Bellinzonese
07.06.2018 - 17:030

Saranno dei Beatles Days 'monumentali'

A inizio agosto piazza del Sole a Bellinzona ospiterà la Premiata Forneria Marconi, Ricky Gianco e altri artisti per due giorni di grande musica

La manifestazione organizzata dalla Fondazione del Patriziato di Bellinzona diventa maggiorenne e per l’occasione invita in piazza del Sole due “monumenti” del genere rock e prog. Le grandi star della prossima edizione dei Bellinzona Beatles Days – annunciate oggi in conferenza stampa dal presidente della fondazione Graziano Lavizzari – sono la Premiata Forneria Marconi (Pfm) e Ricky Gianco, che si alterneranno sul palco venerdì 3 agosto per un concerto focalizzato sul rock made in Italy. La Pfm, come spiega il direttore artistico Mauro Rossi, è stata la prima band italiana ad essere riuscita a lavorare per un’etichetta britannica e a fare una tour negli Stati Uniti. Al momento stanno vivendo una sorta di seconda gioventù grazie a un rinnovato spirito che li porta in giro con il mondo il nuovo disco “Emotional Tattoo”, registrando il tutto esaurito. Il secondo artista è stato invece uno dei primi ad aver importato la musica rock in Europa. La stessa sera si esibiranno in apertura anche i giovanissimi Moon & Sun.

La prevendita per questo concerto è in corso su www.biglietteria.ch e negli uffici turistici (a 23 franchi per ancora alcuni giorni; sul posto a 30 franchi). Gratuito invece l’accesso alla serata di sabato 4 agosto, che sarà come da tradizione dedicata alla musica beatlesiana per eccellenza. Si esibiranno i BeatleStory, che grazie a uno show multimediale porteranno il pubblico indietro nel tempo, proprio nell’anno in cui si celebra il 40° anniversario dalla pubblicazione del “White Album”. Sulla scena anche il trio acustico italiano The Treatles, i ticinesi focalizzati in particolare su John Lennon Instant Karma e il più conosciuto beatlesofilo europeo Rolando Giambelli. La due giorni sarà inoltre preceduta, giovedì 2 agosto, da un aperitivo rock al Bar Viale con le tonalità della band di casa nostra Tree Size. 

Già conosciuta in Ticino ma anche in Svizzera interna e fuori dai confini svizzeri, l'obiettivo è quello di divulgare ancora di più la manifestazione. Come sottolinea il vicedirettore dell’Organizzazione turistica regionale (Otr) Bellinzonese e Alto Ticino Fabrizio Barudoni, si cercheranno di sfruttare alcuni contatti già attivi (per esempio grazie al Rabadan e ad altri gemellaggi) per pubblicizzare l'evento oltre Gottardo. Verranno inoltre creati dei pacchetti turistici in modo da offrire a chi segue i concerti dei motivi per rimanere più a lungo e scoprire così il territorio. Un plauso agli organizzatori giunge dal sindaco di Bellinzona Mario Branda, che riconosce l'impegno e la passione dimostrata in quasi 20 anni, il tutto reso possibile anche grazie al prezioso aiuto di decine di volontari. Info su www.beatlesdays.ch.

Tags
agosto
rock
bellinzona
days
beatles
beatles days
musica
© Regiopress, All rights reserved