Calcio

Il Lugano vince ancora: adesso la vetta è a tre punti

La truppa di Mattia Croci-Torti ha piegato a domicilio il Basilea per 2-0. Decisive le reti di Hajdari nel primo tempo e di Steffen nella ripresa

Steffen festeggia il raddoppio
(Ti-Press/Crinari)
2 aprile 2024
|

Il Lugano non smette più di stupire. La formazione bianconera ha infatti colto un'importante affermazione fra le mura amiche contro il Basilea - in occasione del match valido per la trentesima giornata di Super League - imponendosi con il punteggio di 2-0.

Per i bianconeri si è trattato del settimo successo consecutivo - calcolando anche il match di Coppa Svizzera, vinto proprio contro i renani ai rigori - e in virtù di questo risultato contano attualmente 52 punti e si sono portati momentaneamente a sole tre lunghezze dalla vetta, occupata dallo Young Boys (55), che deve però ancora scendere in campo. Al secondo posto della graduatoria - sempre con una partita in meno - c‘è invece il Servette (54)

Per l'occasione il tecnico dei ticinesi Mattia Croci-Torti non ha potuto beneficiare né dei servigi di Anto Grgic - squalificato - né di quelli di Uran Bislimi, Kreshnik Hajrizi, Mattia Bottani, Mohammed Belhadj e Milton Valenzuela, infortunati. Di conseguenza nel reparto offensivo ha optato per l'innesto di Mahou al fianco di Celar e Steffen, supportati da Doumbia, Macek e capitan Sabbatini. La mossa gli ha dato ragione poiché Saipi e compagni sono scesi in campo tonici e molto determinati a continuare la striscia di successi di fila, realizzando una rete per tempo. Per la cronaca gli eroi dell'incontro sono stati - oltre all'estremo difensore locale, autore dell'ennesimo ‘clean sheet’ stagionale - Hajdari (44’) e Steffen (69'), i quali hanno fissato il risultato sul 2-0 finale.

Il Lugano - che ricordiamo ha prevalso sul Basilea per la terza volta in questa stagione, calcolando anche il match di Coppa - tornerà nuovamente sul terreno di gioco nella serata di sabato sul campo del Winterthur (ore 18). Dal canto loro gli uomini di Celestini dovranno ancora attendere per un successo che manca dal 24 febbraio scorso contro l'Yverdon (2-0). Da quel momento ha infatti colto soltanto due punti, in virtù di due pareggi – contro Zurigo (2-2) e Winterthur (1-1) – e tre battute d'arresto, con YB (1-5), Losanna (1-2) e appunto Lugano (0-2). In classifica la squadra è decima (33) e conta la bellezza di 16 punti di distacco dai bianconeri.

Ricordiamo che il trentesimo turno della massima serie svizzera continuerà nella serata di domani con due incontri, ovvero Servette-Stade Losanna e il derby fra Zurigo e Winterthur (ore 20.30). Le altre sfide - Losanna-San Gallo, Lucerna-Yverdon e Young Boys-Grasshopper – verranno disputate giovedì.

Lugano - Basilea (1-0) 2-0
Reti: 44’ Hajdari 1-0. 69’ Steffen 2-0.
Lugano: Saipi; Mai, Doumbia, Hajdari; Espinoza, Macek (89’ Nkama), Sabbatini, Mahou (68’ Martim Marques); Steffen (78’ Vladi), Cimignani (67’ Aliseda); Celar (89’ Przybylko).
Basilea: Salvi; Rüegg, Frei, van Breemen, Schmid (13’ Vouilloz); Xhaka, Kacuri (79’ Adjetey); Dräger (56’ Beney), Augustin (79’ Zé), Kade; Malone (56’ Kayombo).
Arbitro: Dudic
Note: 3975 spettatori. Ammoniti: 41’ Steffen. 52’ Macek. 55’ Kacuri. 55’ Dräger. 64’ Augustin. 66’ Kayombo. 67’ Frei.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE