorio della gestione ecosostenibile dei rifiuti che a fine novembre ha esposto al municipale Christian Paglia e ai suoi collaboratori quanto fa in Ticino la "RS Recupero Materiali Sa" di Bironico. La fase test completerebbe quanto è previsto nel nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti che verrà discusso dal Consiglio comunale nella seduta del 17-18 dicembre. Proprio la decisione municipale di non più prevedere dal 2019 la raccolta della plastica 'domestica' minuta nei pochi ecocentri finora abilitati – questo fino all'individuazione di una tecnica di riciclaggio valida dal profilo del rapporto costi-benefici ambientali – aveva fatto storcere il naso a più di un politico.

Da Turgovia a Bironico

Come anticipato dalla 'Regione' lo scorso 30 ottobre, Okkio ha esposto ai servizi cittadini quanto dal 2014 fa Oltralpe la ditta turgoviese InnoRecycling: attiva nella raccolta di svariati materiali riciclabili, è considerata l’impresa leader in Svizzera nel settore e in quasi cinque anni ha coinvolto Oltralpe più di 300 Comuni. Il sacco a pagamento di InnorRecycling per sola plastica – quello di 60 litri costerebbe ai bellinzonesi 2 franchi e 50 Iva inclusa, mentre la Città compenserebbe l'utenza con 35 centesimi parificando così il costo a quello del sacco per rifiuti solidi urbani pari a 2 franchi e 15 – consentirebbe alla popolazione di destinare tutta la plastica (compresa quella per involucri alimentari solitamente destinata all'inceneritore) a un processo di riciclaggio virtuoso. In questo senso la società turgoviese ha avviato una collaborazionee con quella di Bironico (sua partner ufficiale per il Ticino) che a sua volta ritornerà i sacchi a InnorRecycling (cui compete l'esportazione) che si occuperà di inviarli a una terza ditta attiva nel Vorarlberg austriaco in grado di dare una seconda vita a gran parte del materiale ricevuto.

Dal canto suo Okkio – rileva il coordinatore Daniele Polli – si è proposto per seguire da vicino la fase test e di elaborare un rapporto finale utile all'autorità cittadina nell'ottica di estendere il servizio in futuro a tutti i 13 quartieri. In questo senso la cooperativa BelliGreen, già attiva a Bellinzona nella raccolta di rifiuti e oggetti recuperabili, si è proposta per fare da raccoglitrice su tutto il territorio aggregato dei sacchi marchiati InnoRecycling/RS Recupero Materiali. «Sarà importante capire – aggiunge Paglia – se questo tipo di processo di riciclaggio è veramente virtuoso come ci viene spiegato. Perché se la plastica percorre troppi chilometri per essere riciclata... allora il bilancio ambientale peggiora. Chissà, magari un trattamento analogo potrebbe essere avviato anche in Ticino».

© Regiopress, All rights reserved