Venezia
1
Fiorentina
0
fine
(1-0)
in-svizzera-pochi-posti-di-sosta-per-nomadi-jenish-sinti-e-rom
Un'area attrezzata per i nomadi a Giubiasco(Ti-Press)
Svizzera
23.09.2021 - 08:240
Aggiornamento : 17:23

In Svizzera pochi posti di sosta per nomadi Jenish, sinti e rom

Lo sostiene il Centro svizzero di competenza per i diritti umani. I proprietari di terreni privati hanno il diritto di offrire il loro terreno

In Svizzera ci sono troppi pochi posti di sosta per i nomadi Jenish, sinti e rom. Lo sostiene il Centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU), secondo cui i proprietari di terreni privati hanno il diritto di offrire il loro terreno per permettere una sosta.

Per la CSDU, nel caso dei terreni pubblici, è addirittura un obbligo, a certe condizioni. In un comunicato odierno, denunciano che le fermate spontanee sono sempre più difficili per questi gruppi di persone.

Per trovare delle soluzioni, la fondazione “Un futuro per i nomadi svizzeri” ha commissionato un parere legale al Centro di competenza svizzero per i diritti umani. Quest’ultimo ha esaminato la situazione giuridica a tutti i livelli politici. La fondazione ha ora stilato una guida, pubblicata sul suo sito internet, che contiene raccomandazioni per nomadi, proprietari di terreni, Cantoni e Comuni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved