ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Aumenta la percentuale di donne? Gli uomini cambiano strada

Più che le competenze e gli interessi, nell’ambito lavorativo sono le proporzioni a creare mestieri tipicamente maschili e femminili
Svizzera
15 ore

Addio carta: il Canton Berna si dà al digitale

Dal primo marzo le autorità comunicheranno, salvo rare eccezioni, unicamente attraverso i mezzi elettronici
Svizzera
19 ore

Ringier istituisce gruppo di lavoro su missione giornalistica

Alla ‘task force’ il compito di sviluppare una dichiarazione che i caporedattori saranno chiamati a dover rispettare
Svizzera
19 ore

Marco Chiesa sollecita la congiunzione delle liste con il Plr

Per il presidente dll’Udc è l’unico modo per evitare l’avanzata della sinistra. Che non risparmia di critiche
Svizzera
21 ore

I Verdi puntano a diventare la terza forza politica del Paese

Dall’assemblea di Ginevra, il presidente Balthasar Glättli non lesina critiche all’indirizzo dell’Udc e della sua posizione in materia energetica
Svizzera
22 ore

Sale la tensione con la Cina? Le Pmi svizzere delocalizzano

A causa della delicata situazione, le aziende battenti bandiera rossocrociata si orientano su piazze produttive in Vietnam, Thailandia e India
Svizzera
23 ore

L’Udc pronta a dar battaglia a ‘cultura woke’ e immigrazione

Adunata dei delegati a Bülach per lanciare l’anno elettorale 2023. Piatto forte dell’assemblea discussioni sul genere e approvvigionamento energetico
Svizzera
1 gior

Sarebbe riuscita l’iniziativa per la responsabilità ambientale

I Giovani Verdi annunciano di aver raccolto oltre 100mila firme. Il concetto di ‘limite naturale’ al centro della proposta di modifica costituzionale.
Svizzera
1 gior

Giornalista scopre monumento nazista nel cimitero di Coira

Ha fatto parte del culto dell’eroe con cui Hitler ha giustificato la guerra, scrive la Srf. Le autorità non ne erano a conoscenza.
03.01.2017 - 10:33
Aggiornamento: 11.12.2017 - 18:17

Sei ticinesi su dieci farebbero fatica ad arrivare a fine mese. Il risparmio? Su ristoranti e uscite

a cura de laRegione
sei-ticinesi-su-dieci-farebbero-fatica-ad-arrivare-a-fine-mese-il-risparmio-su-ristoranti-e-uscite
Carlo Reguzzi
Dura arrivare a fine mese

Borsellini vuoti a fine mese in Ticino. A evidenziare la difficoltà è un sondaggio compiuto a dicembre da comparis.ch. Basato su un campione di 1041 cittadini elvetici, l'inchiesta ha rilevato che il 60,8% di chi ha risposto da sud delle Alpi riuscirebbe a malapena a far fronte alle spese con il proprio reddito. La situazione degli svizzeri romandi pare sia leggermente migliore dal momento che "solo" il 39,2 per cento fatica a coprire le spese. Tra i tedescofoni è il 31,8 per cento ad essere in difficoltà.

Ottimismo in Svizzera, pessimismo in Ticino

Eppure, a livello globale, oltre l’80 per cento degli intervistati dichiara di attendersi nel 2017 almeno una situazione finanziaria stazionaria (53,7 per cento), di poter godere di finanze migliori (22,2 per cento) o addirittura molto migliori (6,3 per cento). Tra i più pessimisti, anche visto quanto sopra, ci sono gli svizzeri italiani: quasi il 30 per cento degli intervistati teme un declino.

"In generale la propria situazione finanziaria viene valutata in maniera positiva dalla grande maggioranza degli intervistati (65,1 per cento) – rileva Comparis in un comunicato  –. Tuttavia, più di un quarto dei partecipanti al sondaggio dichiara di dover fare attenzione a ogni singolo franco o addirittura di non riuscire affatto a sostenere le spese". 

I premi delle casse malati tra le principali preoccupazioni

Tra le voci di spesa che più mettono in difficoltà i bilanci famigliari vi sarebbero i premi delle casse malati, soprattutto nella Svizzera italiana: "Quasi il 60 per cento dei ticinesi lamenta di avere regolarmente o di tanto in tanto difficoltà a procurarsi il denaro per pagare i premi. Gli svizzeri romandi e tedeschi, rispettivamente con un 35,1 e un 28 per cento, dimostrano chiaramente di avere terreno più solido sotto ai piedi".

Rinunciare a spese inutili e sfruttare gli sconti: ecco come si risparmia in Svizzera

Se costretti a ridurre le proprie spese, gli svizzeri sanno risparmiare bene. Alla domanda su come avvenga concretamente il risparmio, gli intervistati indicano come prime misure d’emergenza la rinuncia alle spese inutili, l’utilizzo di sconti, il confronto dei prezzi e l’acquisto nei discount  all’estero. In generale però in Ticino 'solo' il 43,5 per cento indica di mettere da parte il denaro non utilizzato. Nel resto della Svizzera la percentuale supera il 50%.

La lista delle spese da eliminare: al primo posto c'è il ristorante

"Per chi deve risparmiare c’è da chiedersi a cosa rinunciare. Il sondaggio – scrive Comparis – mostra un quadro chiaro: la prima cosa ad essere tagliata dalle abitudini personali e famigliari è il ristorante, o qualsiasi uscita. Oltre alla gastronomia (posizione 1), in tal caso, anche il settore dell’elettronica d’intrattenimento (posizione 2) e l’industria della moda (posizione 3) devono prepararsi a tempi duri: questi sono i campi in cui gli intervistati sono pronti a usare le forbici. Ad essere meno in pericolo sono invece hobby, auto e viaggi per vacanza".

Ecco la classifica completa:

  1. Ristoranti e uscite (60,7 per cento)
  2. Nuove tecnologie e prodotti di elettronica (59,0 per cento)
  3. Vestiti nuovi e accessori (56,7 per cento)
  4. Cultura, teatro, cinema, concerti, eventi sportivi (51,1 per cento)
  5. Viaggi, ferie (37,9 per cento)
  6. Auto (31,3 per cento)
  7. Hobby (23,4 per cento)
  8. Altro (4,5 per cento)
© Regiopress, All rights reserved