17.08.2022 - 17:22
Aggiornamento: 23:18

Per Viktor Janukovyč sanzioni anche Svizzere

La Confederazione si allinea a quanto deciso dall’Unione europea: pure l’ex presidente ucraino, assieme a suo figlio, finisce sulla lista

Ats, a cura di Red.Web
per-viktor-janukovy-sanzioni-anche-svizzere
Keystone
Anche lui tra i sanzionati

La Svizzera fa sue le sanzioni già decise dall’Unione europea contro l’ex presidente ucraino Viktor Janukovyč, rimasto in carica dal 2010 al 2014.

Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (Defr) ha aggiunto Janukovyč, oggi 72enne, e suo figlio Oleksandr alla lista delle sanzioni, scrive in una nota la Segretaria di Stato dell’economia (Seco).

Janukovyč è stato inserito nell’elenco delle persone soggette a divieti di viaggio e sanzioni finanziarie in relazione alla guerra in Ucraina. Le sanzioni vengono applicate a partire dalle 18 di oggi.

Padre e figlio figurano già dal 4 agosto nella lista delle persone sanzionate dall’Ue. Sono considerati responsabili del sostegno e dell’attuazione di atti che "minacciano l’integrità territoriale, la sovranità e l’indipendenza" dell’Ucraina, si legge nella decisione del Consiglio dell’Ue.

Secondo diverse fonti, Viktor Janukovyč ha fatto parte di un’operazione speciale russa volta a reintegrarlo come presidente durante la prima fase della guerra di aggressione russa contro l’Ucraina.

Secondo l’Ue, il figlio 49enne continuerebbe peraltro a condurre "transazioni con i gruppi separatisti nella regione ucraina del Donbass", controllato da gruppi separatisti filorussi, in particolare nei settori dell’energia, del carbone, delle costruzioni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved