Argentina
Mexico
20:00
 
Francia
2
Danimarca
1
fine
(0-0)
Thun
0
Vaduz
1
2. tempo
(0-0)
Wil
0
FC Stade Ls Ouchy
0
2. tempo
(0-0)
MUSETTI L. (ITA)
0
AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
2
fine
(3-6 : 4-6)
Bienne
Ajoie
19:45
 
Zurigo
Ambrì
19:45
 
Losanna
Friborgo
19:45
 
Lakers
Zugo
19:45
 
Kloten
Ginevra
19:45
 
Berna
Davos
19:45
 
Ticino Rockets
0
La Chaux de Fonds
5
fine
(0-1 : 0-2 : 0-2)
Dra.gosier-ga
2
Langenthal
3
2. tempo
(2-1 : 0-2)
Turgovia
1
Visp
4
2. tempo
(0-1 : 1-3)
Sierre
2
GCK Lions
1
2. tempo
(1-1 : 1-0)
Winterthur
Olten
20:00
 
HOCKEY
Risultati e classifiche
TOP 10 HOCKEY MANAGER
1
EHC Rofels
5315
2
HC TUT-TUT
5251
3
HC Aspi Capitals
5248
4
HC Kaski Male
5199
5
LucHC Lions
5044
6
ASIA TEAM
5031
7
HC Klo10Flies
5031
8
AmStars
5027
9
SV Rokaner
5020
10
SR17
5006
ULTIME NOTIZIE Sport
QATAR 2022
9 min

Doppietta di Mbappé, la Francia è agli ottavi

Battuta una Danimarca che ha saputo rispondere alla strapotenza transalpina, ma che dovrà giocarsi la qualificazione contro l’Australia
QATAR 2022
3 ore

La Polonia vince, l’Arabia Saudita si mangia le mani

La compagine europea in rete con Zielinski e Lewandowski, quella asiatica domina ma sbaglia un rigore con Al Dawsari. Szczesny migliore in campo
QATAR 2022
6 ore

All’Australia basta un gol di Duke

Grazie a una strenua difesa la Nazionale dell’Oceania resiste al tentativo di rimonta di una Tunisia che è quasi fuori dal Mondiale
CURLING
7 ore

Finali stregate, due medaglie d’argento per la Svizzera

Agli Europei di Östersund, Silvana Tirinzoni e compagne battute dalla Danimarca, il team di Yannick Schwaller superato dalla Scozia
Video
Qatar 2022
9 ore

Spogliatoio lasciato come... nuovo: il Giappone incanta

Dai tifosi ai giocatori nipponici il grande senso civico dimostrato nel ripulire spalti e cabine prima e dopo la vittoria contro la Germania
i mondiali dal divano
13 ore

Ipercinetico Armando: fenomenologia di un telecronista

Fra metafore, immagini, neologismi e modi di dire, Ceroni tramanda ai posteri un modo di fare giornalismo sportivo singolare e (forse) sottovalutato
il dopopartita
19 ore

Sarebbe servita una terza fase ‘e più velocità’

Dopo quattro vittorie di fila e una buona prima metà di gara, il Lugano ritorna a perdere a Friborgo. Marco Müller: ‘Entrambe le squadre brave in difesa’.
IL DOPOPARTITA
19 ore

Il ritorno della sconfitta. ‘Avessimo dato il 5% in più...’

Johnny Kneubuehler e un venerdì a secco di gol e di punti, con il portiere del Bienne Harri Säteri assoluto protagonista. ‘È frustrante perdere così”
CALCIO
20 ore

Bellinzona ancora sconfitto, benvenuta pausa invernale

Allo Sciaffusa basta una rete di Bobadilla nel primo tempo per superare uno spento e incostante Bellinzona, quasi mai in partita
QATAR 2022
21 ore

Inghilterra tenuta in scacco dagli ottimi Stati Uniti

Il Team Usa offre una prestazione di qualità e va più vicino al successo rispetto ai cugini di sua Maestà
MOUNTAIN BIKE
23 ore

Beat Müller nuovo responsabile della Nazionale maschile

Prende il posto di Bruno Diethelm che lascerà Swiss Cycling. Per il nuovo coach gli obiettivi sono i Giochi di Parigi 2024 e i Mondial in Vallese nel 2025
Hockey
12.01.2021 - 22:06
Aggiornamento: 22:34

Sotto la neve l'Ambrì torna a brindare ai tre punti

Un'autorete di Völlmin e un tocco al volo di Kneubuehler permettono ai biancoblù di sconfiggere il Ginevra e rimediare alla serataccia di Rapperswil

sotto-la-neve-l-ambri-torna-a-brindare-ai-tre-punti
Novotny cerca di impensierire Descloux (Ti-Press/Crinari)

In un nevoso martedì sera, alla Valascia l'Ambrì di Cereda ritrova l'appuntamento con il successo. Al termine di una serata in cui i biancoblù hanno tutta un'altra faccia rispetto a quella di sabato a Rapperswil. Anche solo partendo dal lineup, siccome un Luca Cereda senz'altro non troppo contento decide di buttare all'aria tutte le linee d'attacco, in particolare con Müller che torna al centro tra Zwerger e Nättinen, e con Horansky e Rohrbach che finiscono in tribuna. Sul ghiaccio, invece, i biancoblù scendono in pista subito con grande ordine ed energia, vincendo parecchi contrasti e recuperando parecchi dischi. E al 15'50'' si trovano davanti una grossissima occasione, quando Tömmernes si fa spedire in anticipo sotto la doccia per una carica davvero stupida ai danni di Trisconi (che da quel momento non tornerà più). Cinque minuti a 5 contro 4 solo sulla carta, tuttavia, siccome al 18'18'' Michael Fora si fa a sua volta penalizzare per uno sgambetto ai danni di Richard. 

Il gol biancoblù, però, alla fine arriva comunque. Al 24'25'', con la più clamorosa delle autoreti, dopo che Mike Völlmin – il settimo difensore a disposizione di Patrick Emond – nel tentativo di anticipare Müller su un centro dalla sinistra di Zwerger infila il proprio portiere piazzando il disco nel "sette", con il povero Descloux che può soltanto restare a guardare. In un secondo tempo sì combattuto, ma anche zeppo di penalità e pure piuttosto caotico, le occasioni per segnare ancora non mancano. La più clamorosa di tutte sulla sponda ginevrina è quella mancata da Moy al 34', che non riesce ad alzare il disco sopra a Ciaccio ormai disteso a terra (e in quell'azione l'Ambrì perde per qualche minuto anche Grassi, tornato negli spogliatoi dopo essere finito contro le assi a seguito di uno scontro con Kostner). La più ghiotta sul fronte leventinese, invece, dopo quelle già capitate a Nättinen e Müller in powerplay, e poi - soprattutto - a Neuenschwander e Kneubuehler, è la traversa di Dal Pian al 35'22''.

L'Ambrì, però, ha pur sempre un gol di margine. E lo difende. Mentre il Ginevra naturalmente insiste, pur caricandosi di altre penalità nei primi minuti, e prova a forzare le cose per arrivare a un pareggio che, invece, non giungerà mai. Infatti a poco meno di dieci minuti dal termine, dimenticato da tutti davanti a Descloux, il numero 11 Johnny Kneubuehler tocca imparabilmente in un appoggio di Hächler, mettendo praticamente fine alla contesa. 

Ambrì Piotta - Ginevra Servette (0-0 1-0 1-0) 2-0

Reti: 24'25'' Zwerger (autorete Völlmin) 1-0. 50'19'' Kneubuehler (Hächler, Joël Neuenschwander) 2-0 

Ambrì Piotta: Ciaccio; Fora, Isacco Dotti; Fischer, Fohrler; Hächler, Zaccheo Dotti; Ngoy, Pezzullo; Trisconi, Kostner, Grassi; Nättinen, Müller, Zwerger; Goi, Novotny, Joël Neuenschwander; Dal Pian, Flynn, Kneubuehler.

Ginevra Servette: Descloux; Jacquemet, Tömmernes; Karrer, Le Coultre; Maurer, Mercier; Völlmin; Moy, Winnik, Omark; Vermin, Richard, Rod; Miranda, Fehr, Patry; Berthon, Smirnovs, Fritsche; Arnaud Riat. 

Arbitri: Salonen (Fin), Wiegand; Altmann, Stalder.

Note:¬ partita a porte chiuse. Penalità: 7 x 2' contro l'Ambrì Piotta; 5 x 2' + 1 x 5' e penalità disciplinare di partita (Tömmernes, al 15'10'') contro il Ginevra Servette. Tiri: 41-30 (10-8, 17-6, 13-12). Ambrì privo di Conz, Bianchi, Mazzolini, D'Agostini, Incir (tutti infortunati), Rohrbach e Horansky (in soprannumero); Ginevra senza Damien Riat (squalificato), Guebey, Kast e Smons (in soprannumero). Ambrì dal 15'10'' senza Trisconi (uscito per infortunio). Pali: 35'22'' Dal Pian (traversa), 56'30'' Miranda. Ginevra senza portiere dal 59'20'' e fino al termine.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved