Svizzera

Piattaforma per lottare contro la violenza sugli anziani

Una helpline (0848 00 13 13) e un sito internet permetterà a chi è stato vittima di abusi di rivolgersi a specialisti per chiedere aiuto

Ti-Press
2 aprile 2019
|

In Svizzera, si stima che circa 300mila anziani siano vittime di violenze. Tali maltrattamenti sono perlopiù perpetrati da parenti, nella sfera domestica, ma gli istituti specializzati non sono immuni a questo fenomeno. Per spezzare il tabù e prevenire tali episodi, tre organizzazioni, tra cui Pro Senectute Ticino e Moesano, hanno lanciato oggi la prima piattaforma nazionale sul tema.

L'istituzione di questa piattaforma, denominata "Vecchiaia senza violenza" si prefigge quattro obiettivi: mettere in contatto anziani, parenti, persone terze e professionisti; dispensare rapidamente sostegno e consulenza; prevenire la violenza nei confronti degli anziani e formare il personale del settore.

La nuova piattaforma mette a disposizione una helpine (0848 00 13 13) e un sito internet nelle tre lingue nazionali (in italiano vecchiaiasenzaviolenza.ch) che consentono a chi è stato vittima di abusi, ai famigliari e a terzi di rivolgersi a specialisti per chiedere aiuto.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE