vaud-sette-anni-per-tentato-omicidio-procura-fara-appello
Depositphotos
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
6 ore

Vaccino Moderna ai bambini sotto i 5 anni? Swissmedic ci pensa

Coronavirus, secondo i dati dell’Ufficio federale della sanità pubblica, da inizio pandemia nella Confederazione sono morti cinque bimbi
Svizzera
7 ore

In Svizzera accolti oltre 50’000 rifugiati dall’Ucraina

Dei 50’172 che a oggi si sono annunciati, 48’574 hanno ottenuto lo statuto S (il 97,8% di quelli complessivi rilasciati dalla Confederazione)
Svizzera
11 ore

Società elettriche, ecco il piano di salvataggio

Consiglio federale pronto a mettere sul piatto fino a dieci miliardi di franchi per evitare il collasso del sistema
Svizzera
11 ore

A 229 km/h nel tunnel del Gubrist, ecco l’atto d’accusa

Nella sua folle corsa il pirata della strada aveva pure urtato altre auto, per poi finire la sua corsa tamponando la vettura che lo precedeva
Svizzera
12 ore

Il Consiglio federale corre ai ripari sulle forniture di gas

Adottato un piano per far fronte all’eventuale riduzione delle forniture dalla Russia: riserve stoccate in Paesi vicini e opzione per ulteriori forniture
Svizzera
12 ore

F-35A, si ratifichi subito l’acquisto. Senza passare dal voto

Il Consiglio federale sposa le raccomandazioni della Commissione di sicurezza degli Stati. Ma non sul tema dei Tiger, che vorrebbe pensionare
Svizzera
13 ore

Da dicembre treni supplementari da e per il Ticino

Cambiamenti in vigore con l’introduzione dell’orario invernale. Per la prima volta Grigioni e Romandia uniti da un collegamento diretto
Svizzera
13 ore

Manca il rientro e si cappotta: 82enne ferito in modo serio

L’uomo ha perso il controllo della sua vettura dopo una deviazione all’altezza di Rongellen, nel canton Grigioni
Svizzera
13 ore

Anche Berna espelle diplomatici russi, ma ‘discretamente’

Secondo fonti parlamentari, il Dfae non pubblicizza i rimpatri delle sospette spie per non compromettere un’eventuale mediazione elvetica fra Mosca e Kiev
25.11.2021 - 17:55
Aggiornamento : 18:16

Vaud, sette anni per tentato omicidio: Procura farà Appello

Il Ministero pubblico aveva chiesto una pena di 14 anni

Ats, a cura de laRegione

L’uomo, che ha tentato di uccidere la moglie nel 2019 a Morges (Vd), accoltellandola due volte, è stato condannato oggi a sette anni e mezzo di prigione. Il Ministero pubblico, che aveva chiesto una pena di 14 anni, farà Appello.

I giudici del Tribunale distrettuale di La Côte, a Nyon, hanno ritenuto che l’imputato fosse colpevole di tentato omicidio. Non è possibile colpire una persona al collo con un coltello da carne lungo 19 cm con la sola intenzione di ferirla, ha spiegato in sostanza il tribunale.

Secondo la Corte, la colpevolezza del trentenne è particolarmente “importante”, dato che ha accoltellato la moglie dalla quale viveva separato da diversi mesi in presenza delle due figlie della coppia. La più piccola, che all’epoca aveva un anno, era in braccio alla madre ed è stato “un miracolo che non sia stata ferita”, ha detto il presidente del tribunale Daniel Stoll.

L’imputato è stato anche riconosciuto colpevole di aggressione aggravata, minacce aggravate e coercizione per gli abusi fisici e psicologici che ha inflitto a sua moglie negli anni precedenti.

Nessuna espulsione dalla Svizzera

La procuratrice Marlène Collaud ha già annunciato che farà Appello perché la sentenza è stata “troppo clemente”. La rappresentante del Ministero pubblico spera anche che il Tribunale cantonale possa considerare, come aveva chiesto, l’espulsione del 34enne kosovaro dalla Svizzera.

I giudici di prima istanza si sono infatti astenuti dall’espellerlo, con la motivazione che si è stabilito in Svizzera con la famiglia da molto tempo (1999). Volevano anche “dargli la possibilità” di prendersi cura delle sue figlie quando uscirà di prigione.

Anche l’avvocata della moglie Coralie Devaud ha ritenuto che la sentenza fosse troppo lieve. Per la sua cliente, è “molto difficile” vedere che il futuro ex-marito è stato condannato a “solo” sette anni e mezzo quando ha quasi “reso orfane le sue figlie”.

Per la difesa, uno dei due avvocati dell’accusato, Loïc Parein, si è invece detto “sollevato” che la pena richiesta dall’accusa sia stata ridotta. La decisione della Corte “porta un po’ di speranza” al suo cliente, ha affermato, senza poter ancora dire se farà ricorso.

Il trentenne, che ha già scontato circa due anni di prigione, si era recato nella nuova casa della moglie a Morges il 18 novembre 2019 e, nel corridoio del palazzo, l’aveva colpita due volte con un coltello che aveva comprato qualche ora prima. La donna è stata gravemente ferita al collo, con un taglio di 15 cm, e a una mano quando ha parato il secondo colpo.

L’uomo ha ammesso che non poteva sopportare la partenza di sua moglie. Si è descritto come “un padre alla deriva”, “pieno di odio” e “disperato”. Parlando direttamente all’imputato giovedì, il presidente del tribunale lo ha esortato a sottoporsi a un trattamento psichiatrico. “Lei ha certamente chiesto scusa, ma non ha fatto alcun lavoro introspettivo. C’è ancora molta strada da fare”, ha detto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
morges tentato omicidio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved