il-ginevra-archivia-la-pendenza-in-poco-piu-di-5-minuti
Lajunen prova a battere in velocità Karrer (Ti-Press)
+6
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 FANTASY HOCKEY
1
OjeOje
24127
2
Minoly
22948
3
HC Petronilla
19700
4
Highliner Giazz
17766
5
Capseicina Peppers
17454
6
O la va O la spacca
17376
7
Suomi22
15950
8
Fazz17
15771
9
clotkamikazzze
15592
10
HCLM
15512
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
12 ore

Alexandra e Tim, due bastoni e... una fattoria

Portiere delle Ladies lei, attaccante dei bianconeri lui: due carriere distinte ma con parecchi punti in comune
Hockey
19 ore

Il Lugano conosce il suo rivale: nei quarti sfida il 'Rappi'

Trascinati dal loro portiere Melvin Nyffeler, a sorpresa i sangallesi eliminano il Bienne nei pre-playoff di National League. Il Davos, invece, è sull'1-1
Calcio
19 ore

Tra Chiasso e Kriens finisce 0-0. Un'occasione sprecata

I rossoblù costretti al pareggio da una squadra lucernese scesa in Ticino per barricarsi. ‘Ma la stagione è ancora lunghissima‘, dice il rientrante Maccoppi
NUOTO
19 ore

Tre record ai Nazionali di Uster. E il Ticino fa la sua parte

Noé Ponti brilla ancora ai campionati svizzeri, polverizzando l'8'06''64 di Stefan Sigrist sugli 800 stile libero, che resisteva da dodici anni
Tennis
20 ore

A Bellinzona continua il sogno di Simona Waltert

La ventenne grigionese vince la sfida con la coriacea Jana Fett e si qualifica alle semifinali del torneo Itf W 60
CALCIO FEMMINILE
22 ore

Pari della Svizzera nell'andata dello spareggio per Euro22

Le ragazze di Nielsen portano a casa dalla Repubblica ceca un prezioso 1-1, ottenuto al 90’ con un rigore trasformato da Crnogorcevic. Martedì il ritorno
Calcio
22 ore

Europei di calcio, dodici città pronte ad aprire al pubblico

In sospeso, oltre a quelle di Bilbao e Dublino, restano le sorti di Monaco e Roma. 'Hanno tempo fino al 19 aprile per informarci sui loro piani', dice l'Uefa
CICLISMO
23 ore

Doppietta Deceuninck con Honoré e Cerny

Al Giro dei Paesi Baschi la corsa si deciderà domani con sette salite in 112 km. Al comando sempre lo statunitense McNulty
CALCIO
23 ore

Bellinzona ancora in campo al Comunale, ospite il Brühl

La compagine di Davide Morandi al secondo appuntamento casalingo (in diretta streaming) dopo il pareggio di domenica scorsa contro l'Yverdon
Hockey
25.02.2021 - 21:560
Aggiornamento : 23:05

Il Ginevra archivia la pendenza in poco più di 5 minuti

Partita a senso unico sul ghiaccio della Cornèr Arena, con il Lugano di Serge Pelletier che incassa una sonora sconfitta: finisce 2-6

È un inizio da incubo per il Lugano, che dopo nemmeno due minuti incassa la prima rete. E non è che l'inizio per il GInevra, che ancora nei primi venti minuti colpirà altre tre volte per andare alla prima pausa sul comodissimo 0-4. Le reti arrivano tutte nei primi minuti di questo terzo atto tra bianconeri e romandi. Addirittura, il raddoppio gli ospiti lo trovano con Smirnovs meno di mezzo minuto più tardi della rete inaugurale di Miranda. E al 5'08", al sesto tiro della serata, Rod capitalizza il primo powerplay della serata. A quel punto Schlegel getta la spugna, e al suo posto a difesa della gabbia bianconera fa il suo ingresso in pista Zurkirchen. Che nemmeno due minuti viene perforato pure lui.

Sembra un altro Lugano quello che rientra in pista dopo la prima pausa. E infatti non passano che tre minuti e spiccioli che arriva anche la prima sospirata rete dei binconeri, con Boedker abile a deviare un tiro di Chiesa. Ma è un fuoco di paglia che dura solo un paio di minuti. Poi è il Ginevra che riprende a martellare. E per un buon minuto gli uomini di Emond inscenano addirittura una sorta di powerplay con le due squadre a ranghi completi. Prima di andare agli archivi, il periodo centrale regala altre due reti agli ospiti, di Moy e Vermin, che vanno così alla seconda pausa sull'1-6.

Con un divario così ampio come quello maturato dopo quaranta minuti, gli ultimi venti del confronto sono logicamente una semplice passerella. Fazzini ne approfitta per addolcire un po' la comunque amara pillola siglando il 2-6. Poi il match scivola lentamente verso il sessantesimo senza altri grossi sussulti. Inutile spingere a fondo, né su un fronte né sull'altro, anche perché domani, sullo stesso ghiaccio, è già in programma la rivincita. Imperativa per i bianconeri.

Lugano - Ginevra Servette (0-4 1-2 1-0) 2-6

Reti: 1'56" Miranda (Kast, Völlmin) 0-1. 2'19" Smirnovs (Jacquemet, Tömmernes) 0-2. 5'08" Rod (Richard, Karrer/esp. Bürgler) 0-3. 6'52" Mercier (Richard, Vermin) 0-4. 23'04" Boedker (Chiesa, Arcobello) 1-4. 29'51" Moy 1-5. 35'01" Vermin (Richard) 1-6. 54'47" Fazzini (Sannitz) 2-6.

Lugano: Schlegel (Zurkirchen dal 5'08"); Heed, Wellinger; Loeffel, Chiesa; Nodari, Wolf; Traber, Antonietti; Walker, Lajunen, Suri; Bürgler, Arcobello, Boedker; Fazzini, Sannitz, Bertaggia; Zangger, Haussener, Lammer.

Ginevra Servette: Descloux; Jacquemet, Tömmernes; Karrer, Le Coultre; Völlmin, Mercier; Guebey; Omark, Winnik, Moy; Vermin, Richard, Rod; Kast, Fehr, Miranda; Patry, Smirnovs, Berthon; Vouillamoz.

Arbitri: Piechaczek (Ger), Hürlimann; Progin, Duarte.

Note: partita a porte chiuse. Penalità: 2 x 2' contro il Lugano; 6 x 2' contro il Ginevra Servette. Tiri in porta: 37-31 (14-12, 12-13, 11-6). Lugano senza Herburger, Morini, Riva (infortunati) e Romanenghi (Ticino Rockets); Ginevra Servette privo di Maurer (infortunato) e Fritsche (soprannumero). Premiati quali migliori in pista Mikkel Boedker e Tanner Richard.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved