11.03.2021 - 17:04
Aggiornamento: 19:05

Vaccino, in Svizzera effetti collaterali gravi in 177 casi

Il 70,4% delle 597 segnalazioni di effetti collaterali è classificato come non grave. Nessuna morte legata al vaccino e nessun individuo in pericolo

Ats, a cura de laRegione
vaccino-in-svizzera-effetti-collaterali-gravi-in-177-casi
(Keystone)

Fino all'8 marzo a Swissmedic sono arrivate 597 segnalazioni di effetti collaterali dovuti al vaccino anticoronavirus. Di queste 177 sono risultate gravi, si legge in un comunicato odierno.

343 notifiche si riferiscono al vaccino di Pfizer-BioNTech, 251 a quello di Moderna. In tre casi non è invece stato specificato il vaccino. Le notifiche riguardavano in gran parte le donne (68,7%), gli uomini nel 27,1% dei casi e talora (4,2%) non è stato indicato il genere.

La maggior parte delle segnalazioni (70,4%) è stata classificata come non grave. Le notifiche di casi gravi sono state 177 (29,6%) e le persone sono state trattate in ospedale o le reazioni sono state considerate clinicamente significative per altri motivi. Nella maggior parte dei casi gli individui colpiti non hanno però corso alcun pericolo.

Nessuna morte legata al vaccino

Le reazioni gravi più frequenti sono state febbre (24), dispnea (respirazione difficoltosa, 18), sintomi da Covid-19 (14), vomito (11), ipersensibilità (11), reazioni anafilattiche (8), cefalea/emicrania (11) ed herpes zoster (comunemente chiamato fuoco di Sant'Antonio, 8). In molti di questi casi si è riscontrata più di una reazione simultaneamente, spiega l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic).

In 21 casi gravi le persone sono decedute a differenti intervalli di tempo dalla vaccinazione. I morti avevano in media 85 anni e gravi patologie pregresse. Nonostante un'associazione temporale con la vaccinazione, continua la nota, "non vi sono indizi concreti che la causa del decesso sia stata la vaccinazione".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved