Filtra per

Regione Locarnese Luganese Mendrisiotto Bellinzonese
Categoria Altro Sport Musica Musei Arte
In viaggio con il treno storico da Locarno a Camedo
Centovalli, Locarno
10.00

In viaggio con il treno storico da Locarno a Camedo

Ogni uscita è un'occasione speciale per vivere un viaggio in un'atmosfera d'altri tempi a bordo di un treno storico composto dall'elettrotreno  ABDe 6/6  del 1963 e da un vagone AB4 del 1923. Un vero e proprio tuffo nel passato da vivere viaggiando sulla tratta tra Locarno e Camedo.

Un'esperienza di viaggio unica nata dalla collaborazione tra Ferrovia delle Centovalli  e SEFT (Società Esercizio Ferroviario Turistico)

Accomodandosi a bordo delle vetture d'epoca, si resta incantati dall'atmosfera romantica e suggestiva che rende ancor più piacevole un viaggio alla scoperta di un territorio ricco di opere architettoniche che raccontano la storia della ferrovia panoramica.

Per gli acquisti effettuati online fino ad una settimana prima della data di viaggio, La Biglietteria FART spedisce (in Svizzera) il cofanetto con i biglietti d’epoca. Per gli acquisti effettuati dall’estero o dopo tale termine, i cofanetti potranno essere ritirati presso La Biglietteria FART di Locarno fino al giorno prima della partenza o alla partenza del treno il giorno stesso della partenza. Per il ritiro è necessario presentare la ricevuta di acquisto.

 

- Il prezzo include la prenotazione del posto a sedere
- I posti non sono numerati
- I ragazzi tra 6 e 16 anni viaggiano con il 50% di sconto
- I bambini sotto i 6 anni viaggiano gratis, se non occupano un posto a sedere
- I cani viaggiano con il 50% di sconto e non possono occupare posti a sedere
- Carta Junior e Carta bimbi accompagnati, AG, metà-prezzo, biglietti e abbonamenti Arcobaleno non sono validi sulle corse effettuate con il treno storico.


I biglietti acquistati non sono rimborsabili o sostituibili con altri titoli di trasporto.

NUMERO DI POSTI LIMITATO. SI CONSIGLIA DI PRENOTARE CON LARGO ANTICIPO.

Maggiori informazioni
La Biglietteria FART 
Piazza Stazione 3, CH-6601 Muralto 
Tel. +41 (0)91 751 87 31
e-mail: labiglietteria@centovalli.ch

 

 

LuogoCentovalli
Indirizzo / ViaLocarno
PrevenditaAcquista biglietti su Biglietteria
Acquista biglietti
San Giorgio Trail
Amiconi Consulting SA, Tesserete
10.45

La seconda edizione in un contesto unico patrimonio UNESCO Risalente a 240 Milioni di anni fa. PRO TIP: Gara Valida per la nuova coppa trail, ASTi.

Questa seconda edizione del San Giorgio Trail vi farà correre in un ambiente straordinario e unico visto che è da annoverare tra i più importanti giacimenti fossiliferi al mondo del Triassico Medio, un’epoca geologica compresa tra 247 e 237 milioni di anni fa.

Avrete dunque la possibilità di scoprire o riscoprire un contesto naturalistico di eccezionale bellezza a pochi passi da casa.

Il tracciato della corsa vi porterà dal pittoresco borgo di Riva San Vitale fino in vetta al monte San Giorgio, affrontando quasi 900 metri in salita per voi riscendere a Riva San Vitale lungo una dorsale nel bosco.

Ci auguriamo che i colori a settembre possano dare ulteriore stimolo ed energia per affrontare i 11 km e poco piu’ di questo tracciato che siamo certi saprà regalarvi forti emozioni e mettervi alla prova non solo in salita ma anche per la discesa: una vera doppia sfida per un trail running adrenalinico.

- Massimo partecipanti per questa seconda edizione: 250 runners.
- Novità 2022: iscrizioni estese alla categoria Dog Trail
- Info e iscrizioni su: https://www.sangiorgiotrail.ch

 

LuogoAmiconi Consulting SA
Indirizzo / ViaTesserete
Prezzo CHF
Sito webVai al sito
Concerto d'organo antico
Chiesa di San Sisinio alla Torre, Mendrisio
17.30

Evento: Concerto per organo antico

Data: venerdì 24 giugno 2022                            

Ora: 17.30

Durata: 1 ora circa

Organista: Maestro Stefano Molardi (cf. CV, sotto) 

Repertorio: J.S. Bach (cf. Programma del concerto, sotto) 

Luogo: Chiesa di San Sisinio, via alla Torre 15, Mendrisio

Organizzato da: Fondazione Prioria della Torre

Ingresso: libero


Programma del concerto (disponibile anche in versione dettagliata)

 J. S. Bach                    Concerto in sol maggiore BWV 980

(1685-1750)                  da A. Vivaldi

                                     (Allegro - Largo - Allegro)

Gli organizzatori

SCOPO DELLA FONDAZIONE PRIORIA DELLA TORRE
La Fondazione Prioria della Torre ha trai suoi compiti anche quello di tutelare e valorizzare il patrimonio culturale della chiesa di San Sisinio, a Mendrisio. Organizza e finanzia, da vari anni, eventi e concerti che sono sempre ben frequentati. Nel 2017 è stato istituito il primo Concorso d’organo antico del Cantone Ticino.

Il concertista- biografia

Stefano Molardi 

Organista, musicologo, clavicembalista e direttore cremonese, deve la sua formazione musicale a personalità di spicco del panorama mondiale quali E. Viccardi, D. Costantini, E. Kooiman, C. Stembridge, H. Vogel, L. F. Tagliavini ed in particolare Michael Radulescu, con il quale si è perfezionato, presso la Hochschule für Musik (ora Musikuniversität) di Vienna, e con cui ha collaborato, in qualità di basso continuo, all’Académie Bach di Porrentruy (CH).

Premiato in numerosi concorsi nazionali ed internazionali organistici, tra cui Pasian di Prato (UD) nel 1998, Viterbo (edizione del 1996), Brugge e il Paul Hofhaimer di Innsbruck, ha intrapreso una brillante carriera come concertista solista e in ensemble da camera, svolgendo un’intensa attività concertistica in importanti rassegne in Italia, in Europa, Brasile, USA. Ha suonato nelle sale più prestigiose del mondo, tra cui la Walt Disney Concert Hall di Los Angeles e la Sala Sao Paulo in Brasile, il Musikverein di Vienna, la Carnagie Hall di New York, la Jordan Hall di Boston il Concertgebouw di Amsterdam, il teatro La Fenice di Venezia, ecc.

Come organista è invitato a tenere concerti e masterclasses in prestigiosi festivals in Italia, Europa, USA e Giappone . Nel 2009 ha eseguito a Lugano l’opera omnia organistica di F. Liszt e di C. Franck.

È titolare della cattedra d’organo, presso il Conservatorio (Scuola Universitaria di Musica) della Svizzera italiana di Lugano e presso il Conservatorio di La Spezia. 

Ha registrato per Tactus, Christophorus e Deutsch Grammophon. Dal 2003 al 2010 ha registrato per la casa discografia svizzera Divox, sia come solista (4 CD dedicati alla musica organistica di Claudio Merulo), sia come direttore dell’orchestra barocca I Virtuosi delle Muse, che ha diretto dal 2005 al 2013 e con cui ha ottenuto numerosi successi di critica (Amadeus, Early Music, Crescendo) e importanti riconoscimenti internazionali (5 Diapason assegnati dall’omonima rivista francese, 5 stelle di Goldberg, 5 stelle e CD del mese su Amadeus). Ha registrato inoltre per SWR in Germania, MEZZO in Francia, Radio France, Radio Suisse Romande.
Dal 2013 al 2019 è stato direttore dell’ensemble barocco “Accademia Barocca Italiana”.

Come direttore d’orchestra ha all’attivo diversi concerti strumentali e vocali in Italia, Ungheria, Francia, Germania, Austria, Spagna, USA, tra cui la Passione secondo S. Matteo di Bach (Ferrara, chiesa di S. Cristoforo alla Certosa), Passione S. Giovanni e Magnificat di Bach (Ferrara), Requiem di Mozart (Festival dell’Aurora di Crotone), le opere teatrali Ademira di Lucchesi del 1784 (Teatro Dovizi di Bibbiena) Mitridate di Porpora del 1730-36 (Teatro Caldéron di Valladolid), il Farnace e Il Giustino di Vivaldi (Vienna, Theater an der Wien, Theatre des Champs-Elysées, Parigi); concerti a Bilbao, Oldenburg, Rheingau, Cremona (Festival Monteverdi), Parigi, Nantes, Monaco, Innsbruck, Londra, Montpellier, Schwetzingen, Dachau, Miami, Istanbul, Valencia ecc.

Nel 2013 ha inciso l’opera omnia per organo di J. S. Bach in 15 CD per la casa discografica Brilliant-Classics, ottenendo importanti riconoscimenti internazionali, tra cui 5 stelle della rivista “Musica” e presso la BBC Music Magazine a Londra.

Nel 2015 sempre per Brilliant Classics, ha inciso l’opera completa per organo di J. Kuhnau, e nel 2017  l’opera completa di J. Michael Bach e J. Christoph Bach, ricevendo per entrambe le incisioni il “Preis der Deutschen Schallplattenkritik.

Dal 2018 collabora con il violinista Gian Andrea Guerra proponendo letteratura per violino e organo/cembalo dei secoli XVII e XVIII (Duo Seraphim).

È direttore artistico della Rassegna Organistica della Svizzera Italiana (ROSI), un festival internazionale d’organo che si svolge tra settembre e ottobre sugli organi del Canton Ticino.

 
L'organo Reina

L’ORGANO REINA

L’organo Reina, opera di Antonio Reina di Como, si trova nella Chiesa di San Sisinio dal 1768. Catalogato tra gli organi antichi più pregiati del Cantone è protetto dai Beni Culturali.

Si tratta di uno strumento raro e prezioso. Ha 560 canne in totale. La tastiera e la pedaliera ridotte e la prima ottava corta, vale a dire incompleta, come peraltro è abituale negli strumenti di costruzione italiana, perché anticamente non si suonava in tutte le tonalità e si volevano evitare le canne alte, costose e ingombranti. Tra le peculiarità riconosciute a quest’organo, sono da indicare il suono cristallino e un registro di flauto, tra i migliori in Svizzera.

LuogoChiesa di San Sisinio alla Torre
Indirizzo / Viavia della Torre 15, Mendrisio
EtàPer tutti
AOL ...in concerto! - Jean-Baptiste MONNOT
Chiesa parrochiale, Brione sopra Minusio
17.00

Ritorna anche quest'anno la stagione concertistica dell'AOL che è ormai entrata a pieno titolo nel novero delle proposte culturali più longeve e autorevoli della nostra regione, diventando tradizione a tutti gli effetti. Nel corso della sua storia trentennale l'AOL si è impegnata perseguendo, sorretta dal suo pubblico, una crescita qualitativa costante, proponendo appuntamenti di grande caratura.

Organo: Jean-Baptiste Monnot (Organista dell’Abbazia di S. Ouen, Francia). Entrata libera.

Musiche di Franck, Brahms, Schumann, Vierne.

LuogoChiesa parrochiale
Indirizzo / ViaVia Orselina, Brione sopra Minusio
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
Ascona Music Festival 2022
Chiesa del Collegio Papio, Ascona
20.30

13° Ascona Music Festival: 8 luglio – 2 ottobre 2022
 
ISPIRAZIONE E MUSICA

L’Ascona Music Festival ritorna con appuntamenti che faranno risuonare in noi l’importanza e la necessità dell’Ispirazione.
 
Dedicato a questa essenziale facoltà umana, esplorata in questo caso con compositori che hanno saputo lasciare opere che accompagnano e sostengono la nostra ricerca dell’Ispirazione, il Festival propone 6 eventi a partire dall’8 luglio al 2 ottobre 2022 che si svolgeranno presso il Collegio Papio, la Chiesa Evangelica e la Sala Balint della Fondazione Monte Verità.
Il lago, con la sua magnificenza, contribuisce con uno scenario tra i più adatti alla fruizione di eventi speciali.    
 
Il Festival nato dalla creatività del fondatore e direttore artistico Daniel Levy, negli anni, ha saputo creare un clima professionale che unisce grandi artisti con giovani promesse, ed oltre ai concerti, annuncia anche una Master Class di pianoforte eseguita dallo stesso Maestro Levy.

La Master Class inaugura la ‘Scuola di Musica Vincenzo Scaramuzza’, uno speciale dipartimento dell’Accademia Internazionale di Eufonia, promotrice del Festival. La Master Class si rivolge a musicisti, studenti di pianoforte e giovani pianisti. Daniel Levy è uno dei più rappresentativi e quotati allievi del Maestro Scaramuzza e al sapere della Scuola pianistica, unisce la propria esperienza dei principi dell’Eufonia e dell’Ascolto per aiutare i musicisti a raffinare e canalizzare l’energia ispiratrice quale respiro della Musica e atto trasformatore della vita.

In un clima di importanti trasmissioni non manca un evento per tutti alla Sala Balint, nell’incantevole scenario del Monte Verità: il Concerto Dialogo di Levy sull‘Ispirazione musicale con opere di Bach, Schubert, Schumann e Brahms. Una serata all’insegna dei contenuti esclusivi, più che rari, proposti dal Maestro Levy che espone il tema spiegando a voce e suonando il piano.   

Per chi voglia poi entrare nell’aura musicale dei concerti più tradizionali, la magia del Festival 2022 offre un concerto speciale del Duo Stella e Silvia Cattaneo, con opere di Haydn, Schumann e la celebrazione del bicentenario della nascita dell’ispirato compositore Cesar Franck, con la meravigliosa Sonata per violino.  

Un appassionante recital di pianoforte del Maestro Daniel Levy, dedicato ai magistrali Notturni di Fryderyk Chopin. La connessione Chopin/Levy nei Notturni è decisamente imperdibile!

Completa la panoramica dei concerti il recital ‘Lo Spazio del Suono’ del pluripremiato violoncellista Stephan Rieckhoff, con musiche di Michael Proksch, Bach e Reger.

Spicca inoltre nell’intera struttura del Festival un evento per chi ama anche lo schermo: all’Aula Magna del Collegio Papio: Docufilm e Recital Beethoven.
Il docufilm ‘Respirando con la Musica – La storia di Vincenzo Scaramuzza’ a cura di Maria Pia Cerulo; seguito dal video del Piano Recital di Daniel Levy con Bagatelle e alcuni Adagio delle Sonate per pianoforte di BEETHOVEN.

Un Festival da seguire in ognuna delle sue raffinate produzioni!
 
 
Programma completo dell'Ascona Music Festival 2022: clicca quì

 

LuogoChiesa del Collegio Papio
Indirizzo / ViaVia delle Cappelle 1, Ascona
PeriodoDal 08.07.2022 al 02.10.2022
GiorniTutti i giorni
Info+41763346900
Prezzo56.50 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
PrevenditaAcquista biglietti su Ticketcorner
Due passi tra i libri. Angoli di mondo.
Vie paese Manno, Manno
00.00

La Biblioteca Portaperta di Manno presenta un percorso letterario all'aperto e invita a fare due passi lungo le vie del paese, andando alla ricerca di suggerimenti di lettura. Distribuiti in 18 postazioni, brevi estratti da romanzi permettono di scoprire storie che raccontano la vita, le persone e i luoghi in cui sono ambientate.

LuogoVie paese Manno
Indirizzo / ViaManno
PeriodoDal 23.04.2022 al 24.10.2022
GiorniSa Do
EtàDai 16 anni.
Sito webVai al sito
"Sono nato in una nuvola" Jean Arp
Fondazione Marguerite Arp, Locarno
14.00

Esposizione "Sono nato in una nuvola" Jean Arp. Con opere di Jean Arp, Sophie Taeuber-Arp, Alexander Calder, Marcel Jean, Frederick Kiesler, Hans Richter.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / Viavia alle Vigne 46, Locarno
PeriodoDal 17.04.2022 al 30.10.2022
GiorniTutti i giorni
Prezzo CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Le molte facce del contagio
Castelgrande, Bellinzona
10.00

Un semplice virus ha messo in luce il difficile equilibrio tra isolamento forzato per evitare il contagio e l'umano desiderio di contaminarsi di idee, cultura e relazioni. Lungo il percorso dell'esposizione "Le molte facce del contagio" scopriremo come tutti noi siamo uno splendido miscuglio di esseri razionali che si affidano alla medicina moderna e allo stesso tempo siamo impregnati di quegli istinti ancestrali alimentati dalle paure delle pandemia. Esploreremo le visioni di un tempo e di oggi, le rappresentazioni sociali delle malattie e le loro conseguenze sulla società con un fil rouge indelebile: lo sviluppo della scienza che ha permesso di compiere passi decisivi nella lotta alle grandi epidemie. Tra giochi, postazioni interattive e testimonianze video, scopriremo le molte facce del contagio.

LuogoCastelgrande
Indirizzo / ViaBellinzona
PeriodoDal 09.04.2022 al 06.11.2022
GiorniTutti i giorni
Prezzo CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Mulino di Bruzella, stagione 2022
Mulino, Bruzella
14.00

Mulino di Bruzella, stagione 2022
30 marzo – 27 ottobre

Mercoledì e giovedì
14:00 – 16:30

Domenica
13:00 – 16.30

 

Il Mulino di Bruzella sarà nuovamente visitabile, con la possibilità di scoprire i segreti della macinazione del mais, ammirare il mulino funzionante e visitare la mostra permanente “Dal Mulino alla cartiera”.

Per soddisfare la curiosità di un sempre crescente numero di visitatori, da quest'anno gli orari domenicali del nostro Mulino saranno prolungati di un'ora.

Il nostro team di appassionati ed entusiasti mugnai (Irene, Silvia, Giuse e Paolo) vi aspetta a braccia aperte!

LuogoMulino
Indirizzo / ViaBruzella
PeriodoDal 30.03.2022 al 27.10.2022
GiorniMe Gi Do
Prezzo3 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Esposizioni a Casa Cantoni, sede del MEVM
Casa Cantoni, Cabbio
14.00

Casa Cantoni, stagione 2022
29 marzo – 6 novembre
Martedì-Domenica
14:00-17:00

A Casa Cantoni la riapertura è fissata per martedì 29 marzo: saranno di nuovo visibili   la mostra permanente “Il Museo nel territorio” (che invita alla scoperta della valle presentando il plastico e le sezioni Acqua nascosta, Nevèra e Roccolo), il tavolo tattile Touch! - Valle di Muggio, e l'esposizione temporanea “Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine” (un viaggio attraverso la complessità e i numerosi volti dei confini, dalle espressioni materiali nel territorio ai riflessi nell’immaginario collettivo).

 

Nuova sezione

“Dalla reinvenzione della frontiera
al confine metaforico”


Nell’ambito dell’esposizione
Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine

 

Dopo i lavori di quattro fotografi esposti tra il 2020 ed il 2021 e raccolti nel titolo Il mio confine, verranno presentate le opere di due affermati artisti ticinesi: PAM Paolo Mazzuchelli (1954) e Marco Scorti (1987).

Nella grande tela Fuochi nella pianura, dal formato orizzontale e realizzata con tecniche miste, PAM - che ha vissuto nel Mendrisiotto in diversi periodi della sua vita - fa emergere la memoria dei racconti d’infanzia in cui la presenza del confine fa parte della quotidianità. Il secondo lavoro di PAM - Ciao Medas - realizzato espressamente per Casa Cantoni nei primi mesi del 2022, si inserisce in un insieme di opere portato avanti negli ultimi anni dal titolo Ancora una stagione per riflettere, in cui l’artista ricorda gli amici scomparsi attraverso un impellente bisogno di esprimere con il disegno e la scrittura la condivisione dei pensieri e delle riflessioni sul senso dell’esistenza umana.

Rileggendo diversi momenti chiave e alcuni maestri della storia del genere pittorico del paesaggio, da diversi anni Marco Scorti ha elaborato un proprio stile rimanendo sostanzialmente fedele all’uso di colori e pennelli in senso tradizionale ed in chiave naturalistica e figurativa. Tuttavia questo apparente naturalismo è accompagnato da una costante riflessione sul senso del fare pittura, del dipingere con dei materiali consueti e del costruire degli spazi all’interno di questo procedimento. Spazi e luoghi dall’apparenza reale ma che di fatto diventano immaginari, in un sottile gioco tra verità e fantasia, mìmesis e illusione. Nei sei lavori preparati per Casa Cantoni Scorti reinventa un confine non ben definito tra luoghi selvaggi e paesaggi in cui la presenza umana diventa più palpabile.

Mostra
a cura di Ivano Proserpi

Casa Cantoni, 29 marzo - 6 novembre 2022

LuogoCasa Cantoni
Indirizzo / ViaCabbio
PeriodoDal 29.03.2022 al 06.11.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Prezzo8 CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Youtube Vai al link di YouTube
Caccia al tesoro #cercalaregione
laRegione, Bellinzona
00.00

Una delle missioni de laRegione è di parlare di luoghi, storie e personaggi del nostro territorio. Un cantone che offre molto, riempie quotidianamente le nostre pagine, ma che spesso non conosciamo per davvero.
E allora eccoci per (ri)trovare insieme 12 luoghi, nei 12 mesi, da scoprire con 12 indizi. Ogni primo del mese su tutti i nostri canali, il quotidiano cartaceo, l’app nera, la nostra newsletter quotidiana e le nostre pagine social di Facebook e Instagram, pubblicheremo un poetico indizio che ti porterà alla ricerca di un luogo ticinese, da immortalare!

Tutte le informazioni su www.laregione.ch/cercalaregione 

30 anni de laRegione
Correva l’anno 1992 quando “l’Eco di Locarno” e “il Dovere” decisero di unire le forze in un unico progetto giornalistico e continuare a narrare con impegno e professionalità la cronaca del nostro cantone. Fu così che a partire dal 14 settembre di quell’anno, laRegione (Ticino) è entrata a far parte della nostra quotidianità.

Per festeggiare insieme quest’importante traguardo, durante tutto l’anno vi proporremo iniziative, progetti e proposte per ridare a voi, le nostre lettrici e i nostri lettori, quello che in questi anni di presenza sul territorio avete dato a noi. Con le vostre storie, le battaglie politiche, le speranze, i dibattiti, i momenti bui e le rinascite. 30 anni insieme che in cui ci avete permesso di raccontarvi.

State con noi in questo viaggio, lungo tutto il 2022, per (ri)scoprire il nostro territorio, dare un nuovo volto all’arte, per nuovi approfondimenti e piacevoli momenti di condivisione. Tanti concorsi, giochi e offerte per divertirci e pensare con fiducia al futuro che ci attende!

LuogolaRegione
Indirizzo / Viavia ghiringelli 9, Bellinzona
PeriodoDal 17.02.2022 al 31.12.2022
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
L'universo di Riccardo Cordero 2021 / 2022
Alpe Foppa, Monte Tamaro, Rivera
08.30

Biennale «Una montagna d’arte», iniziativa della Monte Tamaro SA e della Fondazione Egidio e Mariangela Cattaneo presenta, in collaborazione con Lugano Region:

L’universo di Riccardo Cordero 2021 / 2022

Inoltrarsi nei meandri e nello spirito comunicativo delle creazioni artistiche, sebbene il loro messaggio si presenti allettante, non risulta facile. Paradossalmente, molte volte è il linguaggio silenzioso e misterioso delle opere e della loro indovinata presentazione ciò che realmente seduce tanto i non iniziati come gli specialisti, i curiosi come gli appassionati al fascino dell’arte. E proprio questo accade con Riccardo Cordero grazie alla dozzina di sculture monumentali disseminate con perizia nello splendido anfiteatro del Monte Tamaro.

L’universo di Riccardo Cordero è una mostra che manifesta il desiderio e l’impegno connessi alla ricerca di un’originalità per la scultura, anche monumentale, in una dimensione ambientale.

 

Accessibile secondo gli orari della Telecabina Monte Tamaro:
Aprile - giugno
08:30 - 17:00

Luglio - agosto
08:30 - 18:00

Settembre - novembre
08:30 - 17:00

LuogoAlpe Foppa, Monte Tamaro
Indirizzo / ViaVia Campagnole 6, Rivera
PeriodoDal 01.04.2021 al 06.11.2022
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Nuova esposizione del Museo etnografico della Valle di Muggio
Casa Cantoni , Cabbio
14.00

Esposizione temporanea Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine. Il percorso espositivo accompagnerà il visitatore in un viaggio lungo i confini geografici, culturali e immaginari partendo dalle molteplici testimonianze presenti nella Valle di Muggio e ampliando lo sguardo al Mondo.

Le novità nell’allestimento e nell’offerta didattica saranno numerose. Visitabile da martedì a domenica dalle 14.00 alle 17.00. Fino al 2023.

LuogoCasa Cantoni
Indirizzo / ViaCabbio
PeriodoDal 09.06.2020 al 30.10.2022
GiorniMa Me Gi Ve Sa Do
Prezzo8 CHF
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
MODIFICHE EVENTI
Per qualsiasi modifica, eliminazione o annullamento per gli eventi presenti in agenda, scrivere a agenda@tio.ch
© Regiopress, All rights reserved