ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 ore

È corsa ai gadget per il risparmio energetico

In Svizzera è boom di vendite per misuratori di energia, timer, ciabatte con interruttori, soffioni doccia a risparmio idrico e candele
Svizzera
8 ore

Sempre più problemi per l’approvvigionamento di farmaci

Le carenze, come precisa l’Ufsp, erano già preesistenti e non dipendono dalla guerra in Ucraina. Mancano anche centinaia di prodotti salvavita
Svizzera
10 ore

Fino a oltre un’ora di coda alle biglietterie Ffs

K-Tipp traccia una mappa della Svizzera in base ai tempi di attesa agli sportelli delle principali stazioni. A Zurigo fino 71 minuti di fila
Svizzera
10 ore

‘Finora tante promesse, ma troppi pochi soldi’

Il Fondo di risarcimento per le vittime dell’amianto sta ancora attendendo i 30 milioni preannunciati da imprese e organizzazioni economiche
Svizzera
10 ore

Abbattuta una giovane lupa in Val Lumnezia

L’esemplare faceva parte del branco di Wannaspitz. L’autorizzazione a cacciarla era stata emessa a inizio settembre
Svizzera
11 ore

Non ci sarà recessione, ma una crescita del Pil più lenta

Lo indicano le previsioni del Kof, che rivede al ribasso la progressione del Prodotto interno lordo
Svizzera
12 ore

La Città di Zurigo ‘congela’ la cannabis legale

Decisione inevitabile in attesa dell’approvazione definitiva del progetto da parte di Berna. Il tutto slitta alla prima metà del 2023
Svizzera
13 ore

La distribuzione di eroina in forma agevolata proseguirà

Le persone stabili dal punto di vista sociosanitario potranno continuare a portare le dosi in compresse a casa anziché recarsi giornalmente nei centri
18.10.2021 - 08:11
Aggiornamento: 10:45

Sempre più vicina la terza dose in Svizzera

Il processo di approvazione da parte di Swissmedic sarebbe ‘nelle fasi finali’. Attualmente si stanno studiando i dati forniti da Pfizer e Moderna

sempre-piu-vicina-la-terza-dose-in-svizzera
(Ti-Press)

L’approvazione di una terza dose di vaccino in Svizzera sarebbe “nelle fasi finali”, secondo quanto riferisce il Blick citando fonti interne a Swissmedic, che è responsabile dell’approvazione. Inoltre, è necessaria una raccomandazione della Commissione federale per le questioni di vaccinazione (EKIF). Continuano infatti a crescere le richieste per la somministrazione della dose di richiamo, considerato soprattutto l’aumento dei decessi di persone anziane già vaccinate, 130 da inizio anno secondo i dati dell’Ufsp.

Il Blick cita un caso reso noto dalla “Sonntagszeitung", a cui il figlio della prima persona vaccinata a Kriens (LU), una 90enne poi deceduta a causa del Covid nove mesi dopo la vaccinazione ha dichiarato: Se mia madre avesse ricevuto una vaccinazione di richiamo, ora sarebbe ancora viva”.

Attualmente la Svizzera sta concedendo una dose supplementare di vaccino alle persone il cui sistema immunitario non è abbastanza forte da poter offrire una protezione sufficiente contro il virus. Altri Paesi, come Israele per primo, e poi Francia, Germania, Stati Uniti e la vicina Italia hanno già iniziato la vaccinazione di richiamo.

Dati allo studio

La domanda di approvazione della terza dose da parte di Moderna e Biontech/Pfizer è stata inoltrata a inizio settembre. L’autorizzazione non è ancora arrivata, come spiega Lukas Jaggi di Swissmedic al Blick, in quanto sono ancora sotto esame i dati presentati dalle case farmaceutiche, e che la decisione sarà presa rapidamente non appena la verifica darà esito positivo. Secondo Dan Staner, il capo di Moderna per l’Europa, l’approvazione dovrebbe arrivare fra ottobre e dicembre, e ci vorrà poi un po’ di tempo per l’arrivo sul mercato del vaccino di richiamo: intanto il Consiglio federale, come scrive il quotidiano d’oltralpe, si è assicurato la fornitura di sette milioni di dosi per ciascuno dei due vaccini mRna approvati.

La prospettiva è vista con sollievo da molti anziani, come riferisce anche al Blick Peter Burri Follath, direttore dei media di Pro Senectute: “Siamo fiduciosi che la terza vaccinazione sarà possibile in poche settimane". Burri Folath non contesta la Svizzera per il ritardo nell’approvazione della terza dose, in quanto il tempo finora impiegato è stato utile per chiarire la situazione dei dati, a differenza di altri Pasi come la Gran Bretagna che hanno seguito una procedura di approvazione accelerata per poi doversi adeguare alle nuove e successive scoperte in campo vaccinale. "La nostra guida è Swissmedic. Non appena approveranno la terza dose, la raccomanderemo. Dovrebbe accadere presto” conclude Pro Senectute

Leggi anche:

In Italia da oggi terza dose del vaccino per i fragili

Swissmedic valuta l’approvazione della terza dose

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved