cantina-di-giubiasco-scalmanini-succede-a-petralli
Sergio Scalmanini, a sinistra, fotografato lo scorso marzo con Adriano Petralli durante una degustazione del Merlot Riserva
Giubiasco
30.09.2015 - 11:26
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:09

Cantina di Giubiasco, Scalmanini succede a Petralli

di Marino Molinaro

Dopo l'improvvisa scomparsa di Adriano Petralli, colto da malore il 9 luglio mentre trascorreva le ferie in Grecia con la famiglia, il Consiglio di Amministrazione della Cagi (Cantina Giubiasco Sa) ha nominato questa mattina Sergio Scalmanini nuovo direttore a partire da domani, giovedì 1 ottobre. Il 56enne si è diplomato in enologia alla Scuola superiore per ingegneri di Changins e da ben 23 anni è alle dipendenze della Cagi. Operando come braccio destro di Petralli, che ha diretto la Cantina giubiaschese sin dal 1985, Scalmanini si è principalmente occupato delle questioni inerenti la vinificazione, conferendo alla qualità dei vari prodotti una decisa sterzata qualitativa. Sempre oggi il CdA, presieduto da Adelio Melera, ha commemorato l’operato di Petralli “che ha dato notevole impulso al rilancio della Cantina di Giubiasco”.

© Regiopress, All rights reserved