CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Hockey
5 ore

L’hockey stravagante di Sankt Moritz ’48

75 anni fa, al termine di una lunga pausa forzata, per ospitare i primi Giochi dopo la pace ritrovata furono scelte la Svizzera e le nevi engadinesi
il dopopartita
10 ore

L’Ambrì espugna Zugo ‘con la testa e con la lotta’

Uno spunto di Heed dopo 14" di overtime regala la decima vittoria da due punti ai suoi. Pestoni: ‘Ora sottovalutare l’Ajoie sarebbe un errore gigantesco’.
IL DOPOPARTITA
10 ore

Lugano in bianco in un martedì nero. ‘Questione di feeling’

Cinque schiaffi nel primo tempo, triste primato di una partita che si spegne subito. Gianinazzi ‘Probabilmente, un domani gestirei la cosa diversamente’
Altri sport
11 ore

Hockey su prato, Lugano promosso in Serie B Indoor

Decisivi i due successi ottenuti contro Grasshopper e Berna al torneo finale di Prima Lega a Zurigo
Hockey
12 ore

Tim Heed regala due punti d’oro all’Ambrì Piotta

Ottima prestazione dei leventinesi a Zugo: la sfida ha premiato la truppa di Cereda, vittoriosa 3-2 dopo l’overtime
Hockey
12 ore

Nuovo tonfo del Lugano, gode il Friborgo

Dolorosa sconfitta per la truppa di Luca Gianinazzi: ospiti padroni totali alla Cornèr Arena e vincenti per 6-1, con cinque gol nei primi 20’.
Unihockey
15 ore

Ticino fermato dal Kloten

I bellinzonesi, sconfitti in casa dai Jets 7-3, chiudono settimi in classifica e sfideranno nei playoff l’Ad Astra
sci nordico
15 ore

Campionati regionali, vince un... varesino

Fra le donne successo di Manuela Leonardi di Bedretto, fra le ragazze vince Anna Pronzini e fra i ragazzi Levin Arduser
Basket
15 ore

Nancy Fora: ‘Importante la cultura del lavoro’

La cestista ticinese spiega i segreti dei successi dell’Elfic Friborgo, squadra che in Svizzera non ha praticamente rivali
Basket
16 ore

Mercoledì di nuovo in campo Lugano e Massagno

La Sam vincitrice della Coppa di Lega ospita il Neuchatel, mentre i Tigers ricevono il Vevey forse privo di Sefolosha
calcio
09.10.2022 - 17:13
Aggiornamento: 17:32

Chiasso più forte dei problemi societari e dei litigi in tribuna

Contro lo Young Fellows i rossoblù si impongono grazie a Nivokazi. Mentre si fa largo l’ipotesi di un ritorno della società alla precedente proprietà

di Emiliano Rossi
chiasso-piu-forte-dei-problemi-societari-e-dei-litigi-in-tribuna
Almeno sul campo Manicone e compagni possono festeggiare

Continua il periodo difficile del Chiasso, che in campo si riscatta dalla sconfitta di settimana scorsa ma rimane comunque appeso a un filo dal punto di vista societario. Come se non bastasse, il nervosismo ha preso di nuovo il sopravvento in tribuna, con un litigio tra i dirigenti rossoblù e i tifosi di casa per cui è intervenuta anche la Polizia.

Sul campo, si diceva, gli uomini di Tirapelle e Cau stanno facendo il loro dovere: la vittoria di sabato, ottenuta in rimonta, li porta al quarto posto e a pochi punti dalle primissime. Ma fuori dal terreno di gioco restano le incertezze. Dopo il comunicato del sindacato dei calciatori, che parlava di situazione insostenibile, la replica del club e del capitano Gentile, c’è stata una nuova riunione tra i calciatori e i dirigenti. È proprio il capitano, assente a Zurigo ma in panchina per dare il suo sostegno ai compagni, a raccontarlo nel post partita: «Ci hanno detto quanto ci avevano già anticipato, ovvero che ci sono delle pendenze molto importanti cui la vecchia proprietà non ha ottemperato. Per questo si ritrovano ad avere un buco di 7-800mila franchi». E qui arriva la notizia bomba: «Stanno facendo delle valutazioni per riorganizzarsi. Se i precedenti proprietari non ottemperano a quanto detto nella cessione, gli attuali dirigenti potrebbero addirittura riconsegnare loro la società». Comprensibilmente fra i calciatori c’è preoccupazione, nonostante il club abbia stanziato dei fondi per aiutare chi è in difficoltà e ha bisogno di liquidità immediata. Gentile ha parlato nei giorni scorsi con Urbano del sindacato.

I giocatori altro non possono fare che dare tutto sul campo. A Zurigo contro lo Young Fellows Juventus non hanno approcciato la sfida al meglio, conferma anche il capitano, incassando al quarto d’ora il gol dello svantaggio e lamentando, ancora una volta, torti arbitrali. «Un loro calciatore ha parato di mano sulla linea, forse poi la palla è addirittura entrata… Quando giochiamo fuori coi direttori di gara è un terno al lotto», non usa mezzi termini Gentile. Il Chiasso è venuto fuori con il passare dei minuti, trovando dapprima il pareggio con Nivokazi e andando vicino al sorpasso. Gol ottenuto nella ripresa, anche se pure lo Young Fellows ha chiamato al grande intervento per ben due volte Abazi, che sostituiva Mitrovic. A siglare il 2-1 è stato ancora l’attaccante che lo scorso anno era stato un valore aggiunto. Nel finale, per lui è arrivata anche la tripletta, segno che si è sbloccato un calciatore che senza dubbio può essere importantissimo per il Chiasso. Problemi societari permettendo, ovviamente.

Young Fellows Juventus - Chiasso (1-1) 1-3
Reti: 13’ Janett 1-0, 25’ Nivokazi 1-1, 56’ Nivokazi 1-2, 87’ Nivokazi 1-3.
Young Fellows: Baumann; Mettler (87’ Krause); Bettkober, Miranda, Caserta; Heini (80’ Arghandewall), Janett, Kiendrebeogo (68’ Kramer), Gallego, Tanzillo (87’ Gimenez); Camara.
Chiasso: Abazi; Palsson, Onkony, Turi (46’ Stefanovic); Mattei, Perissinotto (55’ Ortolani), Kamé, Martorana (70’ Pani); Bezzicchieri (78’ Mpon); Nivokazi, Manicone.
Note: 100 spettatori, ammoniti: 21’ Perissinotto, 33’ Kiendrebeogo, 33’ Turi, 44’ Mettler, 71’ Kamè, 74’ Tanzillo, 76’ Manicone, 77’ Bettkober, 85’ Mattei, 90’ Onkony, 92’ Mpon.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved