australian-open-sotto-pressione-anche-due-giocatori-positivi
Keystone
Novak Djokovic sul balcone della suite dove sta trascorrendo la quarantena ad Adelaide
TENNIS
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
8 ore

‘Più disciplina, soprattutto nel finale delle partite’

Lo chiede l'assistente di Cereda René Matte dopo le due partite perse anche a causa delle parecchie inferiorità numeriche concesse
Sci
11 ore

Wendy Holdener chiude terza a Jasna

La rossocrociata è arrivata alle spalle dell'americana Mikaela Shiffrin e della slovacca Petra Vlhova
Sci
12 ore

Secondo posto per Feuz a Saalbach

Il bernese è arrivato al traguardo con 0''17 di ritardo nei confronti dell'austriaco Kriechmayr
Sci freestyle
13 ore

Marco e Nicole e quei conti con il destino da chiudere

I due ticinesi Tadé e Gasparini arrivano ai Mondiali al via lunedì ad Almaty (Kazakistan) da percorsi diversi, ma entrambi con voglia di rivincita
Calcio
1 gior

Si sblocca Marzouk, e pure il Chiasso

I rossoblù battono (più che meritatamente) l'Aarau e si rifanno sotto allo Xamax. Raineri: ‘Lo meritavamo’
Hockey
1 gior

Colpaccio Rockets: i pre-playoff sono una realtà

I rivieraschi battono lo Chaux-de-Fonds e si assicurano la decima posizione. Decidono Kasslatter e Lauper
Hockey
1 gior

Il Lugano scorda il Bienne e si rifà sul Berna

Alla Cornèr Arena torna il sorriso assieme ai tre punti: Lajunen, Fazzini, Boedker e Walker s'inventano i quattro gol che affossano gli Orsi
Atletica
1 gior

Pertucciani ‘vola’, ma non basta per un posto in finale

Agli Europei di Torun l'onsernonese fa segnare il suo personale e il nuovo primato nazionale U23. Ma si ferma alle semifinali
BASKET
1 gior

Gianluca Barilari non è più il coach della Nazionale svizzera

Ha raggiunto un'intesa con Swiss Basketball per la cessazione della collaborazione. Con lui, la Svizzera ha sfiorato la qualifica a Euro 2022
CICLISMO
1 gior

Alle Strade Bianche riprende il duello Van Aert - Van der Poel

Il belga e l'olandese tra i principali favoriti di una corsa tra le strade toscane che in appena 15 anni di esistenza è già diventata una classica
BASKET
1 gior

Le ticinesi cercano il bottino pieno

Il Lugano ospita il Nyon, la Sam Massagno va a Basilea: due partite dalle quali è lecito attendersi altrettanti successi
Tennis
19.01.2021 - 12:110
Aggiornamento : 19:07

Australian Open sotto pressione: anche due giocatori positivi

Tensione anche tra tennisti: 'Djokovic è un cretino' twitta Kyrgios. Non si placano le critiche per l'arrivo sul continente di tanti stranieri in vista del torneo.

Ci sono i primi due casi di positività al coronavirus tra i giocatori dell'Australian Open. Di loro, in base a quanto ha indicato il ministero della salute dello stato di Victoria, si sa solo che sono uomini sulla trentina. Una terza persona è risultata positiva (una donna di una ventina d'anni, legata al torneo), ciò che porta a sette il numero di contagi rilevati, tra il migliaio di persone arrivate la scorsa settimana sul continente, tramite voli charter. 

L'avvio del primo dei quattro Slam della stagione è previsto per l'8 febbraio, tre settimane dopo la consueta programmazione. Per permetterne lo svolgimento in mezzo a una pandemia, è stato compiuto uno sforzo enorme in termini di organizzazione logistica; in particolare per consentire l'arrivo dall'estero di giocatori, in un Paese che fino a ora è riuscito tutto sommato a controllare la diffusione del virus. Ed è proprio questo arrivo in massa di persone provenienti da zone del mondo molto più colpite dalla pandemia, a suscitare inquietudine nell'opinione pubblica australiana. In particolare a Melbourne, città uscita a ottobre da quattro mesi di lockdown molto stretto.

Critiche contro l'attitudine dei giocatori

Giocatore e accompagnatori sono arrivati in Australia a fine settimana scorsa e ora devono trascorrere quattordici giorni di quarantena nelle rispettive camere di albergo, in base al protocollo prestabilito che prevede un'autorizzazione di uscita per cinque ore di allenamento quotidiano. Ma 72 giocatori sono stati messi in isolamento, senza alcun permesso di uscita, per essere stati sul medesimo volto di persone poi risultate positive al coronavirus.

 Sui social sono girate immagini di giocatori (tra cui la svizzera Belinda Bencic), che cercano in quale modo di prepararsi fisicamente: esercizi, salti con la corda, stretching, ma anche palleggio contro un materasso appoggiato alla parete o contro i vetri delle finestre. Diversi tennisti si sono lamentati delle condizioni della quarantena in hotel, in commenti che hanno ricevuto anche parecchie critiche veementi da parte dei media australiani. 

Il numero uno al mondo Novak Djokovic ha così tentato, in veste di "sindacalista in capo" (la scorsa estate ha creato la Professional Tennis Players Association), di ottenere un miglioramento delle condizioni; ma, per tutta risposta, ha ricevuto un secco 'no' da parte del primo ministro dello stato di Victoria. Oltretutto il serbo si è anche attirato le ire di una parte di giocatori, tra cui c'è stato chi non ha usato giri di parole. "Djokovic è un cretino", ha twittato l'australiano Nick Kyrgios.

Detentore del titolo, il 33enne aveva scritto alla federazione australiana per chiedere ad esempio se fosse possibile che i giocatori trascorressero la quarantena in case con annessi campi da tennis, o di fornire ai tennisti cibo migliore.

Ricordando i sacrifici della popolazione australiana nella lotta al coronavirus, la stampa locale ha visto in questo modo di agire un atto egoistico; e ha diffuso diverse immagini di Novak Djokovic senza mascherina su un minibus con altro giocatori, quando invece la mascherina è obbligatoria sui trasporti pubblici.

Il direttore del torneo Craig Tiley ha provato a gettare acqua sul fuoco e ha difeso Djokovic, affermando che la sua lettera altro non conteneva che suggerimenti e idee, e non richieste. 

Tiley ha riconosciuto che le rigide regole della quarantena in Australia possono, in un primo tempo, avere "scioccato" certi giocatori; ma ha aggiunto che la maggior parte, nel corso di una riunione telefonica nelle scorse settimane, avevano detto che avrebbero accettato tali restrizioni e che si scusavano per la reazione esagerata di alcuni.

"La maggioranza dei giocatori è assolutamente fantastica e un po' infastidita per ciò che alcuni hanno detto e che li presenta sotto una cattiva luce", ha indicato il direttore dell'Australian Open ai giornalisti.

TENNIS: Risultati e classifiche

Keystone
Guarda le 3 immagini
© Regiopress, All rights reserved