Svizzera

Gli agricoltori romandi accendono ‘il fuoco della protesta’

I falò sono stati accesi in varie località dei cantoni di Vaud e Friburgo

(Keystone)
25 febbraio 2024
|

Agricoltori della Svizzera occidentale hanno acceso falò di protesta in diverse località. Sabato hanno lanciato un appello alla solidarietà nei confronti delle richieste del settore agricolo, come quella di una migliore retribuzione. La popolazione è stata invitata a unirsi al movimento.

Gli agricoltori svizzeri, soprattutto della parte occidentale, si stanno mobilitando in modo pacifico ma deciso da diverse settimane per attirare l'attenzione su ciò che chiedono. "Le fiamme della protesta" sono divampate sabato sera, soprattutto nei cantoni di Vaud e Friburgo. L'appello alla mobilitazione è stato lanciato da un giovane agricoltore vodese attraverso un gruppo Facebook.

Il 12 febbraio, l'Unione Svizzera dei Contadini (Usc) e altre organizzazioni avevano già presentato una petizione firmata da 65'000 persone al governo e a diversi grandi distributori per chiedere un maggiore riconoscimento dell'impegno del settore agricolo, che chiede al Consiglio federale di non risparmiare a spese degli agricoltori.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE