ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
ARI Coyotes
4
STL Blues
7
fine
(1-1 : 1-5 : 2-1)
niente-poker-per-l-ambri-piotta-battuto-dallo-zugo
+1
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Iselis Punktebuebe
3381
2
HCB 2416
3165
3
SPARTAK JACK
3154
4
TrigoAce1
3152
5
Metallurg Bangitonov
3133
6
HC Aspi Capitals
3120
7
Chochyeta Berson
3104
8
Cam-s
3074
9
DamianOMacho
3016
10
Maxim la biere
2990
ULTIME NOTIZIE Sport
Gallery
Basket
2 ore

Nba: in palio c’è l’anello del 75esimo, le stelle lo vogliono

I campioni in carica Milwaukee Bucks saggiano subito la forza dei Brooklyn Nets nel match che inaugura la stagione del giubileo della lega
CALCIO
10 ore

Primo gol in Turchia per Mario Gavranovic

Il ticinese protagonista di una bella prova (ha fornito anche due assist), nonostante la sconfitta 6-3 del suo Kayserispor ad Alanyaspor
Tennis
11 ore

Di male in meglio: la stagione ‘folle’ di Rémy Bertola

Il ticinese di 23 anni racconta il suo anno a più facce: una prima parte ‘tutta storta’, la ripresa, la classifica più alta mai raggiunta, l’infortunio
Tennis
13 ore

Il Master a Melide ha chiuso il sesto Memorial Gandini

Ai dieci tornei in calendario quest’anno per il Circuito ArTT dedicato ai seniores, hanno partecipato in totale 149 tesserati
Hockey
13 ore

‘Ora sì che mi sento nuovamente parte del gruppo’

Un gol e un assist nel weekend del ‘comeback’ in National League dopo un anno di stop. D’Agostini: ‘È stata lunga, ma il peggio è dietro di me’
TIRO
14 ore

A Roberto Facheris e Marco Zimmermann il 23º Trofeo Raiffeisen

Ottimi risultati a Taverne per la gara federativa che ha proposto competizioni nel match olimpionico e nelle 2 posizioni
CALCIO
14 ore

La U21 si fa preferire, ma alla fine è 3-0 per il Winterthur

Ticinesi battuti nonostante la buona prestazione sul piano del gioco. Importanti vittorie per la U18 e per la U15 Academy
AUTOMOBILISMO
14 ore

Secondo posto per Marciello sul circuito di Indianapolis

Trasferta positiva, nonostante qualche problema logistico per il mancato arrivo nei tempi prestabiliti di vettura e materiale
Hockey
15 ore

È Lauri Korpikoski il quinto straniero del Bienne

Il 35enne attaccante finlandese, che nel 2019 aveva vinto il titolo con i Lions, giocherà con i Seeländer fino al termine della stagione
Hockey
17.09.2021 - 22:110
Aggiornamento : 23:19

Niente poker per l’Ambrì Piotta, battuto dallo Zugo

Prima sconfitta stagionale per i biancoblù, che passano per primi (con McMillan), ma si fanno rimontare e superare dai campioni in carica

Sono venti minuti giocati su un buon ritmo quelli che propongono allo Stadio Multifunzionale Ambrì Piotta ae Zugo. Con i campioni svizzeri che vanno per primi a saggiare i riflessi di Damiano Ciaccio, tornato titolare a difesa della gabbia biancoblù (mentre sull’altro fronte Tangnes manda in pista Hollenstein al posto di Genoni). Ma i primi a trovare il gol sono gli uomini di Cereda, e lo fanno con McMillian, che dopo essere stato sganciato da Pestoni, resiste al tentativo di cinturamento da parte di Kreis e poi va a fintare Hollenstein prima di despositare il disco in rete. L’occasione del raddoppio arriva quando Simion si fa spedire sulla panchina dei penalizzati. Il gol però arriva sull’altro fronte: un maldestro tentativo di passaggio di Zwerger per Pestoni fa partire in break Djoos, che non lascia scampo a Ciaccio: 1-1. I primi venti minuti si chiudono poi con i padroni di casa in avanti.

Il tempo di mezzo si apre con i leventinesi in avanti grazie a una superiorità ereditata dal primo periodo. I biancoblù sono pericolosi, ma non passano. Poco prima di metà partita Ciaccio compie una sorta di miracolo su Suri (che vanamente reclama il gol). La rete però è nell’aria, e si materializza nemmeno mezzo minuti più tardi, a firma di Senteler in powerplay. E a meno di mezzo minuto dalla seconda pausa, in coda a un paio di minuti di forcing dei padroni di casa, Hansson porta il punteggio sull’1-3.

L’Ambrì non ci sta ad arrendersi così, e inizia il terzo tempo spingendo per tornare in partita. Per i primi cinque minuti abbondanti dell’ultima frazione, i biancoblù si istallano dalle parti di Hollenstein, che però non deve fare gli straordinari: spesso i tiri dei leventinesi finiscono o fuori misura o deviati nella selva di gambe e bastoni davanti alla porta. Ma al 48’52" lo Zugo fa poker, con Herzog, e a quel punto il match è praticamente pronto da essere consegnato agli archivi. I leventinesi spingono ancora, ma a quel punto per i campioni svizzeri è un gioco controllare il resto della partita e portare a casa il loro quinto successo (in cinque partite) di questa stagione.

Ambrì Piotta - Zugo (1-1 0-2 0-1) 1-4

Reti: 4’41" McMillan (Pestoni) 1-0. 14’05" Djoos (Suri/esp. Simion!) 1-1. 30’17" Senteler (Simion, Suri/esp. Fohrler) 1-2. 39’35" Hansson (Herzog) 1-3. 48’52" Herzog (Martschini) 1-4.

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fohrler, Zaccheo Dotti; Fora, Isacco Dotti; Hietanen, Burren; Hächler; Trisconi, Kostner, Bianchi; Kozun, Regin, Kneubuehler; Bürgler, Heim, Zwerger; Dal Pian.

Zugo: Hollenstein; Hansson, Stadler; Cadonu, Djoos; Schlumpf, Gross; Kreis; Hofer, Leuenberger, Bachofner; Simion, Kovar, Suri; Klingberg, Senteler, Allenspach; Martschini, Müller, Herzog.

Arbitri: Tscherrig, Hebeisen; Burgy, Duarte.

Note: 6’214 spettatori. Penalità: 5 x 2’ contro l’Ambrì Piotta; 8 x 2’ contro lo Zugo. Tiri in porta 37-30 (10-11, 14-14, 13-5). Ambrì Piotta senza D’Agostini (infortunato) e Fischer (motivi familiari); Zugo privo di Zehnder e Lander (soprannumero). Premiati quali migliori in pista Brandon McMillan e Luca Hollenstein.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved