CALCIO

Pronta la sperimentazione per le espulsioni temporanee

L'International Board ha dato il suo consenso. Anche i falli tattici interessati dal progetto. A livello professionistico si potrebbe provare già nel 2024

28 novembre 2023
|

L'Ifab, il custode delle regole del calcio, ha raccomandato, in occasione della sua riunione annuale a Londra, la sperimentazione nel calcio professionistico di esclusioni temporanee, un'iniziativa volta a reprimere diversi comportamenti scorretti da parte dei giocatori. Nel 2017, l'International Football Association Board (Ifab) ha convalidato l'attuazione di esclusioni temporanee, con l'obiettivo di placare eventuali tensioni in campo e migliorare il fair-play, nelle categorie dilettanti, giovanili, veterani e disabili, previa approvazione di ogni federazione e confederazione nazionale.

In Francia, l'espulsione temporanea – un cartellino bianco dato all'autore dell'infrazione, che viene invitato a calmarsi per dieci minuti – è in vigore dal 2018 nelle competizioni amatoriali. Il calcio professionistico non è attualmente interessato da questa misura, ma in futuro le cose potrebbero cambiare.

I membri del consiglio dell'International Board hanno anche appoggiato una proposta, secondo cui, in determinate situazioni di gioco, solo il capitano può rivolgersi all'arbitro. Tutte queste proposte saranno prese in considerazione durante l'assemblea generale annuale dell'organismo che si terrà a Glasgow nel marzo 2024. «Quando abbiamo esaminato la questione delle esclusioni temporanee – ed è chiaro che il protocollo deve essere sviluppato – abbiamo preso in considerazione la cattiva condotta. Ma abbiamo anche esaminato altri motivi, in particolare i falli tattici – ha spiegato Mark Bullingham, membro del consiglio di amministrazione del Board e amministratore delegato della Football Association inglese –. La frustrazione dei tifosi è immensa quando vedono un promettente contropiede interrotto da un fallo tattico. E la questione se il cartellino giallo sia sufficiente a punire il fallo ci ha portato a chiederci se il cartellino bianco non debba essere un'opzione», ha spiegato.

Pierluigi Collina, presidente del comitato arbitri della Fifa e membro del sottocomitato tecnico dell'Ifab, ha dichiarato che la sperimentazione dell'espulsione temporanea nel calcio professionistico potrebbe avvenire già nella prossima stagione, previa approvazione dell'assemblea generale dell'organismo a marzo. «La prova con i dilettanti è stata positiva. Ora stiamo parlando di un livello molto più alto, altamente professionale. Dobbiamo sviluppare qualcosa che funzioni o che sia degno del calcio di alto livello», ha spiegato.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE