hockey-e-covid-giocatori-pronti-a-diminuirsi-lo-stipendio-ma
Trattative in corso (Ti-Press)
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Tokyo 2020
35 min

Petrucciani ci prova, ma il 45"26 non basta per la finale

L'onsernonese, più giovane semifinalista, chiude a testa alta la sua avventura sul giro di pista: quattordicesimo tempo complessivo per lui
CALCIO
36 min

Ferencvaros o Slavia Praga per lo Young Boys

Champions League, se i bernesi riuscissero a superare il Cluj nel terzo turno (domani l'andata in trasferta), affronterebbero ungheresi o cechi
Tokyo 2020
1 ora

Mujinga Kambundji stacca il biglietto per la finale

Come nelle batterie, in semifinale l'elvetica eguaglia il suo primato svizzero (22"26) e si qualifica per l'ultimo atto
CICLISMO SU PISTA
2 ore

Delude il quartetto svizzero dell'inseguimento

Ultimi delle qualificazioni, gli elvetici possono battersi soltanto per la medaglia di bronzo. Schmid l'anello debole della squadra
Hockey
2 ore

Biennale a Davos per Simon Knak

Il 19enne attaccante zurighese, fresco di draft con i Nashville Predators, per le prossime due stagioni giocherà con i grigionesi
Tokyo 2020
2 ore

Liu Yang si copre d'oro negli anelli

Doppietta cinese a Tokyo. Terzo il campione uscente Petrounias, e quarto il francese Aït Saïd
Ginnastica
2 ore

Simone Biles in lizza nella finale della trave

Dopo diverse rinunce, la 24enne torna a rappresentare gli Stati Uniti: in corsa per l'oro, accanto a Sunie Lee domani ci sarà anche lei
Calcio
3 ore

Successione di Petkovic: a giorni la decisione

Il nuovo selezionatore della Nazionale verrà designato a breve. Creata una 'short list' di candidati
Tokyo 2020
3 ore

Krystsina Tsimanouskaya sotto protezione della polizia

L'atleta bielorussia si oppone all'ordine di rientro in Belorussia. Della vicenda si sta pure occupando l'Alto Commissariato per i rifugiati
Tokyo 2020
6 ore

Nei 200 m, Mujinga Kambundji vola in semifinale

La bernese eguaglia il suo primato svizzero e fa segnare il terzo miglior tempo in batteria
CALCIO
19 ore

La perla di Bottani, la zampata di Abubakar

Prima vittoria stagionale del Lugano che espugna lo Stade de Genève al termine di una prestazione incoraggiante. La decisione tra il 46’ e il 49’
Hockey
31.05.2020 - 15:000

Hockey e Covid: giocatori pronti a diminuirsi lo stipendio, ma...

Chiesa: 'Ognuno deve fare la sua parte, ma le soluzioni generalizzate non vanno bene. Bianchi: 'Prematuro pensare a una misura definitiva'

La questione di come i giocatori di hockey possono contribuire ad aiutare i propri club a trarsi d'impiccio dalla difficile situazione venutasi a creare con la crisi del coronavirus «è troppo complessa per pensare a una soluzione comune per tutti». A dirlo è il capitano del Lugano Alessandro Chiesa dopo la riunione, giovedì, dell'Associazione dei giocatori di hockey, cui la Lega aveva chiesto di pronunciarsi. Orbene: «La nostra è una realtà troppo differente tra una società e l'altra, e, non da ultimo, tra un giocatore e l'altro: sarebbe impensabile trovare una soluzione comune capace di rispondere alle esigenze di tutti rispettando la massima correttezza di tutte le parti in causa – ha commentato Chiesa –. L'idea che ognuno faccia la sua parte per mitigare le gravi ripercussioni finanziarie che la pandemia di coronavirus sta avendo sulle casse dei club è comunque condivisibile e, appunto, condivisa anche da tutti noi giocatori, e questo mi preme sottolinearlo. Ma, come detto, le soluzioni vanno discusse caso per caso, senza fare di ogni erba un fascio. Ecco perché alla fine delle discussioni ci è sembrato più saggio andare in questa direzione». 

Detta in soldoni: sì al taglio degli stipendi per dare una mano, no a una decurtazione generalizzata.

«Ora come ora è ancora la situazione è troppo incerta: in uno scenario così sarebbe prematuro pensare di arrivare a una soluzione definitiva come una riduzione generalizzata degli stipendi, anche perché allo stato attuale non sussistono nemmeno le garanzie con questa ricetta sia ideale per ogni società», gli fa eco il capitano dell'Ambrì Piotta Elias Bianchi -. Fatte queste considerazioni, la cosa più logica da fare è quella di preferire, appunto, soluzioni individuali anziché generalizzate».

'Salary cap', se ne riparlerà

La stretta attualità ha fatto sì che venissero accantonate, almeno temporaneamente, altri temi che stanno facendo parecchio parlare in questi giorni. Come quello dell'eventuale introduzione (comunque non realizzabile a corto-medio termine) di un tetto salariale (il cosiddetto 'Salary cap'). «Ne abbiamo parlato solo a grandi linee, senza comunque entrare nel dettaglio, e in particolare senza discutere come eventualmente si potrebbe realizzare dal profilo strutturale - spiega Elias Bianchi -. È comunque probabile che ne torneremo a parlare in modo più approfondito nel corso dei prossimi incontri: il nostro obiettivo a medio termine è quello di farci trovare pronti con le nostre considerazioni quando tutte le parti in causa discuteranno concretamente la fattibilità del 'Salary cap', in modo che anche la nostra voce possa essere ascoltata».

Al proposito, il capitano biancoblù pensa che «se partiamo dal presupposto prettamente economico, l'introduzione di un tetto salariale sarebbe un vantaggio per tutti, tranne che per i giocatori, ovviamente. Oltre a fornire chiare linee direttive per i budget societari, il Salary cap potrebbe livellare il livello tra una squadra e l'altra. Resta però da vedere se tutte le squadre, specie quelle abituate a occupare i vertici del nostro campionato, saranno disposte a perdere un po' della loro competitività. Ma, cosa ancora più importante, si dovranno verificare e se del caso realizzare le premesse per poterlo introdurre». «Quella del tetto salariale è una delle strategie che la Lega sta studiando per contenere i costi - rileva a sua volta Alessandro Chiesa -. Sul principio che di limitare il monte salari si può anche discutere. Oltrove, come nella Nhl, il tetto salariale è stato introdotto con successo, è vero, ma quella è tutta un'altra realtà: se vogliamo andare in questa direzione anche in Svizzera è necessario verificare che ci siano tutte le premesse, anche solo giuridiche, per poterlo fare».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved