10.01.2022 - 14:03

In Svizzera meno pazienti Covid in cure intense e meno decessi

Nelle ultime 72 ore le vittime del Covid sono state 48 a fronte delle 57 dello scorso lunedì, contate però su 96 ore. Oltre 63mila i casi giornalieri

in-svizzera-meno-pazienti-covid-in-cure-intense-e-meno-decessi
Keystone

In Svizzera, nelle ultime 72 ore, si sono registrati 63’647 nuovi casi di coronavirus, secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), risultato di 221’693 test. Il tasso di positività è del 28,7%, contro il 26,4% della scorsa settimana e il 29,4% di venerdì. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,40. La variante Omicron rappresenta il 56,3% dei casi esaminati in dettaglio.

Negli ospedali svizzeri si contano altre 233 persone contagiate dal Covid, mentre sembra alleggerirsi la pressione sui reparti di cure intense occupati ora al 30,20% da pazienti Covid (venerdì erano il 33,20%) che sono in tutto 266 (291 venerdì), con un’occupazione totale pari al 73,70% (649 persone) contro il 78,90% dell’ultima rilevazione.

Sono stati segnalati 48 nuovi decessi, un dato in calo rispetto all’inizio della scorsa settimana, quando erano 57 ma su un arco di tempo di 96 ore anziché 72.

In totale, il 67,56% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 76,88%. Inoltre, il 67,69% delle persone oltre i 65 anni e il 30,04% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved