Archivio
05.11.2017 - 22:290

Treni super affollati, Gg propone di estendere l'orario di 'Binario 7'

Generazione giovani Ticino (Gg), che riunisce i giovani popolari democratici, interviene sulla polemica dei treni super affollati da e per la Svizzera interna con l'avvento di AlpTransit. “Per ovviare al problema proponiamo l’introduzione di un abbonamento che estenda la fascia oraria di utilizzazione gratuita dei mezzi pubblici agli studenti, al fine di diluire il carico dei passeggeri e di conseguenza diminuire la pressione sulle corse serali”.

Buona parte degli studenti ha infatti sottoscritto tale abbonamento, denominato “Binario 7”, che permette di viaggiare liberamente su tutto il territorio svizzero dopo le 19: “Con l’entrata in funzione di AlpTransit le speranze (disilluse) di molti si erano riaccese, invano. La situazione è addirittura peggiorata specie per gli utenti della Regione Tre Valli che vedono annichiliti i vantaggi della linea veloce da maggiori costi e dalla obbligata trasferta a Bellinzona dove li attende un treno proveniente da Milano già stracolmo”. Altra proposta: “Togliere vagoni di prima classe (il più delle volte semivuoti) per sostituirli con altri di seconda nelle fasce orarie più calde”.

Per stare al passo con i tempi – aggiunge Gg – le Ffs dovrebbero inoltre valutare l’adozione del moderno sistema del “pay as you go” già diffuso in diverse città europee (ma anche in alcune regioni della Svizzera occidentale), che consente all’utente dei mezzi pubblici di pagare in funzione dell’intensità del loro utilizzo. Una tessera (che potrebbe essere il nostro attuale SwissPass) consentirebbe di effettuare alla partenza le operazioni di check-in e all’arrivo quelle di check-out. Alla fine dell’anno verrebbe poi calcolata la tariffa più conveniente, tenendo conto dei vari tipi di abbonamento disponibili e dando per di più la possibilità al cliente di pagare dopo l’eventuale utilizzo.

“In conclusione auspichiamo che le Ferrovie intervengano a breve per risolvere questi problemi, anziché continuare a fare orecchie da mercante, lasciando che la memoria della buona reputazione di un tempo sopravviva soltanto nei ricordi di chi il treno non lo prende più”. Firmato Marco Baggi (consigliere comunale a Serravalle e membro Gg Ticino), Ivan Monaco (consigliere comunale a Mezzovico-Vira e presidente Gg Ticino), Stefano Rappi (rappresentante ticinese e membro di Comitato Jcvp Schweiz) e Tino Schneider (granconsigliere Gr  e presidente Jcvp Schweiz).

Tags
gg
abbonamento
binario
treni super
treni super affollati
super affollati
treni
ticino
© Regiopress, All rights reserved