sotto-la-neve-l-ambri-torna-a-brindare-ai-tre-punti
Novotny cerca di impensierire Descloux (Ti-Press/Crinari)
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
TrigoAce1
3896
2
Iselis Punktebuebe
3867
3
Maxim la biere
3793
4
SPARTAK JACK
3741
5
praratoud 2
3684
6
Metallurg Bangitonov
3684
7
HC Aspi Capitals
3670
8
Chochyeta Berson
3650
9
BLACKHAWKS-MAF_miguelpiccand
3636
10
Pastelitos de Guayaba
3622
ULTIME NOTIZIE Sport
Pallanuoto
13 min

Carmine Argentiero nuovo allenatore degli Sharks

Sostituisce il dimissionario Salvati: è stato responsabile tecnico del settore giovanile del Lugano e allenatore della seconda squadra e dei giovani U17
Calcio
44 min

Yann Sommer e la voglia di restare al Gladbach

Il 32enne portiere della Nazionale rossocrociata è legato al Borussia fino al 2023: ‘Mi piacerebbe andare oltre quella scadenza’
Formula 1
13 ore

È Max Verstappen a brindare nel Gp a stelle e strisce

In testa alla prima curva grazie alla partenza migliore, Hamilton prova a rincorrere l’olandese che lo ripassa grazie alle soste ai box, ma deve desistere
VOLLEY
14 ore

Le ragazze del Lugano battute sul campo del Nuc

Galvanizzate dal successo venerdì sul Toggenburgo, le ticinesi rendono la vita difficile alle campionesse svizzere, ma sono costrette alla resa
calcio
16 ore

Troppi errori a Basilea, ma per il ‘Crus’ anche dell’arbitro

Generoso ma sfortunato e impreciso sia in fase difensiva, sia offensiva. Così il Lugano è caduto 2-0 nella tana della capolista della Super League
CALCIO
18 ore

Con Rossini e Cortelezzi l’Acb non si ferma

Doppietta del ticinese e gol dell’uruguaiano per la vittoria del Bellinzona a Basilea contro il Black Stars. Aeby: ‘Ci aspettano altre partite complicate’
SCI ALPINO
20 ore

Marco Odermatt apre la stagione con un trionfo

Il nidvaldese si aggiudica il gigante di Sölden con una splendida seconda manche. Precede l’austriaco Leitner e lo sloveno Kranjec. Quarto Gino Caviezel
Calcio
21 ore

Per l’arbitro Piccolo un turno di Coppa e uno in Challenge

Ma non è una punizione né una retrocessione, afferma il capo degli arbitri Daniel Wermelinger
Motociclismo
21 ore

Tom Lüthi quattordicesimo a Misano, titolo MotoGp a Quartararo

Nella Moto2 il successo ha arriso al britannico Sam Lowes (Kalex). Nella categoria regina vittoria di Marc Marquez (quarto il francese campione del mondo)
GINNASTICA ARTISTICA
21 ore

Delusione per Baumann nella finale alle parallele

Ai Mondiali di Kitakyushu, l’argoviese vittima di una caduta che lo relega all’ottavo posto. Titolo iridato per il cinese Xuwei Hu
CALCIO
22 ore

Un successo strappato con l’orgoglio

Il Chiasso ritorna alla vittoria contro l’Yf Juventus, dopo una settimana travagliata. Il tecnico Vitali: ‘Questa vittoria ci darà una spinta’
Hockey
12.01.2021 - 22:060
Aggiornamento : 22:34

Sotto la neve l'Ambrì torna a brindare ai tre punti

Un'autorete di Völlmin e un tocco al volo di Kneubuehler permettono ai biancoblù di sconfiggere il Ginevra e rimediare alla serataccia di Rapperswil

In un nevoso martedì sera, alla Valascia l'Ambrì di Cereda ritrova l'appuntamento con il successo. Al termine di una serata in cui i biancoblù hanno tutta un'altra faccia rispetto a quella di sabato a Rapperswil. Anche solo partendo dal lineup, siccome un Luca Cereda senz'altro non troppo contento decide di buttare all'aria tutte le linee d'attacco, in particolare con Müller che torna al centro tra Zwerger e Nättinen, e con Horansky e Rohrbach che finiscono in tribuna. Sul ghiaccio, invece, i biancoblù scendono in pista subito con grande ordine ed energia, vincendo parecchi contrasti e recuperando parecchi dischi. E al 15'50'' si trovano davanti una grossissima occasione, quando Tömmernes si fa spedire in anticipo sotto la doccia per una carica davvero stupida ai danni di Trisconi (che da quel momento non tornerà più). Cinque minuti a 5 contro 4 solo sulla carta, tuttavia, siccome al 18'18'' Michael Fora si fa a sua volta penalizzare per uno sgambetto ai danni di Richard. 

Il gol biancoblù, però, alla fine arriva comunque. Al 24'25'', con la più clamorosa delle autoreti, dopo che Mike Völlmin – il settimo difensore a disposizione di Patrick Emond – nel tentativo di anticipare Müller su un centro dalla sinistra di Zwerger infila il proprio portiere piazzando il disco nel "sette", con il povero Descloux che può soltanto restare a guardare. In un secondo tempo sì combattuto, ma anche zeppo di penalità e pure piuttosto caotico, le occasioni per segnare ancora non mancano. La più clamorosa di tutte sulla sponda ginevrina è quella mancata da Moy al 34', che non riesce ad alzare il disco sopra a Ciaccio ormai disteso a terra (e in quell'azione l'Ambrì perde per qualche minuto anche Grassi, tornato negli spogliatoi dopo essere finito contro le assi a seguito di uno scontro con Kostner). La più ghiotta sul fronte leventinese, invece, dopo quelle già capitate a Nättinen e Müller in powerplay, e poi - soprattutto - a Neuenschwander e Kneubuehler, è la traversa di Dal Pian al 35'22''.

L'Ambrì, però, ha pur sempre un gol di margine. E lo difende. Mentre il Ginevra naturalmente insiste, pur caricandosi di altre penalità nei primi minuti, e prova a forzare le cose per arrivare a un pareggio che, invece, non giungerà mai. Infatti a poco meno di dieci minuti dal termine, dimenticato da tutti davanti a Descloux, il numero 11 Johnny Kneubuehler tocca imparabilmente in un appoggio di Hächler, mettendo praticamente fine alla contesa. 

Ambrì Piotta - Ginevra Servette (0-0 1-0 1-0) 2-0

Reti: 24'25'' Zwerger (autorete Völlmin) 1-0. 50'19'' Kneubuehler (Hächler, Joël Neuenschwander) 2-0 

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fora, Isacco Dotti; Fischer, Fohrler; Hächler, Zaccheo Dotti; Ngoy, Pezzullo; Trisconi, Kostner, Grassi; Nättinen, Müller, Zwerger; Goi, Novotny, Joël Neuenschwander; Dal Pian, Flynn, Kneubuehler.

Ginevra Servette: Descloux; Jacquemet, Tömmernes; Karrer, Le Coultre; Maurer, Mercier; Völlmin; Moy, Winnik, Omark; Vermin, Richard, Rod; Miranda, Fehr, Patry; Berthon, Smirnovs, Fritsche; Arnaud Riat. 

Arbitri: Salonen (Fin), Wiegand; Altmann, Stalder.

Note:¬ partita a porte chiuse. Penalità: 7 x 2' contro l'Ambrì Piotta; 5 x 2' + 1 x 5' e penalità disciplinare di partita (Tömmernes, al 15'10'') contro il Ginevra Servette. Tiri: 41-30 (10-8, 17-6, 13-12). Ambrì privo di Conz, Bianchi, Mazzolini, D'Agostini, Incir (tutti infortunati), Rohrbach e Horansky (in soprannumero); Ginevra senza Damien Riat (squalificato), Guebey, Kast e Smons (in soprannumero). Ambrì dal 15'10'' senza Trisconi (uscito per infortunio). Pali: 35'22'' Dal Pian (traversa), 56'30'' Miranda. Ginevra senza portiere dal 59'20'' e fino al termine.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved