GIRON M. (USA)
0
NADAL R. (ESP)
3
fine
(1-6 : 4-6 : 2-6)
GIRON M. (USA)
0
NADAL R. (ESP)
3
fine
(1-6 : 4-6 : 2-6)
a-davos-ambri-tradito-dal-blackout-del-secondo-tempo
Festa a tinte gialloblù (Keystone)
+4
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
Maxim la biere
8645
2
TrigoAce1
8584
3
25 Francs trop cher
8129
4
Iselis Punktebuebe
8045
5
TrigoAce2
7963
6
BalaBala
7883
7
Wild Hogs
7854
8
Team Gobbi
7760
9
ADTC
7757
10
GregBeaud
7743
ULTIME NOTIZIE Sport
Calcio
10 ore

Supercoppa al Real Madrid, nel segno di Benzema

Il trofeo spagnolo alla 12esima volta alla squadra di Carlo Ancelotti (2-0 all’Athletic Bilbao). Per il francese è il 20esimo titolo con le ‘merengues’
Hockey
11 ore

Moses: ‘Segnare dà la sensazione di essere tornato al lavoro‘

Bella prova dello statunitense. Cereda: ‘Contenti di lui. Siamo vivi, continuiamo a lottare’ 
Volley
13 ore

Lugano, successo in campionato, sconfitta in Coppa

Le ragazze di Salomoni hanno battuto il Franches Montagnes ma negli ottavi di Coppa sono state eliminate dallo Sciaffusa
Hockey
13 ore

Decide un gol di Rajala, e il Lugano mastica amaro

Weekend a secco per i bianconeri di Chris McSorley, beffati nel finale da un tiro del finlandese del Bienne dopo lo scivolone della sera prima a Zugo
Gallery
Calcio
14 ore

Croci-Torti: ‘Amichevole interpretata bene’

Sabato il Lugano ha battuto 3-0 il Vaduz. Il mister bianconero: ‘A Berna Custodio e Sabbatini saranno squalificati, devo cercare delle alternative’
Gallery
tennis
15 ore

Ora a Melbourne è tempo di giocare. Senza Djokovic

La Corte federale ha chiuso la vertenza legata al numero uno al mondo, costretto a lasciare l’Australia. Ora spazio al torneo, senza il suo numero uno
Tennis
15 ore

Caso Djokovic: ‘Credevamo che avrebbe vinto lo sport’

A prendere la parola la famiglia del tennista che, tramite un comunicato, commenta la sua espulsione
SCI ALPINO
16 ore

Rimonta storica per Braathen, podio per Daniel Yule

Il norvegese ha vinto lo slalom di Wengen dopo aver chiuso 29° la prima manche. Secondo posto per il vallesano, clamoroso ‘suicidio’ di Kristoffersen
BASKET
17 ore

Un sogno svanito presto, ma con tante attenuanti

Lugano Tigers eliminati da Neuchâtel nei quarti di finale di Coppa Svizzera, ma la squadra di coach Cabibbo era davvero troppo ‘incerottata’ per reggere
FREESTYLE
18 ore

Rientro vittorioso per Andri Ragettli nello slopestyle

A Font Romeu, il 23enne grigionese è tornato in Coppa del mondo dopo l’infortunio dello scorso mese di marzo al ginocchio sinistro
SCI ALPINO
18 ore

A Corinne Suter la vittoria sfugge per soli quattro centesimi

L’elvetica ha chiuso il superG di Zauchensee alle spalle dell’italiana Brignone. Lara Gut-Behrami si è dovuta accontentare del decimo posto
17.02.2021 - 22:090
Aggiornamento : 23:19

A Davos, Ambrì tradito dal blackout del secondo tempo

Dopo un buon inizio, nel periodo centrale i biancoblù crollano sotto i colpi dei grigionesi. Che si impongono per cinque reti a tre

È un buon Ambrì Piotta quello che si presenta sul ghiaccio dell'Eishalle di Davos per il quinto confronto stagionale con i gialloblù. Sono infatti gli uomini di Luca Cereda che nei minuti iniziali producono più occasioni. In particolare con Trisconi, che dopo pochi minuti va a scheggiare il palo esterno della porta difesa da Sandro Aeschlimann e con una girata al volo di Novotny, neutralizzata dallo stesso estremo difensore locale. Ci prova anche Perlini, con un bel zigzag, ma il suo tiro finisce anche lui per spegnersi sui gambali del portiere. Poi è Nättinen a non centrare la prota su un rinvio mal riuscito dello stesso Sandro Aeschlimann, Il Davos non resta comunque a guardare, ed è anzi proprio la squadra di Christian Wohlwend ad aprire le marcature: da dietro la porta, Marc Wieser mette sullo slot per l'accorrente Baumgartner, che da due passi batte Ciaccio per la rete dell'1-0 che fissa il parziale alla prima sirena.

Il tracollo nei secondi venti minuti

La partita dei biancoblù finisce in pratica alla prima sirena. Perché dal rientro in pista dopo la prima pausa sul ghiaccio c'è solo una squadra. Quella di Christian Wohlwend, che va a bersaglio a scadenze regolari, addirittura quattro volte nel tempo di mezzo, e liquida la pendenza. Il 2-0 arriva con i grigionesi in inferiorità numerica: Cereda prova a inserire cinque attaccanti, e i padroni di casa ne approfittano per trovare, fin troppo facilmente, il gol con il duo Ambühl-Corvi. Poi è Frehner, appena rientrato il compagno espulso, a saltare tutta la difesa e battere nuovamente Ciaccio. Con Grassi penalizzato, al 33'45" Nygren fa nuovamente centro. A quel punto Conz rileva Ciaccio. Ma la sostanza non cambia. E ancora prima della seconda pausa pure lui deve dichiararsi battuto, stavolta sulla deviazione di KIenzle.

In avvio di terzo tempo i biancoblù hanno comunque una reazione d'orgoglio ch e frutta due reti: la prima con un polsino che s'infila sott'asta di Ngoy e l'altra in powerplay con Nättinen, su bel lavoro preparatorio di Flynn. E quando Sandro Aeschlimann si avventura nella sua ennesima uscita temeraria della serata, Zwerger si impossessa del disco e porta a tre le segnature dei biancoblù. Ma, anche così, il Davos non ha grossi problemi a conservare il residuo vantaggio fino alla terza sirena.

Davos - Ambrì Piotta (1-0 4-0 0-3) 5-3

Reti: 13'48 Baumgartner (Marc Wieser, Palushaj) 1-0. 23'20" Corvi (Ambühl, Jung/esp. Canova!) 2-0. 25'09" Frehner (Egli, Stoop) 3-0. 33'45" Nygren (Corvi, Nussbaumer/esp. Grassi) 4-0. Kienzle (Marc Aeschlimann, Stoop) 5-0. 41'45" Ngoy (Kneubuehler) 5-1. 44'23" Nättinen (Flynn, Zwerger/esp. Palushaj) 5-2. 54'29" Zwerger 5-3

Davos: Sandro Aeschlimann; Nygren, Jung; Heinen, Guerra; Stoop, Barandun; Frehner, Egli, Knak; Marc Wieser, Baumgartner, Palushaj; Ambühl, Corvi, Nussbaumer; Kienzle Marc Aeschlimann, Canova.

Ambrì Piotta: Ciaccio (dal 33'45" Conz); Ngoy, Pezzullo; Hächler, Zaccheo Dotti; Fohrler, Fischer; Pinana; Kneubuehler, Müller, Nättinen; Zwerger, Flynn, Perlini; Trisconi, Kostner, Grassi; Neuenschwander.

Arbitri: Mollard, Dipietro; Altmann, Wolf.

Note: partita a porte chiuse. Penalità: 4 x 2’ contro il Davos; 7 x 2' contro l'Ambrì Piotta. Tiri: 30-32 (8-13, 14-5, 9-16). Davos senza Turunen, Ullström (malati), Du Bois, Paschoud, Rubanik e Dino Wieser (infortunati); Ambrì Piotta privo di Bianchi, D'Agostini, Isacco Dotti, Fora e Goi (infortunati). Al 58'35" timeout Ambrì Piotta, poi senza portiere dal 58'48" al 59'56". Premiati a fine partita, quali migliori giocatori in pista, Benjamin Baumgartner e Michael Ngoy.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved